in una pensioncina romagnola 3

in una pensioncina romagnola 3


Il mattino dopo ci svegliammo tutti e tre abbracciati frà di noi, Claudia poi aveva il suo uccello ben piantato nel mio culo ed io puzzavo di sborra da fare schifo, ce l’avevo ovunque, anche sui capelli che portavo molto lunghi, fui il primo a buttarmi sotto la doccia tiepida ma loro mi seguirono subito dopo, la cabina della doccia era molto grande per cui stavamo benissimo in tre, Carmen mi si strinse abbracciandomi da dietro e grazie alla schiuma mi penetrò facilmente, il suo cazzo non era grosso come quello di Claudia ma lo sentivo molto bene dentro di me, lei prese subito un ritmo molto forte che mi portò ben presto ad uno stato di delirio dei sensi
“Si Carmen siiii, dai scopami, mi piace sentirmi troia frò le vostre mani, dai”
“Si sarai la nostra troia, quando dormirai con noi ti metteremo un baby doll rosa molto eccitante e tu ci soddisferai”
“Certo sarò ben felice di farlo”
“Carmen ricorda che dobbiamo parlare al nostro cugino, fai alla svelta”
“Uffa è così bello scopare Ivano,,se potessi lo farei tutto il giorno”
“Per questo anch’io lo farei ma dobbiamo fare presto, il nostro cugino nel pomeriggio dovrà recarsi a Rimini per dei documenti”
“Dai Ivano adesso sborro, ci laviamo e poi ti lasciamo libero per prenderti un pò di sole”
“Peccato cominciavo a godere del trattamento”Ci lavammo alla svelta poi mi asciugai presi una maglietta rosa e un pantaloncino bianco frangiato ai piedi un paio di sandalini con un lieve tacco poi uscii dalla camera e andai in spiaggia, vidi subito il bar e così feci colazione una volta finita mi fermai ai tavoli, come primo giorno non volevo prendere subito il sole, vedevo che il barista ogni tanto mi guardava e pensai che forse dovevo fare un’altra ordinazione e lo chiesi
“Mi scusi per rimanere qui devo forse ordinare ancora qualcosa?”
“No tranquillo le guardavo la maglietta un colore tipicamente femminile le stà molto bene, se mette queste magliette deve essere gay”
“Si lo sono forse devo cambiare maglietta, non accettate gay qui?”
“No che và a pensare, guardi che in questo bagno almeno lì80% sono gay e anch’io lo sono, in che albergo si trova”
“Sono in una pensione, il suo nome ora non lo ricordo”
“Il padrone per caso è un peruviano?”
“Si e ha due nipoti trans”
“Lo conosco, si chiama Carlos, un bell’uomo e ha avuto diversi amanti, tutti italiani e molto giovani ma duravano solo per la loro permanenza nella pensione””
“Forse io rimango per sempre hanno bisogno di un aiuto ragioniere ed io lo sono”
“Ma tu sei gay?”
” Si lo sono e passivo”
“Allora tranquillo che ci proverà, tu sei molto più bello di tutti gli altri e sei molto sexy””Grazie mille è molto gentile lei””
“Dai fatti vedere vieni dentro abbasso la saracinesca così ti posso ammirare, ci stai?
“Ok vengo dentro”
Entrai dentro e il signore chiuse subito la saracinesca e accese la luce, lui mi venne dietro e mi palpò il sedere”
“”Dai qui fà caldo svestiti così ti posso ammirare meglio£
Mi tolsi la maglietta ed il pantaloncino, lui ,o girò intorno più volte poi mi palpò il sedere
“Hey ragazzo il tuo culo è fatto per far godere gli uomini, è alto, bello sodo e scommetto che è largo il tuo buco del culo”
“Abbastanza”
Il signore subito dopo mi abbracciò da dietro mi girò il viso verso di lui e mi stampò subito un bacio sulla mia bocca poi la sua lingua penetrò la mia bocca e un dito penetrò il mio culo, poi mise due, tre dita
“E si hai il culo bello largo e adesso ti faccio mio”
Mi sentii subito penetrare completamente dal suo cazzo era di marmo e pieno di vene che solleticarono le mie pareti anali, ci misi poco ad entrare nel paradiso dei sensi, lui cominciò piano come per assaggiare pienamente il mio culo poi il ritmo divenne sempre più forte, martellante, insistente ed io persi la testa
“Ohhhhh siii siiii ai ancora siiiii mi piace dai mi scopi mi scopi la prego siiiii ohhhh che bello siiiii”
“Tu sei un ragazzo da letto, il tuo posto è quello, tu farai felici molti uomini e molti ci scommetto li avrai fatti felici, hai un culo fantastico”
“Allora mi scopi ancora e ancora la prego siiii, siii dai mi piaceeeeee”
“Adesso sborro sborroooooooooooooooooooooo”
FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.