Come sono passata da vergine a troietta sverginata da sorella e cugina lesbo

Come sono passata da vergine a troietta sverginata da sorella e cugina lesbo

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

CIAO A TUTTE MI CHIAMO CHARLOTTE SONO FRANCESE BIONDA 18 ANNI 1,85 OCCHI VERDI TERZA DI SENO LUNGHI CAPELLI.VI RACCONTO COME SONO DIVENTATA UNA VERA TROIETTA AMANTE DEL SESSO LESBO GRAZIE A MIA SORELLA E MIA CUGINA DUE VERE ESPERTE IN FATTO DI PRATICHE LESBO.FINOAD UN MESE FA ERO VERGINE ORA SINO UNA PRATICANTE DEL SESSO LESBO.TUTTO è COMINCIATO QUANDO NOSTRA CUGINA MONIQUE CI HA INVITATE AL MARE NELLA SUA VILLAS.IO E MIO SORELLA CATHERINE SIAMO SEMPRE ANDATE INSINTONIA CON NOSTRA CUGINA MONIQUE COSì ABBIAMO ACCETTATO CON PIACERE L’INVITO.ARRIVATE ALLA VILLA CI SIAMO SALUTATE ED HO NOTATO CHE MONIQUE LO FACEVA IN MODO UN PO’TROPPO AFFETTUOSO CON CATHERINE.SIAMO ANDATE A CAMBIARCI E POI AL MARE.MONIQUE HACHIESTO A CATHERINE DI SPALMARLE LA CREMA ABBRONZANDE E CATHERINE HO VISTO CHED HA INDUGIATO A LUNGO SPALMANDOLA.POI HANNO FATTO LO STESSO CON MED E DEVO DIRE CHE HO PROVATO UN BRIVIDO QUANDO MONIQUE HA TOCCATO I MIEI GLUTEI.LA SERA CI SIAMO SEDUTE SUL TERRAZZO A CHIACCHIERARE.POI CI SIAMO RITIRATE NELLE NOSTRE STANZE.IO NON RIUSCIVO A DORMIR E HO INIZIATO A MASTURBARMI.LO FACCIO SPESSO STANDO BEN ATTENTA CON LE DITA A NON PENETRARMI.AD UN CERTO PUNTO HO SENTITO DEI GEMITI PROVENIRE DALLA STANZA DI MONIQUE.ALZATAMIMI SONO AVVICINATA ALLA STANZA,LA PORTA ERA SOCCHIUSA COSì HO DATO UN’OCCHIATA E HO VISTOMONIQUE STESA SUL LETTO A COSCE APERTE E CTHERINE SU DI LEI.MONIQUE DICEVA SI SI DAI LECCAMI TUTTA SI SONO LA TUA TROIA HUM DAI COSì BRAVA.POI MONIQUE HA LECCATO CATHERINE CHE DOPO UN PO’ HA EMESSO UN FORTE GEMITO SEGNO CHDE AVEVA AVUTO UN ORGASMO.ALLA VISTLORO VISTA HO INIZIATO A TOCCARMI INCURANTE DEL FATTO CHE POTESSIGODERE AL PUNTO TALE DAFARMI SCOPRIRE.INFATTI EMISI UN FORTE GEMITO.MONIQUE SE NE ACCORSE E RIDENDO DISSE.GUARDA GUARDA LA CUGINETTA SI MSTURBA.DAI CHARLOTTE VIENI QUI E UNISCITI A NOI.IO DISSI MA VERAMENTE IO NON VOLEVO.SI ALZARONO E DI PESO MI PORTARONO A LETTO.MI APRIRONO LE COSCE E COMINCIARONO A TURNO A LECCARMI LA FICHEDTTA CHDE INTANTO SI BGNAVA E COLAVA COPIOSAMENTE.DISSERO TI PIASCDE