la vicina di casa 2

la vicina di casa 2

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Qmi vestii leggerissimo quell’esperienza mi piacque moltissimo e sognai quello che avevo fatto anche di notte e al mattino dopo mi trovai col mio uccello durissimo, mi alzai e mi feci una doccia fresca per calmare i bollori poi una leggera colazione, alla fine mi vestii in modo molto leggero, avevo però una impressione particolare come se dell’aria entrasse nel mio corpo, passai dalla vicina ma aveva le persiane chiuse allora feci i miei soliti 4 passi, pane giornali un aperitivo analcolico, trovai anche dei miei compagni di scuola poi verso mezzogiorno tornai a casa e mi feci qualcosa di fresco, della mia vicina silenzio completo, allora mi misi a leggere il giornale, verso le 16 sentii la mia vicina arrivare, mi sembrò arrabbiata per cui preferii starmene in casa. Quel giorno me ne stetti a casa, cenai coi miei come al solito e quindi televisione e a letto. Subito di mattina dopo sentii la sua radio un pò altina e subito si sentii cantare, allora andai da lei “Ciao cosa ti è successo ieri pomeriggio ti ho sentita arrabbiata” “Meglio sorvolare così non mi incazzo ancora, tu cosa hai fatto di bello?” “Ho letto i giornali poi cruciverba” “Senti Ivano adesso ho da fare devo pulire un pò la casa, ci vediamo però nel pomeriggio vero?” “Certo Bia ciaoooo” Arrivai da Bia verso le 14 lei come al solito cantava “Ciao Bia cosa canti?” “Una canzone di un nostro cantautore” “Era bella, mi piaceva” Bè Gaetano Veloso è un grande” “Allora spogliati dai che ti pettino i capelli, sai sono bellissimi, vaporosi e poi stai bene coi capelli lunghi” “Grazie Bia” In poco tempo mi denudai completamente, lei mi diede solo una cosa, una specie di tuta che mi fù aderentissima e di un rosa molto forte, Bia mi portò in bagno e mi truccò leggermente poi mi portò in camera sua e mi fece mettere supino ma prima mi slacciò un pò dietro la tuta, lei era quasi nuda quindi ci volle poco e salì sul letto con me, si mise in ginocchio, il suo cazzo era già duro granitico, voglioso “Vedi Ivano appena ti vedo nudo o vestito da femmina io mi eccito, hai un corpo estremamente sexy e se devo dire un’altra cosa hai un corpo leggermente effeminato, anche i tuo delicato viso ha dei tratti femmilinei, detto questo Bia puntò il suo cazzo al mio culo e spinse, forse grazie alla mia giovane età avevo le pareti anali molto elastiche per cui Bia non fece fatica a penetrarmi completamente, rimase ferma e si abbassò per baciarmi, la sua lingua subito nella mia bocca così anche se era chinata sù di me cominciò a muoversi dentro di me iniziò lentamente ma io già stavo andando in tilt, il godimento mi aveva già preso completamente, quindi quando lei aumentò il ritmo io già gemevo di piacere “Ohhhhhhh siiii siiii mi piace che bello” “Che amante dolce che sei Ivano” “Sei troppo brava Bia daiii prendimi, scopami, ohhhhhh siiiiii, vorrei rimanere così un giorno intero, troppo bello” “Ma sei un porcellino Ivano” “E’ troppo bello sentire un cazzo nel culo stupendo, una sensazione meravigliosa” “Mi piacerebbe farti vedere da due mie amiche come godi, come mi chiedi di continuare, sono sicura che vorranno scoparti anche loro” “Un lavoro a catena, incredibile” “Vuoi provare Ivano?” “Siii sono curioso” “Dai io le chiamerò e ci metteremo daccordo” “Sarà un giorno fantastici ma tu continua” “Ehh non ce la faccio più tesoro, adesso sborro, sborroooooooo” Mi sentii ancora i culo riempirsi di tanta sborra densa e calda piacevolissimo, lei mi tappò ancora, stupita “Ivano mi pulisci pure il cazzo? grazie” buco del culo ma vidi che il suo cazzo era ancora un pò sporco di sperma così diedi una bella e lunga leccata e il cazzo fù pulito, lei Bia rimase meravigliata e stupita “Ivano!! ma mi pulisci anche il cazzo, bravo sei stato bravissimo, ti è piaciuto il sapore?” “Non è male però ora devo andare ciaooooo” “Ciao Ivano, quando hai voglia vieni pure” “Ma io ho sempre voglia di stare con te” “Mi fai felicissima tesoro”

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *