Spiando la vicina dalla finestra

Spiando la vicina dalla finestra

Spread the love

Quest’estate mi trovavo in viaggio… con la mia ragazza abbiamo preso una camera in un condominio al quinto piano per un paio di giorni. Di solito sono un tipo curioso, che quando si trova in viaggio gira la zona e il paese per capire un po’ la situazione. Questa volta, oltre che girare e osservare dove mi trovavo, ho potuto osservare dalla finestra che dava sulla strada altri condomini difronte a dove stavo io. Un giorno di questi, affacciato alla finestra, noto al secondo piano, una ragazza fica, credo di 25-28 anni, che sta stendendo i panni sul balcone tranquilla e disinvolta. Capisco bene di che grande fica si tratta e comincio a fissare la scena, aspettando il meglio. La ragazza indossa pantaloncini neri e canotta bianca. Comincia a stendere i panni, tutta roba strettamente femminile, immagino che la ragazza possa essere una studentessa fuori sede che ha appena fatto il bucato. Dopo aver appeso diverse magliette, vestitini e reggiseni, arriva il più bello!!! Nella vasca dei vestiti, rimangono infine le cose più piccole, le cosiddette “minuterie”. Stende qualche calzino… ancora un paio… ecco il grande momento atteso, la mia previsione era giusta. Si tratta di una grandissima troia, in senso strettamente positivo, una gran gnocca fica… vedo ben chiaramente che la ragazza prende dalla vasca un perizoma rosso, finissimo, un sottile e semplice filo… poi un altro nero e un altro ancora. Tre bellissimi perizoma appesi tra la biancheria di una giovane e gnocca ragazza, lì sullo stendi biancheria, a gocciolare l’acqua rimanente sul tessuto ed ad asciugarsi… pronti per essere indossati da quella gran gnocca e pronti ad essere bagnati dai suoi caldi umori…
Dopo questa scena paradisiaca, sento la mia ragazza che mi chiama più volte, alzando il tono della voce, come se mi stesse chiamando da un po’ e io non l’avessi sentita. “La pasta è pronta”… io: arrivo amore.

 

One thought on “Spiando la vicina dalla finestra

  1. Cammareri Francesco

    Spero si tratti di un disguido. Gli unici racconti da me pubblicati sono “Guardami” e “Una ciucca provvidenziale”. Questo non è mio.
    Valerio56

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.