Tania la ragazza della tavola calda 2

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Tania la ragazza della tavola calda 2

Spread the love

Quella notte mi svegliai che ero tutto sudato, lentamente mi sfilai da Tania e andai in gabinetto poi bevvi un pò di acqua, era un caldo soffocante, volevo spalancare la finestra ma fuori pioveva fortissimo e quindi la lasciai socchiusa, stavo per tornare a letto quando Tania si sveglia
“Ivano non vorrai andare via! domani è Domenica puoi stare qui con me”
“Tranquilla mi sono svegliato perchè ero tutto sudato, sono andato in bagno e ho bevuto un pò, fuori diluvia”
“Dai vieni qui da me”
“Si vengo Tania”
“Sarebbe bello poter stare a letto tutto il giorno se piovesse ancora così”
“Mah io lo sò perchè vorresti stare a letto bella porcellina”
“Non ti è piaciuto?”
“Siii naturalmente ma non siamo macchine del sesso”
“E se ti voglio scopare ancora?”
Dai dormiamo che è meglio”
Mi infilai nel letto e mi misi vicino a Tania ci baciammo ma poi riuscimmo ad addormentarci.
Stavo ancora dormendo ma percepivo una pesantezza sul mio corpo, mi svegliai, Tania era sopra di me col suo uccello già piantato nel mio culo
“Ma avevi così tanta voglia ancora?”
“Quando saremo insieme a casa mia o casa tua ricordati che almeno una volta vorrò scoparti”
“Bè casa mia è piccolissima ci stò solo io”
“Allora verrai qui da me”
“Se va avanti come dici tu mi farai la pancia piena di sborra”
“Sarebbe stupendo”
Detto questo Tania cominciò a scoparmi, part’ subito con un bel ritmo, mi aveva girato il viso così poteva anche baciarmi
“Stefano Stefano che bello il tuo culo che bello mmmmmmm”
“Ohhhhh siii Tania dai daiii siiiiii”
“Stefano ti amo ti amoooooooo”
“Io ti voglio dentro di me Tania scopami scopami daiiiiiiiiiii”
“Certo amore mio che ti scopo certo e ti riempirò ancora il culetto”
“Ohhhh mmmmm dai daii siiiii”
Stefano sei la mia femmina, la mia femmina tu chiamerò Stefania quando saremo da soli sarai la mia Stefania”
“Tutto quello che vuoi ma scopami scopami amorr mio”
“Mi hai chiamata amore”
“Siiii sei il mio amore Tania, sono stracotto di te, voglio appartenerti, voglio sentire che sono tuo”
“Certo che sei mio, tu sei mio adesso e per sempre”
“Ohhh mmmmm che stupendo cazzo che haiiiii”
“E adesso ti sborro nel culetto ancoraaaaa”
Passarono due minuti e il mio culo fù invsaso dfa una cascata bollente di sborra calda, lei mi rimase ancora dentro, guardai l’orologio, erano le 8 e mezzo fuori diluviava e….. ci addormentammo ancora.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.