Trio a sorpresa

Trio a sorpresa

Spread the love

Quel giorno Silvia mi portò in camera sua, dicendomi che avrebbe voluto fare una cosa nuova.
La vedevo eccitata, ci spogliammo rapidamente, tra baci e carezze presto finimmo sul letto.
Lei era sdraiata sopra di me, mi baciò e poi mi disse ” voglio legarti e bendarti, voglio farti una cosa nuova, una vera sorpresa!”
I suoi occhi erano raggianti, non potevo dirle di no, figurarsi se non acconsentivo a qualcosa di nuovo!
Mi bendò gli occhi, mi legò i polsi al letto, mi baciava sulle labbra, poi scese sul collo, fino a mordicchiarmi i capezzoli.
Ero eccitatissimo, lei si alzò e si allontanò dal letto.
Tra me e me pensavo che a breve sarebbe arrivata la sorpresa, infatti non mi sbagliavo, ma non avrei immaginato il seguito!
Sentii dei passi avvicinarsi al letto, poi senza proferire parola, la sentii salire sul letto, ma non mi sembrava lei, conosco bene il suo modo di fare.
Man mano che si avvicinava al mio viso, capivo che non era Silvia, così cercai di fare domande, ma la risposta fu che lei si sedette sulla mia bocca.
Le sue cosce erano più grosse, la sua fica era molto pelosa, inoltre aveva un odore più acre.
Silvia mi disse, leccala bene.
Iniziai a leccarla, sentivo che godeva, poi sentii una bocca che mi leccava l’ uccello.
Dal modo di pompare ero sicuro che fosse Silvia, intanto continuavo a leccare quella fica pelosa e odorosa.
Ad un certo punto Silvia smise di succhiarmi, venne verso di me e mi tolse la benda.
Mi ritrovai sopra di me Teresa, la migliore amica di Silvia.
Teresa è una donna molto in carne, con un bel viso, ma non certo il tipo che mi piace.
Teresa si alzò e poi si voltò, baciò Silvia sulla bocca, poi vidi le loro lingue toccarsi ed i loro corpi che si toccavano in un abbraccio più che da amiche, da amanti.
Silvia fece sedere l’ amica sul mio cazzo, mentre lei le leccava i capezzoli.
Ad un certo punto si scambiarono, io non resistevo più.
Mi presero il cazzo con le loro bocche, venni tantissimo,
Loro si baciarono con lo sperma in bocca, poi ridendo vennero da me e mi abbracciarono.
Continuarono a fare l’ amore tra di loro, io rimanevo legato, ammirando lo spettacolo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.