in metropolitana

in metropolitana

>>>>GODI ORA AL TELEFONO CON UN PARTNER OCCASIONALE -CHIAMA IL 899.005.022<<<<<

Circa quattro anni fà, ricordo che era Luglio e quel giorno faceva un caldo terribile, lui era mio amico dalle scuole elementari ma per lavoro ha dovuto andare sad abitare fuori Milano, ci raccontammo di tutto del nostro lavoro della sua moglie e del suo figlio e così facemmo tardi, pr,esi la metropolitana, c’era ancora della gente, poi ad una fermata entrarono nel mio scompartimento due trans peruviane, sò della loro nazionalità perchè le avevo viste lavorare nella zona dove battono solo loro, la metro ripartì m,a fatto un tratto di strada la metro si fermò, mancanza di corrente sulla linea per cui era scuro anche dov’ero io, la gente incazzata perchè doveva arrivare a casa, ad un tratto sento sulla mia bocca la cappella di un cazzo
“Dai ti conosciamo, sappiamo che noi ti piaciamo”
Aprii la bocca ed il cazzo entrò tutto, poi iniziò un andirivieni del cazzo nella mia bocca, poi l’altra mi si mise a fianco e mi fece alzare un pò dopo avermi sbottonato la cintura e abbassata la zip, sentii che l’altra trans mi si era messa sotto e il suo cazzo puntava il mio culo, scesi e mi infilai perfettamente, lei mi abbracciò stretta mi lecco orecchie e collo con estrema sapienza, io grazie a quel trattamento crollai, forse loro sapevano già la mia parte più erogena, così subito dopo iniziò a scoparmi, un cazzo in culo e uno in bocca, ero tra due fuochi
“Dai adesso ti riempiano della nostra sborra, c osì ti ricorderai di noi e ci verrai trovare a casa, tu ci piaci molto per cui da te non vogliamo soldi, vogliamo solo riempirti di sborra, vogliamo farti diventare dipendente da noi sessualmente.”
“Quella sotto aveva preso un bel ritmo e io cominciai a godere godere ma avevo il cxazzo in bocca e non potevo gemere, dopo cinque minuti però quella che mi aveva messo il suo cazzo in bocca miriempì della sua sborra e dovetti berlo, subito dopo si levò da me e quindi inizia
“Ohhhhh mmmmmm”
“Ti piace tesoro?”
“Ohhhh siiii daii daiii scopami ti prego daiiii”
“Certo tesoro ti scopiamo per bene quì ma se verrai a trovarci potremo fare l’amore molto meglio”
“mmmmm siiii siii verrò verròòòòòò”
“Bravo il nostro bambolotto, dai che adesso ti riempio il culo, poi ti metto della carta così la mia sborra non ti verrà fuori e tu mi pulirai il cazzo”
“Siii siii sborereami nel culo”
“che tesoro”
Subito dopo sentii il mio culo riempirsi da una colata lavica di sborra densa
“Ecco adesso ti blocco l’uscita e subito dopo mi pulirai il cazzo”

Feci così e mi piacque molto il sapore della sua sborra, ci rimettemmo a posto e loro mi diedero i loro cellulari.

Uscimmo alla stessa fermata, era veramente tardi e in non cera quasi più nessuno per cui ci baciammo lungamente.
“Allora io sono Carmen ed io sono Valeria”
“Io sono Ivano”
“Ciaooooooo”

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *