Legato e leccato!

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Legato e leccato!

Spread the love

Io e la mia ragazza amiamo fare giochetti legandoci al letto a ad una sedia. Per certe cose ci vuole fiducia reciproca ed io mi fidavo (giustamente) di lei.
Un giorno mi ha fatto mettere sul letto matrimoniale completamente nudo, a pancia sotto con braccia e gambe aperte a stella, completamente divaricate. Poi mi ha fatto alzare un po’ col bacino e mi ha infilato sotto al bacino un paio di cuscini.
In quella posizione avevo il culo, le palle ed il pene completamente esposti. Ha preso delle corde e mi ha fissato polsi e caviglie agli angoli del letto. Poi mi ha detto “adesso tu diventi il mio lecca lecca!”.
Al solo pensiero il cazzo mi si è rizzato, puntava verso il basso, dalla sua visuale si vedeva la parte sotto, quella del prepuzio.
Ha iniziato ad insinuare la lingua sullo spacco delle natiche dall’attaccatura del culo con la schiena.
Alternando leccate verso il basso con leccate verso l’alto si abbassava sempre più, fino a raggiungere il buco del culo. Quando ci è passata sopra con la lingua ho avuto una forte scossa, l’uccesso era duro all’inverosimile.
Si è soffermata un po’ sul buco e poi ha continuato a scendere passando sul perineo. Man mano che si avvicinava ai testicoli sentivo l’eccitazione crescere sempre di più. Fin che è arrivata alle palle ed è passata dal perineo all’uccello passando la lingua nell’attaccatura tra le 2 palle. Stavo dando via di testa, stavo raggiungendo un livello di eccitazione incredibile perché si avvicinava sempre di più al mio uccello ma lo faceva cone estrema lentezza facendomi sentire la sua lingua su ogni mio cm.
Poi dalla base del cazzo ha dato una leccata fino ad arrivare alla cappella ed ha iniziato a darmi colpetti di lingua sul frenulo.
Io ansimavo e non capivo più nulla.
Dopo un po’ ha iniziato col percorso contrario, è ridiscesa lungo tutta l’asta, ha leccato un po’ le palle, poi si è soffermata un po’ di più sul perineo (cosa che mi fa impazzire) per arrivare di nuovo a leccarmi il buco del culo.
Da li è tornata indietro, perineo, palle e asta fino a raggiungere di nuovo la cappella.
Ha iniziato a darmi delle ampie leccate alla cappella ed al frenulo. Ad ogni leccata il mio cazzo si contraeva.
Andava avanti a ripetizione a leccarmi cappella e frenulo, molto lentamente. Iniziava appoggiando il centro della sua lingua sulla punta della cappella e proseguendo facendo aderire tutta la lingua fino ad arrivare al frenulo per poi staccarla quando arrivava con la punta della lingua. Ogni leccata durava circa un paio di secondi durante i quali il mio cazzo si irrigidiva.
Io stavo letteralmente impazzendo. Lei si è resa conto del mio livello di eccitazione ed ha rallentato ulteriormente facendo durare ogni leccata almeno 3 secondi.
Era bellissimo ed allo stesso tempo una tortura.
Dopo un po’ di minuti di quella meravigliosa tortura ho sentito che stavo per venire, l’ho avvertita e lei ha iniziato a dare leccatine molto rapide alla base della cappella, sull’attaccatura del frenulo.
Non ho più resistito e sono venuto con lei che mi leccava il frenulo.
Ero talmente eccitato che abbimo dovuto cambiare le lenzuola perché le ho letteralmente imbrattate di sborra.