Soddisfare Le Esigenze Di Tutta Questa Famiglia. Capitolo Terzo.

Soddisfare Le Esigenze Di Tutta Questa Famiglia. Capitolo Terzo.

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Che situazione.
Mia suocero Gennaro che spinge la testa di mia suocera sul mio cazzo fino in gola.

Mio suocero è il tipico uomo meridionale, padre di tre figlie, un uomo tutte regole.
Il tipico uomo alfa, muratore dal fisico muscoloso anche a più di 60 anni.
Geloso di moglie e figlie. Da quello che sappiamo mia suocera non è mai stata con altri uomini, si è fidanzata con lui a 16 anni.

Un uomo che fino ad ora a stento ha avuto un rapporto con noi generi ed ora sta spingendo la testa della moglie sul mio cazzo?

Non so cosa fare faccio per alzarmi e coprirmi ma mia suocera mi ferma.

Stai tranquillo Marco, ti ho detto che ho pensato ad un modo per soddisfare tutta la famiglia. Mio marito ed io abbiamo delle fantasie da appagare è una di quella e farmi guardare mentre un altro uomo mi fa godere, stamattina ho deciso vedendoti così eccitato che mi osservavi nel sonno che era l’occasione giusta per provare ad esaudire questo pensiero.

Genna’ siediti sulla sedia e guardaci…

Mio suocero ubbidisce senza proferire parola. Mia suocera si avvicina a lui gli abbassa i boxer e inizia a masturbarlo insalivandolo bene… leccandogli la punta e facendo colare tanta saliva sulla sua cappella.

  • e mo stai zitto e fattelo in mano mentre mi faccio fottere dal marito di tua figlia, porco.
    Non l’avevo mai sentita usare toni offensivi o dispregiativi nei suoi confronti anzi mi ha sempre dato l’impressione che nutrisse paura delle sue reazioni violente ed autoritarie.

Si spoglia completamente e torna da me.
Finalmente riesco a vederle il sesso, ha una strisciolina di pelo a coprirle il pube, curata come una trentenne.
Delle labbra vaginali marcate scure, un clitoride turgido che fa capo sotto la peluria e gocce di piacere già a marcarle il sesso e a renderlo lucido.

Si siede sul divano allarga le gambe con le dita si allarga la faccio fa mostrando il clitoride turgido e le labbra bagnate.

  • leccami la fessa e fammi godere.
    Ubidisco senza proferire parola.
    Ha la figa che ricorda quella della figlia, solo più slabbrata, sento il sapore dei suoi umori di donna il suo odore mi inebria.

Guardo mio suocero che si masturba il suo cazzo nodoso, simile al mio in lunghezza ma più spesso e tozzo. Questa situazione mi sta mandando in un mondo sconosciuto.

Mia suocera inizia a godere sotto le mie leccate. Ansima.

-si Marco leccame a fessa accussi accussi chiu forte, aaaaah ahhhh siiii bravo.
La lecchi così la fessa a mia figlia? Per questo sta sempre così contenta?

Mi fa godere assaje Genna’ guardami come godo e sbattitelo in mano. Tuo genero ti sta facendo cornuto, un altro uomo oltre a te che si gode la figa di tua moglie. Sei un uomo di merda Genna!
Godi cornuto fammi vedere come vieni da solo!

Mio suocero si masturba sempre più forte sentendo la moglie parlare così, lo sta umiliando è ormai senza freno.
Capisco di poter trarre la cosa a mio favore.

Mi alzo e inizio a fotterla con le dita, due, tre, quattro dita, inizia a schizzare e colare sul divano.

  • tuo marito non ti ha mai fatto schizzare così troia, guarda quello che ti persa in questi anni.
    Ha la bocca aperta può solo emettere suoni gutturali… viene ancora e ancora!
    Ha i capezzoli ed i semi durissimi.
  • Dillo che sei una repressa! Una zoccola repressa!
  • Si sono una cagna che vuole godere! Voglio fare la troia fammi sentire troia davanti a mio marito!
    Le sputo sulla figa e lei ha un sussulto di piacere, la cosa le piace.
    Guardo mio suocero che ha chi occhi infuocati di piacere.
  • sputale sulla figa cornuto bagnala per me la facciamo godere di più

Si alza e le sputa anche lui sulla figa, una due, tre volte, e ogni volta lei sussulta di piacere, le raccolgo la saliva e la uso per lubrificare di più la sua figa e le mie dita.
Spingo, faccio entrare piano piano la mia mano nella sua fessa slabbrata.

Emette un suono profondo lungo di godimento.

Inizio a scoparla con tutta la mano fino al polso. Mio suocero ormai è perso nel guardare la moglie così.

La sputa addosso sui seni, sulla pancia.

  • si na zoccola, stai godendo assai troia.. spu! Un altra che le arriva sulla guancia.

Io affondo sempre di più e inizio a leccarle il clitoride, a mangiarglielo a morderlo.

Sento che sta per venire e anche lui ormai è al limite. Lo guardo e gli dico di smettere di toccarsi, di non sprecare la sua sborra. Ho altre idee per il caro suocero, pater familia autoritario.

Continuo con mia suocera, gli dico di prendere la mano di suo marito e di venire così.

Si siedono uno vicino all’altro, si guardano si stringono la mano, si iniziano a baciare, mentre io continuo a spingere la mia mano nel suo sesso e a leccarla.

La sento fremere, inarcare la schiena, prova a chiudere le gambe inconsapevolmente mossa da spasmi di piacere.

Inizia a provare l’orgasmo, prima lento poi sempre più intenso e forte, si guardano mentre lei strozza in gola il suo piacere e viene copiosa schizzandomi il suo liquido in bocca mi fermo e continuo a fotterla solo con la mano per un po’ finché stremata non si abbandona senza forze sul divano.
Si guardano…

  • Ti amo Genna’
  • Ti Amo Lui’ sei stupenda

Si baciano a stampo e si stringono l’uno all’altra.

Se non avessi la mano ancora conficcata nella figa di mia suocera potrei definire questo momento come il più romantico tra due persone al quale io abbia mai assistito.

Ho il cazzo che mi scoppia ora è nella mia mente si affollano mille pensieri.

E ora di far divertire i maschietti penso.

Mi alzo li guardo e dico:

  • adesso sarete voi a fare quello che voglio io e non potrete tirarvi indietro su nulla.

Apro la porta di casa facendo rumore e la sbatto richiudendola con forza. Gli faccio segno di stare in silenzio e mi avvio verso la porta della camera dove dorme mia moglie. Mi seguono con lo sguardo cercando di capire cosa li aspetta.

Continua..

Per commenti o suggerimenti: [email protected]

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *