Un capolavoro con tre trans

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Un capolavoro con tre trans

Spread the love

Conoscevo da tempo Antonella, lei era una giovane trans italiana, ho fatto sesso con lei innumerevoli volte e eravamo diventati anche amici, ci eravamo visti appena dopo Natale, lei mi aveva scopato in tre posizioni prima di venirmi nel culo, una volta che ci eravamo messi a posto lei mi dice:
“Cosa fai per Capodanno?”
“Non lo sò i miei amici vanno tutti via ed io non posso permettermelo per adesso”
“Perchè non lo fai con me e due altre mie amiche trans?”
“Sarebbe bello e penso molto soddisfacente”
“Benissimo il 31 alle 18 vieni da me insieme andiamo dalle mie amiche poi andiamo in un ristorante e poi festeggiamo a casa di una mia amica”
“Come mi devo vestire?”
“Normale”
“Ok Antonella ci vediamo il 31
Alle 18 precise suonavo il campanello di Antonella, dopo soli tre minuti scende con un abito rosso da farmi strizzare il cazzo
“Antonella ma cosa vuoi fare stasera?”
“Divertirmi”
“Va bene andiamo dammi l’indirizzo”
Dopo un quarto d’ora eravamo a casa delle altre due amiche

“Ciao questo è il mio amico Ivano, loro sono Deborah e Wilma ti piacciono?”
“Dire che sono stupende è riduttivo”
DEborah aveva una carnagione scura, una mulatta capelli ricci lunghi fin dopo le spalle aveva due occhi vivissimi, due tette della 4 misura e un abito color oro Wilma era alta grossa un viso dolcissimo, partimmo e arrivammo al ristorante, appena entrammo avemmo tutti gli occhi dei commensali e dei camerieri addosso, ci mettemmo in fondo alla sala io ero proprio fra Deborah e Wilma, comandammo le portate e allegramente finimmo le portate e tornammo a casa di Deborah.
Una volta entrati Deborah comincia guardarmi maliziosamente
“Mi ha detto Antonella che ti piace farti scopare, allora sei intimamente femmina, per cui questa sera ti truccheremo e ti vestiremo da femmina”
“Vabbè” dissi
Wilma mi prese per mano e mi condusse in bagno, qui mi aiutò a svestirmi completamente poi cominciò a truccarmi insistendo particolarmente sui miei occhi
“Guardati non sei già più Ivano”
In effetti il mio viso cambiò completamente fisionomia, avevo un viso malizioso di una ragazza lolita, poi Deborah mi aiutò a mettermi la roba femminile
“Deborah mettigli solo l’intimo così sarà già pronta per noi” sentì gridare dall’altra parte.
“Deborah cosa volete farmi?”
“Ma nooo scherza la mia amica”
Indossai un completo rosa shocking, calze autoreggenti a rete, un perizoma poi mi diedero da mettermi sul petto una roba di plastica, mi aiutarono ad indossarlo perfettamente e vidi che sul mio petto c’erano due tette della 4 misura infine mi diedero il body rosa pure quello e un paio di scarpe coi tacchi da 5cm. poi mi diedrro un pò di bigiotteria ed infine una parruca bionda dai capelli lisci lunga fin dopo le spalle.
“Ragazze Lulù è pronta”
Deborah una volta finito mi portò nella sala dove c’erano le altre due, ci fù un applauso fragoroso Antonella mi venne vicino e mi diede un bacio sulla bocca
“Ivano non sapevo che stavi così bene vestita da troietta d’ora in poi prima di fare sesso ti truccherò e vestirò da femminuccia”
Aprii una bottiglia di Berlucchi, era bella fresca versai il contenuto nei bicchieri e bevemmo poi aprìì un panettone da 1 kg. lo divisi e feci tre fette,
Era veramente buono anche il panettone vidi che a Wilma era caduto per terra qualcosa, forse lo fece apposta ma io mi inchinai e andai sotto il tavolo, c’erano due cazzi pronti per me, mi avvicinai e cominciai a leccare la cappella a tutte e due poi cominciai a scendere lentamente per poi prendere in bocca i coglioni, i cazzi si fecero grossi e leccando sentii lo sperma scendere nei coglioni, presi il pezzo caduto e glielo diedi a Wilma che mi sorrise maliziosa.
“Antonella ma lo sai che Lulù fà di quei pompini favolosi?”
“Lo sò tranquille io e Lulù ci conosciamo da tempo ormai”
“E non hai mai fatto sesso con lui gratis?”
“Mai”
“Ma poverino, almeno una volta su 4 puoi farlo”
