I miei vicini parte seconda

I miei vicini parte seconda

Una sera mi suona il campanello sua figlia e subito le chiesi se c’erano dei problemi e lei subito mi disse no non c’è nessun problema e solo che mi manda la mia mamma a chiederti se potevi visto che sei così gentile a venirci a pitturare casa ed io le risposi si aspetta un secondo qui che ti so dare la risposta, a proposito per il colore ci dobbiamo pensare noi e lei subito si ed allora chiamai mio cognato e le chiesi se mi veniva a dare una mano e che poi ci saremmo divertiti e lui subito ok vengo , allora andai da lei e le dissi va bene veniamo ok grazie .

Arrivato il sabato mattina arrivo mio cognato ed io ero già giù che lo aspettavo con tutto il materiale e lui arrivo con tutta la sua roba e salimmo, suonammo il campanello e ci apri la porta sua mamma , con un completino da letto da paura e poi ci disse fate pure io vado a vestirmi e noi subito beh non si preoccupi può restare pure così se a lei non le dà fastidio e così fece , poi iniziammo a lavorare e come al solito dovevamo dipingere anche la camera di sua figlia e lei però era ancora a letto , allora sua mamma prese ed andò a svegliarla e le disse guarda che ci devono dare il colore e non devono mica aspettare te che ti svegli e lei ma hanno già finito tutto il resto è la mamma le disse ma guarda che he quasi mezzogiorno e loro devono finire e allora si alzò e mio cognato quando la vide mi disse che gran pezzo di figa e io le risposi e dovresti vedere come scopa.

Visto che non avevamo finito ci fermammo a mangiare un boccone assieme a loro e poi lì seduti a tavola le dissi a mio cognato provaci e lui subito si sedette vicino a lei e le sfiorò una gamba e lei da un primo momento cambio faccia ma poi si lasciò fare e lui le palpo la figa e lei le tocco il pacco sopra i pantaloni e mi guardò con uno sguardo pieno di voglia ed io però non stetti lì a guardare e ci provai con sua madre e le infilai direttamente una mano in mezzo alle gambe ed era completamente bagnata e mi tocco anche lei sopra i pantaloni e poi ci disse vado a preparare il caffè ed io le dissi vengo a darti una mano e lei ok va bene subito appena girato l’angolo ed appena entrati in cucina mi appoggiai con il pacco al suo culo e lei mi disse adesso il caffè poi finite e dopo ci divertiamo ed io le dissi ma nemmeno un acconto e lei no dopo e così andai di la.

Verso le prime ore del pomeriggio e sempe loro due che giravano per casa mezze nube e noi con i cazzi duri dopo aver finito con un po di fatica l’ultima stanza pulimmo i nostri attrezzi e liberammo dalle carte e poi le dissi che avevamo finito e allora sua mamma per ringraziarci ci calo i pantaloni e iniziò a succharli tutti e due ma sua figlia le disse non fare l’ingorda e lei le disse ce n’è anche per te non ti preoccupare e noi si ha ragione ce ne anche per te e allora iniziamo a scoparla tutte e due prima io scopai la mamma davanti e dietro e mio cognato ha scopato sua figlia davanti e dietro e poi viceversa fino a farle godere e le abbiamo svuotato tutto il seme su quei due bei culi e poi si sono fatte una bella doccia e ci hanno salutato.

E loro mi hanno detto che dovevano fare i conti del lavoro che avevamo fatto ed io le dissi che andava bene così e loro mi dissero no il divertimento è una cosa il lavoro è un altra e allora le dissi ci vediamo una sera e loro mi dissero fai venire anche lui ed io le dissi ha vi siete divertite porcone perché ha un bel cazzo vero e loro si se fossero tutti come voi e io le dissi ok vedo se riesce a venire .

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.