TROIETTA VERO?CON UN FIL DI VOCDE RISPOSI SI TANTISIMO.DISSERO BDENDE.POI MONIQUE CERCò DI INFILARMI DUE DITA EMISI UN GRIDO E LEI DISSE.CATHERINE CHARLOTTE E’VERGINE WOW STASERA FOTTIAMO UNA VERGINE.DETTO CIò DISSE CHARLOTTE LECCAMI LA FICA SVELTA E MI RACCOMANDO QUANDO VENGO LECBEDVI TUTTO E LO STESSO FARAI CON CATHERINE UBBIDISCI SE NO TI PUNIREMO.ECCITATA ESEGUI.LORO LECCARONO LA MIA FICHETTA A TURNO DICENDO.SA DIMIELE.POI MONIQUE DISSE CATHERINE PENDI GLI STRAPON CHDE FACCIAMO IL SERVIZIO ACHARLOTTE.INDOSSARONO GLI STRAPON E SIAVVICINARONO A MDE ICENDO TROIETTA APRI LA BOCCA E SUCCHIA.UBBEDII.POI MONIQUE DISSE APRI LE COSCE BRVA COSI CON UN COLPO SECCO MI PENETRò EMISI UN GRIDO MA SUBITO AVVDERTI UNA SNSAZIONDEDI PIACERE.MONIQUE MI STANTUFFAVA CON VIGORIA DICENDO TI PIACE TROIIA VDERO?SEI FATTA PER RICEVERE CAZZI.IO SI MI PIACE CATHERINED DISSE ORA TOCCA A M.ANCHDE LEI MI PENEDTRò A LUNGO.EBBI TRE ORGASMI,COLAVO ABBONDANTEMENTE.POI DISSERO FORZA ORA IL CULETTO.DISSI NO PER FAVORE MA LORO FURONO IRREMOVIBILI.MI TENNERO FEDRMA DE MI PENDETRARONO PROCURANDOMI UN DOLORE FORTISSIMO.POI DISSERO BENE ORA INDOSSA LOSTRAPON E FOTTICI DAI NON AVDERE PAURA.FORSE PERVENDICARMI CI DIEDIDENTRO CON FOGA RENDENDOLE FELICI.CI ABBRACCIAMMO MA MONIQUE DISSE CHARLOTTE DOMANI ANDIAMO AL SEXY SHOPP DI UUNA MIA AMICA,TI VOGLIOREGLARE UN ABITINOSEXY CHDE TU INDOSSERAI QUANDO SEI QUI DA ME TI VA?IO SI MONIQUE.ANDAMMOAL SEXY SHOP.MONIQUE SALUTò LAUA AMICA BROOKE E LE DISSE LEI è MIA CUGINA CHARLOTTE UNA VDERA TROIETTA FALLE PROVRE UN COMPLETINO SXY.BROOKE DISSE OK.MI FEDCE PROVARE UN TANGA CON REGGISENO MINI CALZA A TERETE
AD UN CERTO PUNTO SENTII UN BRIVIDO LUNGO LE COSCE,COMINCIAI A GODERE MENTRE BROOKE E MONIQUE RIDEVANO IO NON CAPIVO POI BROOKE MI VENNE VICINO MI DIEDE UN BACIO CON KLA LINGUAZ DE DISSE TI PIACE LO SLIP VIBRANTE VDERO?IO DISSI SI LEI DISSE CHARLOTTE MI PIACI MOLTISSIMO TI VA DI ESSERE LA MIAAMANTE?GUARDAI VERSO MONIQUE LEI FECE UN CEN NO E IO RISPOSI BROOKE SONO TUA.LEI DISSE BENDE SPOGLIATI CHED TI INCULO.DTTO FATTO MI INCULO’PER UN’ORE E LOSTESSO FECI IO.DAALLORA SIAMOAMANTI E FACCIAMO DELLE BELLE ORGE CON MONIQUE ECATHERINE.CHED BELLO RIGRAZIO LORO PERAVDERMI SVDERGINATO E RGALATO LA FELICITà CON BROOKE

