Lucrezia 1

Lucrezia 1

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Lucrezia 1

Non mi definirei un artista,
Ma amo utilizzare i vecchi metodi imparati dai miei nonni e i suoi amici, per costruire maschere e costumi in cartapesta…
Nonostante Vivo in una grande città dell’Emilia Romagna ormai Con l’avvento della tecnologia e delle stampanti 3D nessuno è più capace di costruire maschere carri di Carnevale con la cartapesta Quindi decido di fare un corso con vari appuntamenti per insegnare alle persone a cui interessa come si costruisce un telaio e come va poi posizionata la cartapesta su di esso,
Il corso è aperto a tutti entrambi sessi e per tutte le età ma non mi aspettavo un affluenza femminile così numerosa,
Mi squilla, il cellulare e una voce femminile dall’altra parte nel telefono inizia a pormi domande sul corso e su la possibilità di poter fare un corso personalizzato privato anche pagando qualche cosa di più, fissiamo un appuntamento e lei mi dice di chiamarsi Lucrezia,
L’indomani al pomeriggio ci incontriamo in un bar all’interno di un grande parco dotato di due laghi bellissimi e una ventina di montagnole di terra che negli anni sono diventate Verdi,
Ci troviamo alle ore 15 al bar all’interno del parco Io sono un uomo normalissimo Sì sicuramente un po’ più alto della media essendo 200 cm è di corporatura normale circa 110 kg di peso tendente comunque alla fisionomia magra, Lucrezia mi manda un messaggio che sarebbe arrivata con un vestito bianco,
Mentre l’aspetto vedo una persona avvicinarsi con il vestito che mi era stato descritto nel messaggio, capelli lunghi neri lisci, occhialoni Tondi da sole, ben curata con labbra sottili e questo vestito lungo bianco, senza maniche con un leggero effetto trasparente, le braccia leg mette in risalto gli intimi neri che vi sono sotto,
Buongiorno Io sono Lucrezia e mi porge la mano…
Buongiorno Lucrezia io sono Riccardo!!
Lucrezia esclama:
Ma quanto sei alto? domanda che sento almeno due volte al giorno rivolgermi da sconosciuti,
Guardandola bene e facendola passare avanti per farla sedere al tavolino…
Noto che ha un bel sedere tondo, un Vitino abbastanza stretto e almeno una terza di seno, ma portato sotto il vestito con gran classe,
Ha un bel viso con qualche tratto mascolino, ci sediamo ordiniamo due succhi di frutta iniziamo una conversazione,
Domanda che più di tutte avevo da farle era il perché volesse delle lezioni private quando comunque per il corso c’era un bellissimo gruppo, misto tra uomini e donne…
Lucrezia si leva gli occhiali posando lì sopra la testa e tenendo anche così indietro i capelli che le arrivano a toccare le spalle, e da lì mi rendo conto che Lucrezia ha i i lineamenti del viso molto maschili…
Vorrei un corso personalizzato perché vorrei costruire statue di corpi nudi, e non vorrei in mezzo ad altri partecipanti che le mie domande possano dare fastidio o sembrare inopportune agli altri partecipanti… mentre dice tutto questo accavalla le gambe ed esclama… che ha caldo…
si apre un po’ il vestito fino a farmi intravedere i due seni Tondi Di carnagione scura, e passandosi la lingua sul labbro superiore per puoi guardarmi e sorridermi…
Ha due occhi verdi molto penetranti,
E io invece ho nei pantaloni un pisellone che sta stretto dentro i boxer,
Rispondo con tutta educazione, quello che insegno a te posso insegnarlo tutti gli altri ..
Guarda Riccardo, volevo essere sincera con te, quando ho letto l’annuncio del corso.
Ho letto il tuo nome come insegnante e sono andata a vedere sui social network le tue foto e Volevo conoscerti dal vivo…
Grazie Lucrezia, lusingato dal ttuo interesse..
Più guardo Lucrezia e più mi rendo conto che ha una muscolatura nelle gambe più da uomo che da donna e c’ha il pomo di Adamo sporgente,
Ma subito non le do peso in quanto i miei occhi sono dentro al suo reggiseno,
Vedo comunque che Lucrezia Guarda il rigonfiamento dei miei pantaloni e capisce che sono eccitato nonostante comunque a parole e a sguardi riesco a nascondere molto bene,
Beh dai Lucrezia Dimmi un po’ di te cosa fai nella vita?
Con tutta la semplicità del mondo Lucrezia mi risponde:
sono una donna trans,
Sono impiegata in un ufficio amministrativo..
Dov’e tra l’altro sono socia, amo il fitness e di tanto in tanto mi piace viaggiare…
E mi piacciono gli uomini molto alti!!