“Ci penserò”
Il panettone finì, aprimmo un’altro Berlucchi, l’atmosfera si era fatta bollente, lo vedevo dagli sguardi che mi davano.
Anche il secondo Berlucchi finì, ci alzammo a stento dalle sedie ma Wilma fù subito dietro di me, mi abbracciò stretto mi girò il viso e ci baciammo sentivo dietro di me il suo cazzone eccitato, mi abbassò subito il perizoma e puntò il suo cazzo al mio culo
“Metti un pò di Loan prima poverina” disse Antonella
Wilma prese il tubetto e sentii qualcosa di fresco dentro il mio culo poi Wilma se lo mise sul suo cazzo infine puntò ancora il suo cazzo e spinse spinse spinse, io mi sentii divaricato in due ma senza dolore, Wilma mi penetrò completamente per poi stare ferma Deborah mi venne davanti e mi mise in bocca il suo cazzo da spompinare
“Allora ragazze ve l’avevo detto che il mio amico vi sarebbe piaciuto vero?”
“Si Antonella Lulù è spettacolare”
Wilma cominciò a scoparmi lentamente e quando usciva sentivo entrare dell’aria fresca nel mio culo, poi aumentò il ritmo gradatamente ed io persi la testa
“Ohhhh mmmmm siii siiii che bellooooo”
“Si tesoro siii”
“Ohhhhhh che cazzo favoloso”
“Lo sò tesoro lo sò e tu hai un culo fatto per essere scopato tesoro”
“Siiii siiii scopami scopami Wilma mmmm che bellooooo”
“Ma Lulù sei proprio una porcellina”
“Siii siii lo sono perchè mi piace prenderlo nel culo”
“Dai dai dai che ti scopo per bene”
“Ohhhhh siiiii siiii che bello ommmmmmm”
“Guarda Lulù hai un culo talmente invitante che ti sborro subito dentro”
“Ohhhh siii tutto dentro ohhhhh”
Mi senti il culo allagarsi da una cascata di sborra densa e calda, quando Wilma uscì da me mi diede un lungo bacio poi mi entrò dentro Deborah lei si infilò comodamente grazie allo sperma di Wilma, aveva il cazzo durissimno, cominciò subito a scoparmi con un certo ritmo
“Lulùùùùùùùùù ti voglio beneeeeeeee”
“Debora scopami all’infinito scopami scopami ti pregoooo”
“Certo tesoro certo questa sera ti scoperemo più volte tesoro”
“Ohhhh mmmmm sii siii siii ohhhhhhhh”
“Ti piace amore vero?”
“Ohhhhh siii Debora siiiiiii”
“Sei un tesoro Lulù”
“Debora non smettere scopami ti pregoooooo”
“Lulù ti stiamo facendo la festa sei contenta?”
“Siiii siiii grazie grazieee”
Poco dopo anche Deborah mi sborrò nel culo e infine toccò anche alla mia Antonella, prima mi baciò poi mi penetrò lentamente e mentre cominciava a scoparmi mi diceva
che sarei diventata sua intima, molto intima amica.
“Lulù sai ho scoperto di voletti veramente bene, non sò se è amore però ti voglio bene”
“Sono felice Antonella io è già da un pò che ti amavo”
“Tu mi ami?”
“Certo Antonella”
“Adesso ti finisco io porcellina”
“Dai scopami scopami Lulù come non hai mai fatto, sono tutta tua, la tua troia personale se vuoi “
Antonella prese un ritmo pazzesco ed io mi lasciai a lei completamente.
Alla fine anche lei mi sborrò nel culo ma lei me lo tappò pure.
Si avvicinava mezzanotte, preparammo un’altra bottiglia e a mezzanotte in punto la aprimmo, salutammo il nuovo anno con altri tre bicchieri.
Eravamo stanche, si io essendo Lulù ero stanca, mi misi sul divano e forse mi assopii un pò quando mi svegliai ero infilata sull’uccello di Wilma, non mi scopò ma mi tenne stretto per tuttoil resto della serata o nottata.
Prima che io e Antonella andassimo via sia Deborah che Wilma mi abbracciarono e mi diederro un bacio ciascuno
“Caro Ivano sono , siamo state proprio contente di averti conosciuto, Antonella ci aveva detto che persona che eri ma dal vero hai superato le previsioni, se vorrai venirci a trovare noi saremmo felici e tu Antonella non tenerlo tutto per te”
Portai a casa Antonella poi lei mi invitò a salire a casa sua per un ultimo bicchiere, sta di fatto che quella notte dormii con lei, mi mise un babydoll rosa e una volta a letto ci addormentammo col suo cazzo nel mio culo.

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

2 thoughts on “Un capolavoro con tre trans

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.