Author

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

4 thoughts on “Come sono passata da vergine a troietta sverginata da sorella e cugina lesbo

  1. Alisea

    io e mia cugina ci facevamo leccare la figa da mio fratello, poi lei lo lasciava scopare, io invece innamorata pazza di mia cugina facevo sesso con lei, furono anni molto belli e intensi, a mio fratello non importava nulla dell’aspetto morale diceva che tutto sarebbe rimasto in famiglia, infatti era così, nessuno seppe mai nulla, e non saprà mai nulla, oggi a distanza di anni vorrei riavere quelle esperienze specialmente la lingua di mio fratello che alternata a quella di mia cugina mi faceva impazzire di godimento, facevamo a gara con lei a chi si bagnava di più e gocciolava sul viso e la bocca di mio fratello, che impazziva anche lui per i nostri umori, per lui era facile invece averci insieme a sbocchinarlo succhiarlo per farci schizzare sul viso o in bocca quando ci sentivamo porche all’ennesima potenza, quando si poteva in vacanza si viveva in promiscuità in tre nello stesso letto ad amarci a modo nostro, eravamo pazze ma la vera pazzia di noi due era per mio fratello, bello, autorevole e con un cazzo duro e bollente. Bei tempi, in alcune occasioni ne abbiamo paralato con mia cugina, ma troppi impedimenti e problemi per rifarlo anche una sola volta, ma non disperiamo, potrebbe accadere cose che ci potrebbero avvicinare in tutti i sensi.

     
  2. next generation girl

    strano sono solo maschi a raccontare certe cose, comunque io sono Amber, nome di convenienza, vi racconto cosa mi è successo anni fa quando avevo 16 anni, mio fratello mi sorprese mentre slinguazzavo con la mia amica del cuore, credevo di morire lo supplicai di non dire nulla, promise di non farlo, ma non so come mi riscoprì con la mia amica ma stavolta a letto a fare sesso, successe un casino tra noi tre, ma non disse nulla perchè mi avrebbe ricattata, se non lo facevo scopare lo avrebbe detto ai nostri, ma a me i maschi non piacevano figuriamo mio fratello, lo dissi alla mia amica che incazzata voleva menarlo, insomma non ci lasciava in pace lo stronzo, non sapevamo più che fare, io di cero non mi sarei concessa, ma la mia amica pur di tornare alla tranquillità accetto per il mio amore di accettare le richieste di mio fratello, a me toccava solamente fargliela leccare, le prive volte mi disgustò ma poi devo dire che mi piaceva essere leccata fin dentro da lui, tutto sto casino per delle leccate di figa, dicevo a mio fratello, e lui mi rispondeva, embè che voi da me, so maschio e mi piace la figa! Ma fatte una ragazza gli dicevo, ma lui rispondeva di no, meglio io e la mia amica perchè eravamo pulite sempre odorose di buono e dal buon sapore, fu un complimento che acquietò le nostre divergenze, da allora in poi non ci furono più problemi, ogni tanto mio fratello mi chiedeva di farmi assaggiare anche davanti alla mia amica, che si eccitava al punto di concedergli di scopare.
    Così ho conosciuto i maschi, tutti uguali scoperebbero anche la loro madre se fosse scopabile come asserisce lui.

