Stefano

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Stefano

Spread the love

Stefano si era diplomato ragioniere con un ottimo voto e poco dopo aveva trovato lavoro presso una ditta della cittadina, il suo lavoro era di fare come si dice l’assistente del ragioniere, una volta che il ragioniere sarebbe andato in pensione lui avrebbe preso il suo posto.
Stefano per essere più vicino al posto di lavoro si era trovato un monolocale a 200 metri dalla ditta, era contento anche perchè si era allontanato dalla sua famiglia, stufo delle continue liti frà i suoi genitori ma il colmo quello che lo ha fatto decidere di andarsene è stato il fatto di sentire nell’ennesimo litigio frà i genitori che lui era un figlio non voluto.
Nella ditta dove lavorava si era ambientato bene, si trovava bene con tutti e con tutti a mezzogiorno andavano a pranzare ad una tavola calda l’ vicino.
Passò poco tempo e il ragioniere capo andò in pensione e subito il principale lo chiamò per prendere il suo posto con uno stipendio adeguato.
Un giorno nella tavola calda dove andavano a pranzare mancò un cameriere per cui arrivò in aiuto agli altri una ragazza che lavorava in cucina, una ragazza mora dai capelli lunghi corvini, due occhi molto espressivi due bei seni, insomma una ragazza procace, Stefano senza accorgersene ne rimase colpito e quando era in giro per lavoro gli occhi di Stefano la seguivano sempre.
Piano piano i due diventarono amici, Stefano era sempre il primo a essere servito.
Un venerdi la ragazza si fermò al tavolo di Stefano
“Ciao che fai domani?”
“Niente di particolare”
“Senti domani sera mi porteresti al cinema?”
“Volentieri ma mi suona strano che una bella ragazza come te non abbia nessuno”
“Ma non lo sò Stefano, allora domani sera per le 9 và bene?”
“Ok”
“Il domani sera giusto alle 9 Stefano era fuori dalla casa di Tania, questo era il nome della ragazza”
“Ciao è molto che aspetti?”
“No sono appena arrivato”
“Allora che film vuoi vedere”
“Suspiria”
“Ma sei matta è un film di paura”
“Mi piacciono questi films”
“Ok andiamo”
Dopo 20 minuti erano fuori dal multicinema entrarono e si sedettero, poco dopo iniziò il film e la colonna sonora
“Tania stai attenta appena finisce la musica avviene il fattaccio”
Tania per tutta òla durata del fil fù strettamente abbracciata a Stefano naturalmente.
Finito il film i due ragazzi uscirono con Tania ancora tremante.
“Dai Tania che ti accompagno a casa”
“Grazie ho ancora un pò di paura”
“Te l’avevo detto”
Arrivarono quindi a casa della ragazza
“Stefano ce la beviamo una birretta a casa mia?”
“Ma è tardi”
“Domani è domenica”
“Va bene”
Tania prese per mano Stefano e così entrarono nell’appartamento suo, un due locali molto intimo con una miriade di cuscini di tutti i colori, Tania fece accomodare Stefano sul divano aprì il frigorifero e prese due Adelscott versò il contenuto in due boccali e avvicinandosi a Stefano gli porse una caraffa e poi si sedette vicinissimo a lui.
Tania poi si alzò e tolse il maglione Stefano rimase così colpito dall’avvenenza della ragazza, i suoi occhi erano fissi sul seno della ragazza e sul ventre piatto, poi la ragazza si fece seria fissò negli occhi Stefano poi tutto ad un tratto si abbassò il pantalone e il perizoma e…..Stefano rimase folgorato
“Tu tu…..tu sei……..”
“Si sono una trans Stefano, ti faccio inorridire?”
“No assolutamente sei talmente femmina che mai avrei pensato che tu fossi una trans”
“Allora non ti faccio schifo”
“No tutt’altro Tania sei ugualmente stupenda”
Tania si commosse si sedette e abbracciò stretto Stefano, gli andò sopra, il cazzo di Tania si avvicinò alla bocca del ragazzo, la bocca di Stefano era aperta così il cazzo di Tania entrò senza problemi così Stefano iniziò a succhiare il cazzo di Tania, lo faceva con estrema cura, con bravura così il cazzo di Tania divenne lungo duro granitico e sborrò nella bocca del ragazzo, sborrò con 8 fiotti caldi e densi, Tania si scusò con Stefano che invece senza problemi ingoiò tutto lo sperma.
“Stefano hai bevuto la mia sborra!”
“Certo e non era male”
“Stefano ma tuuuuuu”
“Non è la prima volta, quando studiavo avevo conosciuto una trans peruviana che alla sera lavorava fuori dalla scuola, diventammo amici, poi intimi e divenni il suo ragazzo, quando lei mi presentava alle sue amiche ma quando ero a casa sua era lei il maschio”
“Era lei che ti scopava?”
“Si e ogni volta che ero con lei prima di venire cambiavamo posizione più di una volta prima di venirmi dentro”
“Senti Stefano questa notte potresti stare qui con me?”
“Hai ancora paura?”
“Un pochino ma vorrei tenerti vicino a me”
“Tania vuoi fare sesso con me?”
“Voglio fare l’amore con te”
“Scusa non me la sento, troppo presto scusami”
“Però stai qui con me vero?”
“Va bene Tania”
O due ragazzi si baciarono a lungo poi Tania prese per mano Stefano e lo portò in camera da letto, si svestirono e andarono a letto, un ulteriore bacio poi stanchi si addormentarono.
Tania però di notte si sveglia, ha troppa voglia e poi Stefano è lì bello, dolce col sedere per aria, dormiente, Tania ci và sopra, il suo cazzo è duro, è andata a letto che ce l’aveva già duro per questo non è riuscita veramente a dormire, appena sopra appunto estrae il suo cazzo e lo punta sul culo di Stefano, gli allarga le chiappe ed entra entra, è quasi dentro tutta quando Stefano si sveglia
“Hey che mi stai facendo?”
“Stefano avevo troppa voglia, hai il culo troppo bello, non ce la facevo più” hai il culo troppo bello”
“Ma no da togliti”
Ma ormai Tania era troppo troppo vogliosa, con le sue mani ferma le mani di Stefano e col un colpo solo entra completamente nel culo del ragazzi e comincia subito a scopare scopare, il ritmo è subito forte martellante, Stefano resiste ma poi cede al piacere al godimento che gli scoppia dentro e inizia a gemere e darsi a Tania
“Ohhhh mmmmm siii siiii”
“Vedi che ti piace tesoro?”
“Ohhh mmmmmm Tania Tania”
“Si tesoro”
“Ohhhh mmmmm che bello siii siiiii”
“Ohhhh che bello sei mio Stefano mio”
“Ohhhh mmmm che cazzo che Tania”
“Sii lo so ho un bel cazzo ed ora è tutto dentro di te””
“mmmm siii siii scopami Tania scopami scopami siii mi piace troppoo”
“Stefano io ti voglio bene, quando staremo soli io e te tu sarai la mia ragazza, fuori sarò io la tua, va bene?”
“Se mi scopi così certo certo ohhhhh mmmmm”
“Stefano ti sborro nel culo così sei veramente mio”
“Siii siii dentro siiii siii daiiii voglio essere tuo anch’io Tania”
Tania mentre sborra nel culo di Stefano scoppia pure a piangere, un pianto di gioia, finalmente ha trovato un ragazzo che andava bene per lei.
 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.