SESSO PELLE E STIVALI – IL DOTTORE DEL PIANO DI SOTTO

SESSO PELLE E STIVALI – IL DOTTORE DEL PIANO DI SOTTO

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Dopo aver scopato a quattro con Jendayi e Valeria, il nostro coinquilino con studio medico al piano di sotto si è intrigato dal sesso pelle e stivali ed ogni tanto lo invitiamo a qualche incontro rovente, gli abbiamo fatto conoscere Bruna, la commessa di Zara e Antonella, la pompinara del call center. Ma Valeria lo ha invitato a presentarci anche qualche sua bella cliente disponibile; così un giorno ci chiama e chiede di poter salire da noi con una cliente. E’ una ragazza giovane, molto appariscente, dotata di grosse tette e un bel culo a mandolino, mora occhi verdi, un metro e settanta. Veste piuttosto dimessa con un abituccio e scarpe basse, Luigi ce la presenta dicendo che la ragazza – Veronica – ha un problema di frigidità che non riesce a risolvere, per cui i suoi fidanzati la mollano in breve tempo. “Le ho raccontato che voi siete grandi esperti di un certo tipo di godimento molto fetish e forse riuscirete a farla godere, se è disponibile a concedersi interamente e senza limiti”, Veronica conferma di volere a tutti i costi raggiungere l’orgasmo e di essere pronta a tutto. Valeria la accarezza, la palpa tutta e le ficca la lingua in bocca, intanto Luigi ed io ci spogliamo. Valeria le dice: “Vieni con me Veronica, che se continui a vestirti così dimessa, non capirai mai come far eccitare un uomo che possa darti piacere … L’abito non farà il monaco, ma serve a far emergere la puttana che dobbiamo suscitare in te.” La porta nel guardaroba dove le fa provare abiti di pelle, lingerie, stivali e questi ultimi non solo calzandoli, ma soprattutto strusciandoli sulla sua spacca e sulle labbra, facendole vedere come se li ficca lei in ogni orifizio. Noi sbirciamo tutto il trattamento di riscaldamento, finché non ce la porta splendidamente inguainata in stivaloni alti e morbidi pacco 12, guepiere minigonna e guanti, tutto di pelle odorosa. Veronica è imbarazzata ma già scaldata dal trattamento, noi due siamo in pala dura, pregustando i giochi sfrenati; quando vede i nostri cazzoni ci fa i complimenti, noi la circondiamo e cominciamo a strusciarli su tutto quel bendiddio, strizzandole seni, culo e capezzoli attraverso la pelle, Valeria la fa distendere e si mette in 69, armata di uno stivale morbido che le introduce tra le grandi labbra mentre la lecca tutta, io da dietro comincio a leccarle lo sfintere, mentre Luigi le infila il cazzo in bocca. Veronica è letteralmente circondata e alterna pompate al cazzo di Luigi a leccate alla pussi di Valeria, piano piano si scalda sempre di più, ma l’orgasmo è ancora lontano. Valeria si stacca dal quartetto e ci richiama all’ordine: “fate vedere a Veronica come mi riempite … !”. subito si ritrova a sandwich un cazzo in culo e uno in fica, mentre spompina uno stivale arrotolato; Veronica guarda e si masturba con un altro stivale, ficcandolo velocemente su e giù nella sua fichetta. Dopo poco Valeria comincia a godere come una pazza esortandoci con voce roca: “Siiii sfondatemi tutta, Luigi spanami la fregna, Andrea spaccami il culo, fatemi godereeee, inculatemi, scopatemi, chiavatemi come la troia che soooonoooo “, poi prorompe in un intenso e sonoro orgasmo, zampillando succo dalla fica. Lasciandola rantolante, prendiamo Veronica e le facciamo lo stesso trattamento: mentre Luigi si fa spompinare, ficcandoglielo in gola io mi piazzo dietro di lei, la piego a 90, lubrifico il fiorellino anale e ci spingo dentro uno stivale per 20 centimetri, scopandola su e giù, poi lo sfilo dallo sfintere e lo rinfilo in fica, mi appoggio alla gonnellina di pelle e, agguantate le sue tettone, la penetro nel culetto con decisione, cominciando l’anda-rivieni. Luigi le libera la bocca, si posiziona sotto di lei e – tolto lo stivale, la penetra in fica. La scopiamo intensamente, mentre i suoi canali si lubrificano e Valeria fi fa leccare la fica non priva di farcitura in pelle di stivale. Veronica resiste, ma a un certo punto grida: “Che cazzi ! Non ne avevo maiiii presi due insieme, mi state spaccando. Godo ! Sfondatemi che finalmente godo ! L’odore della pelle mi fa veniiiiiireeee”. Non le diamo tregua: la giro a schiena in giù su Luigi che prontamente la incula e spalancatele le cosce stivalate glielo sbatto violentemente in fica e la trapano velocemente; Valeria le infila lo stivale estratto dalla sua fica in bocca, poi lo sposta nella fica facendolo scivolare sul mio cazzo duro e allargandola tutta. Finalmente con tre tarelli infilati dappertutto, Veronica prorompe in un orgasmo bagnato e prolungato, che non sembra finire mai; si agita sui perni che la impanano per godere ancora di più, in preda al parossismo di ciò che non riusciva a provare prima. Quando si calma, rallentiamo il ritmo, ma Valeria ci ordina di sborrarle in faccia e sulle tette inguainate nella pelle della guepiere; appena i fiotti inondano Veronica, si getta a leccare tutto, infilandole un metro di lingua in bocca. Veronica è distesa a terra, coperta di pelle inondata di saliva che riprende fiato, noi siamo letteralmente spompati, ma felici di averla finalmente soddisfatta. Sappiamo che tornerà !

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

One thought on “SESSO PELLE E STIVALI – IL DOTTORE DEL PIANO DI SOTTO

  1. Riccardo

    A forza di leggere le prodezze di Valeria e Andrea, abbiamo voluto provare anche la mia ragazza ed io a far sesso con gli stivali.
    Dopo averne comprato un bel paio, morbidi e senza lampo, siamo andati a casa per provarli. Dopo um petting prolungato, quando Francesca era ben lubrificata, ho sfilato e arrotolato il gambale morbido e lo ho introdotto nella sua fica muovendolo come un cazzo finto. Francesca gradiva la faccenda, bagnandosi di più. Ho provato ad aggiungere il mio, vero e diventato bello duro, ma non siamo riusciti a farlo entrare nella stretta prugnetta di Francy. Anche nel culo non entrava con lo stivala affondato davanti.
    Mi sono dovuto accontentare di un bel bocchino, mentre lei si menava la fichetta con lo stivale.
    Riproveremo l’esperienza, intanto ho beccato più volte Francesca che si masturbava da sola con lo stivale, infilandosi anche il tacco nel culetto !

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.