     
    1. adalgisa

      si si è vero sono prevalentemente maschi arrapati che scrivono, comunque meno male che lo sono, per noi ragazze sarebbe uno schifo di vita senza di loro, ripenso alle esperienze fatte con mio fratello fin dall’età di 16 anni, lo vedevo sempre con il pisello duro, ridevo ma lui si arrabbiava, non capivo perché avevo 14 anni quindi figuriamoci cosa ne sapessi, capii che i mie gen erano preoccupati e lo portarono dal medico, che li tranquillizzò dicendogli che era normale a quell’età per un maschio, che anzi avrebbero dovuto preoccuparsi del contrario, considerate le analisi negative mio fratello stava benissimo, quindi per me era anche una curiosità pazzesca, lo vedevo duro nei pantaloni o nel costume da bagno, in mutande e la cosa mi piaceva moltissimo, lui però si faceva più disinibito e me lo strusciava, o mi chiedeva di toccarglielo, non volevo insomma avevo 14 anni, però qualche sogno erotico lo facevo e mi bagnavo pensando a lui a quel coso duro che aveva tra le gambe, e così arrivata a 16 anni con coraggio quando me lo strusciò glielo toccai, cavolo che sensazione pazzesca, non avevo mai toccato prima di quel momento un pisello duro, solo quello di un mio amico ma moscio e flaccido fu una delusione pazzesca, ma quello di mio fratello cazzo e che cazzo duro e bollente aveva, tra una palpata e l’altra ci siamo eccitati e quello stronzo me lo messo in bocca tenendomi dalla testa mi ha costretta a pomparlo, non sapevo come staccarmi, riuscii solamente ad evitare di farmi eiaculare in bocca facendomi schizzare sul viso, fu la prima volta a provare quelle strane sensazioni, l’odore particolarissimo dello sperma, il calore sulle guance e sulle labbra, provai quasi schifo, corsi in bagno a sputare e lavarmi poi scappai in camera da letto, lui il giorno dopo venne in camera e mi chiese scusa quasi con le lacrime agli occhi, fu sincero si inginocchiò davanti a me chiedendomi perdono per ciò che aveva fatto, mi spiegò che in quei momenti aveva perso la ragione, lo perdonai facendomi promettere che non lo rifacesse più, ma non facevo i conti con me stessa, quella che in primo momento pensai una violenza sessuale mi ritornò nella mente come una esperienza erotica e sessuale appagante e straordinaria, mi dilaniava la mente la passione che mi aveva scatenato, ripensai a tutto che avrei potuto divincolarmi, mi teneva per la testa ma avrei potuto spingerlo via invece ho accettato atteso che arrivasse alla fine, il ricordo di quel cazzo turgido nella mia bocca e poi mi schizzava sulla faccia l’odore di quelle gocce calde mi turbavano la mente come mai mi era successo, il solo pensiero mi accendeva la voglia, ma non avevo il coraggio, successe l’impensabile una sera, i nostri gen erano lontano da casa e presa da una voglia irrefrenabile entrai nella sua camera, lo trovai in mutande sul letto, mi avvicinai e gli toccai il cazzo, si inturgidì subito fino ad uscire dagli slip, non persi tempo ero come un stato di piacevolissima alterazione lo presi in bocca e lo spompinai fino a farlo venire, ma stavolta lo volli nella mia bocca, tutto volevo assaporare tutto di lui, quel nettare che non mi faceva dormire la notte al solo ricordare quello strano ma accattivante ed eccitante odore, mi lasciavo andare sfiorandomi tra le cosce, fino a godere pensando al lui, mi turbava ma lo volevo e ci riuscii con immensa soddisfazione avevo raggiunto la consapevolezza di quando fosse meraviglioso il sesso, ma nel contempo quanto fossi porca.

       
      1. ribella

        mio fratello mi pagava per ogni sega che gli facevo, poi voleva darmi gli stessi soldi per fargli i bocchini, gli disse che era scemo, 5 euro per una pompa? Fattela fare da tua madre gli dissi. Siamo fratello e sorella di madri diversi ma dello stesso padre, quel maiale di mio fratello mi rispose: mia madre me li fa gratis! rimasi di stucco, vabbè sati scherzando vero? No no mi disse, da quando ha divorziato con nostro padre per dispetto e vendetta si fa scopare da me oltre a farmi maestose pompe! Ecco capisco perchè hanno divorziato, tua madre è una libertina disinibita sessuale, per lei non fa differenza uno estraneo o consanguineo! Chiarì subito che nostro padre l’aveva tradita con sua sorella/cognata e non contento con al nipote di 17 anni, pensai ad alta voce che famiglia di porci è la nostra? Ma che mi disse, ma quali porci, non dare retta alla falsa moralità dei bigotti incapaci di godersi la vita, tu sei la prova vivente, ti ho mai obbligata a farmi le seghe? No! Perchè ti piace e perchè ci guadagni qualche euro, se non ti piacesse non ,lo faresti no? Giusto non potevo negare l’evidenza, ammetto che mi piaceva più scaricare le sue smanie sessuali che i miseri 5 euro, allora gli domandai, quindi saresti anche capacissimo di scopare con me, Cerrrrtoooo mi rispose con un sorriso smagliante, adesso hai 14 anni appena compiuti ma sorellina mia appena maturi un poco non vedo l’ora di poterti dedicare attenzioni erotiche e sessuali degne di una principessa!
        Ammetto che la nostra vita familiare un pochettino sconclusionata ha facilitato queste relazioni impensabili o peggio condannabili dalla morale sociale e cattolica, ma vi assicuro non c’è mai stata forzatura o violenza da parte di mio fratello, considerato i nostro dialogo aperto senza ipocrisie e false morali, ci siamo anche aperti a esperienze che ci hanno formato un carattere forte, siamo una famiglia comunque legata da affetto amore e passione, almeno io e lui lo siamo, non so nemmeno se avrò con lui rapporti sessuali completi, per ora me lo godo manipolandolo, l’ho nelle mia mani, e chissà forse più avanti facendoli quelle cosucce con la bocca che a lui piacciono moltissimo.

         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *