Ho iniziato presto 2

Ho iniziato presto 2

Spread the love

Si dopo due anni col prof ero diventato veramente una troia, avevo sempre voglia, stemmo nella casa ancora un pò poi ci trasferimmo in un grande cortile un cortile chiuso da una inferriata, il cortile era rotondo e intorno c’erano le case di massimo due piani, proprio in mezzo c’erano tre grossi alberi che d’estate davano una bella frecura ed in più c’era pure una fontanella con delle panchine, una vera oasi, io però ero triste, il mio prof se n’era andato e non avevo nessuno per scatenare le mie voglie da troia, nel cortile vivevano diverse famiglie di diverse nazioni frà queste ce n’era una del Marocco, c’era il padre che si vedeva poco e due figli maschi tutte e due erano poco maggiori di me, era estate quando io ero proprio nella piccola oasi e stavo leggendo un fumetto quando arrivò Omar il fratello maggiore
“Cavolo che caldo mi sembra di essere al mio paese”
“Già questa estate è tremenda ma dovresti appunto essere abituato”
“Si ma là l’aria è più leggera””Sai cosa devi fare? metti la testa sotto l’acqua, rinfrescati il collo e le braccia vedrai che dopo starai meglio”.
Omar fece quello che gli dissi e poi meravigliato si rivolse a me
“Hai ragione sono molto più fresco, ma tu da quando abiti qui”
“Guarda sono tre mesi prima abitavo in un palazzo ma l’affitto era molto caro e mio padre faceva fatica a mantenere la famiglia pensa che quiu nonostante la casa abbia la stessa metratura paghiamo la metà”
“Cavolo era veramente caro allora quanti anni hai?”
“Frà poco saranno 15 e tu?”
“No io ne ho 18 e mio fratello hamir 16”
“Abitate qui da molto?”
“Bè io e mio padre da 15 anni mio fratello è arrivato dopo, nostra madre è morta nell’averlo”
“Scusami Ivano ma ti sei accorto che sei un pò effeminato?”
“Si diciamo che ho iniziato tre mesi fà, ho notato dei lievi cambiamenti e adesso dopo tre mesi sono più evidenti”
“Sei gay allora”
“Si sono gay adesso non mi parli più”
“No affatto anzi mi piaci di più”
Omar si avvicinò a me e mi diede un leggero bacio sulla bocca, poi un’altro e un’altro baci sempre più lunghi e caldi e nell’ultimo bacio mi inserì la sua lingua in bocca, io rimasi passivo all’inizio ma mi scaldai in fretta e ricambiai i baci con altrettanta passione poi lui mi prese per mano e mi condusse in casa sua, qui c’era l’aria condizionata e si stava bene, mi portò in camera e mi fece distendere sul suo letto, mi aiutò a denudarmi e poi si denudò lui, aveva un corpo bello solido, sexy, mentre si denudava gli presi il cazzo e lo misi in bocca poi leccai la punta il prepuzio poi scesi a leccare tutta l’asta ma lui mi bloccò mi mise supino e si mise sopra di me ci baciammo lungamente e lui mise subito la sua lingua nella mia bocca poi alzai le gambe e le misi sulla sua schiena e gli dissi
“Ora prendimi, scopami ti voglio dentro di me, godi dentro di me Omar”
Lui mi guardò meravigliato e poi felice puntò il suo cazzo al mio culo e mi penetrò con un colpo solo, il mio culo era ormai abituato a prendere cazzi e Omar non fece fatica a penetrarmi e scoparmi subito con un ritmo insistente assillante, io andai subito in un delirio di piacere e iniziai a godere e parlare
“Siiiii Omar scopami scopami dai ti voglio ti voglio”
“Sei calda vogliosa sei troia una troia in calore”
“Si sarò la tua troia ma ora scopami ti prego scopamiiii mi piaceeee”
“Ti piace essere scopata vero?”£
“Siii , mi piace”
“Allora ti scoperà anche mio fratello e mio padre, una sera organizzeremo un’orgia dove tu sarai scopata da noi tre”
“Uhhhh sarebbe una meraviglia”
“Allora adesso ti vengo dentro poi penserò di organizzare l’orgia”
“Dai vieni innaffiami Omar”
” Ohhhhhh vengo vengo siiiii siiii arrivaaaa”
Omar mi venne dentro con 8 fiotti di sperma caldo e denso poi io ripuliii il suo uccello perfettamente, lui era commosso e continuavamo a baciarci poi dovetti uscire ma prima di lasciarlo gli dissi
“Omar penserai male di me mi hai appena conosciuto e mi hai già scopato ma a me piacevi da subito e da subito mi era venuta voglia di essere tuo”.
“Tranquillo Ivano sono felice di averti conosciuto, strafelice, ti dirò quando saremo pronti”.
“Ciao non aspetto altro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.