L’amico single

L’amico single

Spread the love

Ho un amico nel paese in cui sono nato e vissuto fino al matrimonio di un anno più di me . Abbiamo fatto l’infanzia insieme poi si è mantenuta l’amicizia condividendo la passione per la montagna anche dopo che mi sono sposato, lui è rimasto single. oltre all sci abbiamo fatto diverse escursioni in montagna con 3 o 4 punte oltre i 4000 e trekking di diversi giorni dormendo in rifugi o in tenda ed escursioni di scialpinismo. In una occasione abbiamo rischiato la vita, eravamo in cordata su di un ghiacciaio, io davanti ho incontrato un tratto in salita di puro ghiaccio, non potendo tornare indietro l’ho avvisato di passare più in basso. Sia i ramponi che la picozza non avevano presa, sono rimasto bloccato. Anche lui era in una posizione precaria, non poteva assicurarmi. Ha rischiato una mia caduta che avrebbe coinvolto anche lui ma non si è mosso cercando di assicurarmi come poteva. Piano piano mi sono mosso uscendo dal ghiaccio ed ottenendo una buona assicurazione con la picozza, finalmente ne è uscito anche lui, un VERO AMICO. Come aspetto lui è decisamente brutto, da bambino era pure balbuziente, però un ragazzo prima e uomo dopo simpatico ed intelligente.Essendo solo è sempre stato molto sensibile in fatto di donne, anche un po’ guardone. Nei lunghi momenti in cui eravamo solo noi due mi aveva accennato a mia moglie dicendo che era una bella donna e che lo eccitava. Lei alta 1,65 con lunghe gambe ed un bel culetto,longilinea, direi falsa magra con due belle tette, una terza che sul corpo longilineo sembrava più grandi. Gli ho fatto vedere alcune foto di lei nuda anche primi piani delle tette e della figa. Era molto eccitato. Lo invitavo spesso a cena e molte volte convincevo mia moglie a mettersi sexi, una t-shirt senza reggiseno con le aureole delle tette visibili e minigonna a volte senza mutandine lui che aveva visto le foto di lei nuda mi ha detto che era ancora più eccitato. Dopo cena in salotto facevo sedere mia moglie sul divano vicino a me con lui sulla poltrona di fronte. Vedevo il suo sguardo fisso sulle cosce ampiamente scoperte di mia moglie che quando si alzava per andare a prendere da bere o ritirare i bicchieri allargava un po’ le gambe dando all’amico una bella visione delle mutandine o della sua figa. Il suo sguardo era fisso sulle gambe e sulle tette. Ho cercato più volte di convincere mia moglie a far partecipare l’amico a qualche giochino ma lei si è sempre opposta dicendo che poi si sarebbe sentita in imbarazzo quando lo incontrava. Vicino a noi c’è un bosco secolare con una vecchia casa di caccia ho studiato con l’amico il posto ed un pomeriggio con mia moglie abbiamo fatto il giro nel bosco e siamo finiti vicino alla casa sul davanti ad un paio di metri c’era un grande tavolo in cemento. Il mio amico si era nascosto dentro la casa chiudendo con assi l’entrata noi ci siamo seduti sul tavolo ed abbiamo iniziato a baciarsi, piano piano ho tolto maglietta e pantaloncini a mia moglie lasciandola in slip e reggiseno, le mi ha tirato fuori il cazzo ed iniziato a menarmelo, le ho tolto il reggiseno e l’ho seduta sul tavolo proprio di fronte alla casa e le ho sfilato le mutandine mettendola a gambe aperte iniziando a leccarla ed accarezzarla stando bene attento a lasciare la visione all’amico, Aveva la figa di mia moglie aperta a 3 metri di distanza. Mi sono disteso sul tavolo ed ho messo mia moglie impalata sul mio cazzo sempre rivolta verso la casa. Da fuori non si vedeva assolutamente niente dentro la casa. Ho dato uno spettacolo all’amico della figa di mia moglie aperta, riempita dal mio cazzo degno di un film a luci rosse. Finita la scopata mia moglie è scesa e sempre rivolta verso la casa ha pisciato, Così l’amico si è goduto la vista anche della figa mentre stava pisciando.Una sera cena con l’amico stessa tenuta minigonna e maglietta attillata senza intimo,Lui aveva portato una torta, era il suo compleanno, io ho aperto una bottiglia di passito vecchio, 26 gradi,avevamo bevuto qualche bicchiere, specialmente mia moglie che regge poco il vino prima di alzarsi per andare a dormire, inaspettatamente lei,, seduta sul divano, ha spostato il culo sul bordo ed ha allargato le gambe tenendole aperte, mettendo in mostra la sua figa appena depilata. Presi alla sprovvista siamo stati in silenzio, l’amico si è abbassato per vedere meglio. lei l’ha lasciato guardare per almeno mezzo minuto poi si è alzata per andare a letto , l’ho bloccata mettendole una mano sulla figa, lei si è fermata, ho abbassato i pantaloncini tirando fuori il cazzo, lei si è piegata, col culo verso di lui e me lo ha preso in bocca incominciando un leccarlo. Ho tirato su la gonna esponendo il culo e la figa, ripeto, appena depilata. Lui ha abbassato i pantaloni e si è inginocchiato dietro di lei iniziando a leccarle la figa e il culo. Lei è rimasta indifferente con il respiro che si accelerava, sempre con lei piegata le ho sfilato la maglietta, era piegata a 90 gradi con le tette che pendevano, aveva 4 mani, le mie e dell’amico che le palpavano le tette, i capezzoli erano eretti e duri aveva il mio cazzo in bocca e dietro l’amico che la leccava. L’amico si alza mi fa uno sguardo io do’ un cenno con capo e lui la penetra da dietro. Mia moglie ha un sussulto poi continua il pompino, si sta facendo scopare dal mio amico.. Accetta i due cazzi il mio in bocca l’altro nella figa per un po’ poi si sfila il mio dalla bocca e mi dice che vuole che sia io a farla godere.Si è alzata e si è seduta sul mio cazzo dandomi le spalle impalata sul mio cazzo, è la posizione che la eccita di più. Ha preso l’altro cazzo in mano iniziando a segarlo mentre 4 mani le palpavano le tette,la figa piena del mio cazzo ed il clitoride. Siamo andati avanti per pochi minuti, l’eccitazione era tanta, mia moglie gemeva nel godere, come una troia non solo lo menava ma gli accarezzava e stringeva le palle, lo segava come una puttana navigata infine glielo ha preso in bocca. Il primo è stato l’amico che non le ha goduto in bocca ma le ha fatto una lunga sborrata sulle tette poi mia moglie con un siiiiiiiiiiiiiii che è durato a lungo mentre io le riempivo la figa di sborra. Dopo un attimo di riposo mia moglie si è sfilata il cazzo da dentro ed alzandosi per andare in bagno mi ha detto “sei contento adesso” io ho risposto “e tu sei contenta e soddisfatta” ha sorriso. Dopo che è ritornata dal bagno con una camicia da notte corta e scollata guardando l’amico ha detto “guarda che abbiamo incominciato e finito non ci sarà alcun seguito a questa sera, restiamo amici e basta”. E così è stato. E’ venuto a cena ancora diverse volte, con lei sempre in tenuta sexi ma oltre non siamo mai andati Con mia moglie eravamo nella nostra casa in Valle d’Aosta a sciare per qualche giorno e lui è venuto una giornata a sciare con noi. Dopo la giornata di sci siamo passati tutti da casa a cambiarci, mentre mia moglie faceva la doccia noi abbiamo tolto gli abiti da sci ed infilato una tuta e preparato il the per lei e due birre per noi in tinello. Lei è uscita dalla doccia avvolta in un asciugamano che copriva a stento le tette ed arrivava a filo delle natiche per cui si intravedeva il poco pelo. Le avevo preparato un the e la invito a sedersi, lei dice che si veste e poi arriva. Insisto dicendo che si raffredda. Mi guarda fa un mezzo sorriso e si ferma a bere con noi. Sedendosi sul divano l’asciugamano si apre ed appare il corto pelo e la figa in tutto il suo splendore, anche perchè non ha neanche accennato ad accavallare le gambe. Bevendo il the l’asciugamano si abbassa scoprendo le tette. Lei finisce di bere si alza e cerca di andare verso la camera da letto. Le sfilo l’asciugamano lasciandola completamente nuda. Lei si blocca sussurra che ha detto una volta e basta però io rispondo che non può lasciarci a bocca asciutta. Abbasso la tutta e salta fuori il mio cazzo in piena erezione: Mi imita l’amico e mostra il suo che sembra voglia sborrare da un momento all’altro. L’accompagna in camera e lei si distende sul letto con le gambe che appoggiano a terra. Mi siedo accanto a lei e la bacio. Ricambia il bacio e me lo prende in mano. Intanto l’amico si abbassa di fronte a lei, le divarica le gambe ed affonda la faccia sopra la figa iniziando a leccarla mentre con le mani le strizza le tette. Toglie la testa dalle sue gambe e le infila il cazzo dentro. Lei si lascia chiavare per qualche secondo poi si siede e con le due mani inizia a masturbarlo accarezzandogli le palle. Nel giro di un minuto lo fa sborrare sulle sue tette e sulla pancia. Si rialza, anche l’amico è in piedi. Si scambiano un bacio sulle guance poi lei dice che va a farsi un’altra doccia. L’amico la saluta e si prepara per andare via. L’accompagno alla macchina per salutarlo. rientro in casa, lei è appena uscita dalla doccia vado io in bagno. . Esco dal bagno ed in camera per vestirmi trovo mia moglie nuda sul letto con le gambe aperte. Senza una parola mi corico accanto a lei che mi dice di chiavarla subito. Ci facciamo una grande scopata con lei che gode subito, ma continuo fino al suo secondo orgasmo ..

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.