Le sorrido e arrossisco…
Invece mi chiamo Riccardo ho quasi 40 anni sono un magazziniere all’interno di una grande azienda del comprensorio ceramico, faccio arti marziali da quando sono bambino, unito anche a palestra e di tanto in tanto Costruisco maschere e costumi di carnevale per fiere del fumetto, e ho una marea di hobby…
E mi piacciono le donne prosperose.
Riccardo che cosa pensi delle donne trans?
Guarda sinceramente ne sono sempre stato incuriosito, in quanto mi sono sempre piaciute le donne e tutto il loro corpo dalla vagina, al sedere, ai seni, al viso..
E mi sono sempre chiesto nonostante mi piace veramente tanto penetrare la donna con foga e il più delle volte trattarla come una vera e propria schiava..
Come sia fare sesso con un trans…
Sono un uomo molto curioso e poi comunque sono stato per 3 mesi con una ragazza 10 anni fa, che di tanto in tanto ci scambiavano i ruoli e con un strapon doppio infilato dentro la sua vagina, di tanto in tanto ha voluto penetrarmi lei e posso assicurarti che ho goduto veramente tanto perché comunque ritengo che conoscere il proprio corpo e il proprio piacere non debba essere discriminante o per questo le persone devono per forza classificarsi in qualcosa…
Lucrezia sorride e annuisce, sai Riccardo sei un uomo molto affascinante e ragioni decisamente bene Mi piacerebbe farti provare qualcosa di più che un pezzo di gomma..
Ti andrebbe di andare a casa mia?
Lucrezia però prima di venire a casa tua ti devo mettere al corrente di una cosa Nel caso volessi essere penetrata da me, nessuna donna mi ha mai voluto dare il c*** in quanto la larghezza del mio pene è circa in punta quanto una lattina di Red Bull,
Lucrezia ride,, i succhi di frutta e ci accingiamo a uscire dal bar,
All’interno del parco ci sono anche dei bagni pubblici molto puliti comunque e Lucrezia senza esitare troppo mi prende per mano e mi dice
Devo andare un attimo al bagno, Vieni con me?
Mi porta con sé fino dentro in bagno, mi lascio tirare fino a dentro ad esso,
Chiude la porta a chiave, si china e mi slancia di colpo le braghe e si trova il mio pisello in super tiro davanti alla faccia,
Sai Riccardo hai proprio un bel cazzone finendo la frase se ne infila metà in bocca e inizia a spompinarmi con forza, E pensare che la maggior parte delle donne con cui sono stato fa fatica anche solo a farselo entrare in bocca e chi ci riesce spesso con i molari mi graffia la cappella…
No invece Lucrezia riesce a farlo sparire quasi tutto, usando abbastanza forza e segandomelo, in contemporanea a succhiarmelo, in pochi secondi sta superando tutti i pompini che mi hanno mai fatto nella mia vita le donne, mi appoggio di schiena al muro e tengo la testa indietro appoggiata ad esso, nel mentre tengo con la mano destra la testa di Lucrezia, accompagnandola nel movimento, la sua lingua è veramente esperta sembra un aspirapolvere ad acqua, la sento lavorare dentro la sua bocca roteare intorno al mio bastone…
Lucrezia è veramente insaziabile…
Nel mentre fa tutto questo si slaccia quasi del tutto il vestitino per mostrarmi il suo seno perfetto, in quel momento dopo pochissimi minuti che ha iniziato uno splendido lavoretto di bocca le vengo copiosamente in gola,
Non avevo mai goduto in tutta la mia vita così tanto nella bocca di qualcuno,
Mentre il bastone mi torna normale di dimensioni, Lucrezia con la mano lo spreme tutto fino all’ultima goccia senza sprecare neanche un po’ del mio sperma, mi guarda mi sorride apre la bocca, e mi fai vedere che ingoia tutto in un colpo solo…
La sollevo e la bacio in bocca con la lingua e sento il sapore del mio piacere..

[email protected]

Author

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *