La trappola

La trappola

Spread the love

E’ da parecchio tempo che mi tormenta il desidero di vedere mia moglie scopare con un’altro uomo . Un giorno mi viene un’idea che se dovesse funzionare sarebbe sicuramente eccitante . Mi si rizza i cazzo al solo pensiero . Sono due i passi che devo fare . Il secondo non è un problema , ho già previsto tutto . E’ il punto primo che deve funzionare perché si raggiunga il mio scopo . Mi procuro una scheda telefonica nuova e un cellulare a basso costo e invio un sms a mia moglie spacciandomi per un uomo che ha perso la testa per lei . Questo è il testo del primo messaggio : ” non ti voglio spaventare , non lo farei mai ma non posso fare a meno di farti sapere che sono attratto in modo irresistibile da te . ti vedo quando sei al centro commerciale accompagnata da tuo marito per la spesa .Mi piace osservarti , come ti muovi , quando ti chini per prendere i prodotti offrendo alla mia vista quelle tue forme generose che vorrei mie . Quanto invidio il tuo uomo che può ammirarti nella tua splendida nudità e può cogliere i frutti rigogliosi del tuo giardino .” Osservo di nascosto la sua reazione all’sms . Vedo che appena letto il messaggio chiude di scatto il telefono e lo appoggia sul tavolo . Mando altri messaggi dello stesso tenore che lei ignora sistematicamente , non prima di averli letti e essere arrossita ad alcuni di essi . Noto anche che sempre più spesso prende il cellulare e controlla lo schermo come se si aspettasse di ricevere qualcosa . BINGO ! Ho fatto centro , la cosa perlomeno la incuriosisce , bisogna insistere e cadrà presto nella rete . Il messaggio che deve essere la prova del nove per sapere se è giunto il momento di agire recita così . ” ciao amore , sono tormentato dall’idea di possederti , oggi è sabato e come d’abitudine verrai a fare la spesa ed io sarò li ad aspettarti per ammirarti e soffrire in segreto di non poterti avere . Ti chiedo un favore , dammi un segnale che la mia tenacia nel cercare di fare parte dei tuoi desideri può avere qualche speranza di riuscita .Io non potrò essere li prima delle due , per favore trova una scusa e rimanda al pomeriggio l’orario per la spesa , indossa quel vestitino verde con i motivi bianchi molto leggero che accompagna le tue forme esaltandone la conturbante sensualità e per la prima volta rispondi al mio sms descrivendo l’intimo che indossi così che io possa sentirmi il privilegiato tra tanti uomini che ti sfiorano , ti osservano e ti desiderano , l’unico a sapere cosa porti sotto , l’unico al quale hai concesso tanta intimità . ” . Ora non resta che attendere . Il primo segnale non tarda ad arrivare . In mattinata lei dice che è in ritardo con delle faccende di casa che non può rimandare e mi chiede se per me è lo stesso se la consueta spesa settimanale la rimandiamo al pomeriggio . Mugugno qualcosa riguardo a certi programmi che avevo ma dopo che lei insiste nel dirmi che non riesce ad essere pronta prima cedo ed acconsento a questo cambio di programma . Giunta l’ora di andare scendo per primo per tirare fuori l’auto dal garage e mentre faccio le scale sento vibrare il nuovo cellulare . Il cuore mi si ferma per un istante e sento una specie di prurito all’inguine . Apro e leggo ” mutandine lillà semitrasparenti , non porto il reggiseno ” . Essenziale ma esplicativo . E’ fatta . Ora la strada è tutta in discesa . E’ il momento di passare alla seconda fase . Intanto godiamoci il suo atteggiamento quando saremo al centro commerciale . Arrivati la noto che riesce a malapena a nascondere uno stato di agitazione . Il suo sguardo spesso devia dai prodotti della lista per vagare lungo il magazzino e la concentrazione lascia evidentemente a desiderare . Io naturalmente fingo di non accorgermi di niente . Trovo il tempo di inviarle , non visto un messaggio che avevo precedentemente scritto : ” Amore mio , che gioia e che eccitazione ,all’ora posso sperare , immagino la mia mano scivolare sotto la tua gonna e sfiorare le tue cosce tornite per poi salire a quel tuo bellissimo culo e al tuo sesso caldo e accogliente e quei tuoi seni floridi liberi di danzare al ritmo dei tuoi movimenti, sono in uno stato di eccitazione che mi sta provocando una poderosa erezione e rischio di farmi scoprire da chi è accanto a me . Se sapere quello che sto provando e pensando di farti non ti lascia indifferente dammi un segno , passati una mano tra i capelli . ” Lei legge il messaggio e quando le chiedo chi era lei con un goffo tentativo di nascondere il suo turbamento risponde che era la tim che l’avvisava che stava terminando il suo credito e l’invitava a fare una ricarica a breve . Rimette il cellulare nella borsetta e con una certa nonchalance si passa una mano come a riordinare i capelli . Ignora il fatto che quell’uomo che va cercando disperatamente con lo sguardo è li davanti ed il cazzo ritto in un’erezione che era tempo non ricordavo così fiera e che lei , ormai è chiaro desidera è il mio . Questo è solo l’inizio . Ora si tratta di coinvolgere il secondo personaggio protagonista . Il piano aveva richiesto parecchio tempo e pazienza ma ora era il tempo di coglierne i frutti .Tornati a casa lei , appoggiate le borse a terra mi coglie di sorpresa saltandomi letteralmente addosso e dicendomi ” ho voglia ora , scopami così in piedi . Mi mostro sorpreso e lei ” non so che mi succede amore , so solo che ho una gran voglia di essere sbattuta come una zoccola . Io naturalmente non mi faccio pregare,le infilo una mano sotto il vestito e le sfilo le mutandine , la tasto tra le cosce e sento la figa che è bagnatissima . Così vestito come sono tiro fuori il cazzo duro con la cappella gonfia e pulsante , la sbatto contro il muro e glielo infilo facendola mugolare di piacere e la scopo in un crescendo di gemiti e grida di godimento fino a raggiungere l’estasi di un orgasmo che giunge all’unisono ,mentre la riempio di sborra calda lei mi dona il suo nettare che mi cola sulle palle . Ci ritroviamo seduti per terra sfiniti ed appagati . CHE SCOPATA !!!!!!!
Contatto un mio amico a lei sconosciuto e che sono certo per l’aspetto fisico corrisponde ai suoi gusti ( ne avevamo parlato per gioco mentre facevamo l’amore e lei mi aveva confidato che era sessualmente attratta da un certo tipo di uomini ) e che più volte ha espresso un deciso apprezzamento verso di lei non nascondendo il desiderio di poterla possedere . Invio l’ennesimo sms , quello decisivo ” amore , è giunto il momento che mi riveli , fammi sapere quando ti posso incontrare da sola così potrai vedermi e decidere se sono l’uomo giusto per darti quel piacere e quelle attenzioni che meriti . Ti giuro che rispetterò la tua decisione ma ti prego , accetta il mio invito .” Io , dall’altra stanza , non visto spio la sua reazione . Legge il messaggio . Lo chiude . Comincia a girare nervosa per la cucina . Guarda il telefono e lo rimette giù fino a che si ferma e con un espressione che tradisce desiderio e timore nello stesso tempo digita : ” giovedì 14,30 estetista via Mazzini ” . Non sto più nella pelle dalla gioia e il mio cazzo nei pantaloni dall’eccitazione . Informo il mio amico e affido a lui il cellulare . D’ora in avanti saremo sempre in stretto contatto tramite cellulare e potrò anche osservare i loro movimenti dal mio pc trasmessi da una microcamera indossata dal mio complice e da un’altra nascosta nel cruscotto della sua auto . Finalmente giunge il giorno tanto atteso . L’amico si presenta puntuale e parcheggia in un luogo vicino al salone di estetica ma in una posizione che garantisce una rassicurante discrezione . Arriva mia moglie , la posso vedere nell’inquadratura che appare sullo schermo del mio pc , sono eccitato come un ragazzino al primo appuntamento . Si avvicina all’ingresso , si ferma e si guarda intorno cercando con lo sguardo qualcuno tra i tanti . Dopo aver indugiato qualche istante si decide ad entrare . L’amico , come concordato le manda questo messaggio ” audi a 4 nera , indosso una camicia bianca a righe azzurre , sono in piedi accanto all’auto , ti aspetto con ansia .” Passano tre quarti d’ora che sembrano interminabili quando finalmente lei esce dal salone . Si ferma appena fuori della soglia , è splendida , di una bellezza che trasmette una carica erotica quasi palpabile . Guarda in giro fino che la sua attenzione si ferma all’indirizzo dell’obbiettivo . L’ha visto . Esita un attimo , si mette una mano sul petto e poi si muove in quella direzione . Raggiunge l’uomo , li sento mentre si presentano . Ascolto il loro dialogo mentre è chiara l’inquadratura della sua figura . Lui ” finalmente il mio sogno si avvera , ti posso conoscere personalmente ” Lei ” non correre , non ti ho promesso niente ” Lui ” ok , possiamo parlare ? ” Lei ” Certo ma non vorrei che mi vedesse qualcuno in tua compagnia ” Lui ” Saliamo in macchina , attraverso i vetri oscurati non potrà notarci nessun occhio indiscreto . ” ok ma promettimi che ti comporterai da gentiluomo ” Lui ” hai la mia parola ” Saliti in macchina si attiva la videocamera sul cruscotto e la posso osservare mentre si accomoda sul sedile con la gonna che le arriva appena sopra metà coscia , la camicetta leggermente aperta quanto basta a far intravedere il bordino rosa del suo reggiseno bianco , non c’è che dire , è dannatamente sexy . Lui ” aspettavo da tanto questo momento , dimmi che anche tu mi desideri come io desidero te ” Lei ” se ho accettato di incontrarti è solo per curiosità ” Lui appoggiando una mano sulla sua coscia ” non vorrai farmi credere che è solo curiosità quella che ti ha spinto ad accettare il mio appuntamento ? ” Lei , facendo finta di non aver notato la sua mano che le scalda la pelle ( e ne siamo certi non solo quella ) risponde ” forse , confesso che , come ogni donna non sono insensibile ai complimenti ed è una bella sensazione essere desiderate ” Lui fa scivolare la mano sotto la gonna e raggiunge le mutandine al che lei serra le cosce e con una mano blocca la sua ” che fai ? mi avevi promesso che ti saresti comportato bene ” Lui ” scusa , ma sei un fiore bellissimo dal profumo così inebriante che non ho saputo resistere ” Lei ” lo sai che sono una donna sposata ” Lui ” si ma lui non è obbligato a saperlo o magari sarebbe addirittura favorevole ad un mio coinvolgimento ” Lei ” non dire sciocchezze e poi dirai le stesse cose a tutte le donne che corteggi ” Lui con espressione quasi offesa ” sei ingiusta , solo tu mi hai fatto perdere la testa al punto di dovere usare dei sotterfugi per conoscerti , non ti rendi conto di essere unica , sei di una sensualità dirompente , accanto a te posso sentire l’odore di femmina che emani . ti giuro che per me è difficile trattenermi , senti se non dico il vero ” e presa la sua mano se la porta all’inguine facendole sentire il suo membro poderoso duro come l’acciaio sotto i pantaloni gonfi . ” lei ha un sussulto , la vedo arrossire in viso e ” come faccio , non posso tradire mio marito ” Lui ” prova per un attimo a non pensare a lui , ogni tanto un po di sano egoismo è necessario per non perdersi certi piaceri che la vita ci offre e che decisamente meriti ” Lei turbatissima ” devo riflettere , non posso decidere così sui due piedi .” Lui ” ok , attenderò una tua risposta ma ti prego , pensa con l’istinto e non con la ragione per una volta , certe situazioni vanno vissute in un totale abbandono dei sensi per essere apprezzate fino in fondo , ti posso garantire che se accetterai di cadere tra le mie braccia ti farò raggiungere le vette del piacere ” Lei ormai il volto paonazzo gli stampa un bacio sulla guancia neanche fosse una ragazzina alle prime armi e scendendo dall’auto ” non so , vedremo , forse , non ti prometto niente ” dal tono della sua voce si può intuire che non pensa ciò che dice e che in fondo sa già quale sarà la sua decisione .
Quella sera la vedo rincasare decisamente eccitata e di buonumore e le chiedo il motivo di tanta vivacità . Lei mi risponde che nel salone d’estetica ha incontrato una cara amica che non vedeva da tempo con la quale a fatto una lunga chiacchierata ricordando il tempo in cui erano ragazze e ne combinavano di cotte e di crude e quei ricordi le hanno trasmesso allegria . Non sa la puttanella che conosco il vero motivo del suo buonumore e anzi sono l’artefice di quello che le sta accadendo . Passano i giorni con scambi di sms , lui che la stuzzica e lei che risponde volutamente in modo vago con la chiara intenzione di farlo tormentare nel desiderio , come le donne amano fare . Una sera rincaso e le comunico che devo fare un viaggio di lavoro e che sarò costretto a passare la notte fuori per rientrare il giorno dopo . Lei si mostra dispiaciuta e mi chiede se è proprio necessario e io naturalmente le rispondo che non posso rifiutare , ne andrebbe della mia carriera . Lei sembra accettare rassegnata la mia partenza . Dopo poche ore dalla mia uscita di casa il mio amico le invia l’ennesimo messaggio in cui rinnova i suoi sentimenti nei confronti della donna che le ha rapito anima e mente e la prega per l’ennesima volta di porre fine alla tortura che lo sta consumando e di concedere che si incontrino di nuovo . Il messaggio di risposta è tanto chiaro quanto essenziale . ” casa mia questa sera alle 9 ” .
L’atmosfera si fa calda . Già comincio a fantasticare su quello che potrà accadere . Io avevo provveduto a nascondere delle microcamere nelle varie stanze della casa che potrò manovrare tranquillamente dal mio portatile garantendomi una vista perfetta da ogni angolazione accompagnata dall’audio . Sarà come essere li . Giunge l’ora . Il mio complice si presenta alla porta con un mazzo di rose e una bottiglia di champagne . Lei lo accoglie sorridente ed anche un po imbarazzata . Apprezza l’omaggio floreale che provvede subito a porre in un vaso non prima di averne assaporato il dolce profumo . Lo fa accomodare sul divano e va a prendere due calici in cui lui versa il vino per brindare al magico momento . Per un po parlano amabilmente uno accanto all’altra sul divano fino a quando i loro sguardi si incrociano per poi fermarsi a fissarsi come incantati , lentamente le labbra si avvicinano , prima si sfiorano più volte per poi unirsi in un bacio via via sempre più appassionato , le loro lingue giocano a rincorrersi e a ritrarsi e le braccia si stringono in abbracci e scorrono lungo i corpi assetati d’amore a esplorare ogni angolo in una frenesia di passione come se non ci dovesse essere un futuro e il mondo fosse tutto li in quel preciso istante . Una mano di lui scivola lungo la sua coscia sotto la gonna per poi afferrare con decisione la natica polposa di lei mentre l’altra le tiene la nuca . Lei , senza staccarsi dalla sua bocca , dopo avergli sbottonato la camicia e scoperto il petto muscoloso scende a slacciargli la cintura dei pantaloni , abbassa la zip e infila la mano e gli afferra decisa il cazzo che estrae . Nella concitazione si trovano presto lei con le sole mutandine mentre lui completamente nudo . Lei osserva il membro che è ritto e fiero nella sua imponenza , lo afferra saldamente in mano e prende a menarlo lentamente ma con decisione su e giù , poi si china e bacia le palle gonfie e piene , le prende in bocca e succhia golosa poi lo percorre tutto dalla base alla punta baciandolo e leccandolo per poi fermarsi un attimo ad osservare la cappella divenuta viola e pulsante , alza lo sguardo ad incontrare quello di lui e gli rivolge un sorriso malizioso che è una promessa di delizie , torna a concentrarsi sul membro , ne cinge con le labbra la punta e fa roteare la lingua strappando a lui un gemito , poi lo si vede sparire nella sua bocca e riapparire in un movimento lento e ritmico , lui osserva e le passa le dita tra i capelli mentre lei succhia senza sosta . Con una mano raggiunge il suo culo , abbassa le mutandine e con le dita va a cercare il buco che trova caldo e carnoso e inizia a stuzzicarlo e a strofinarlo per poi intrufolare un dito e spingerlo tutto dentro . Lei sentendo questa piacevole intrusione succhia ancora più decisa e ogni tanto da qualche morso misurato a quella pertica che ad ogni morso ha uno scatto che la fa eccitare ancora di più . Ora lui la prende di peso , se la mette in braccio e le afferra i seni che stringe con forza . I suoi capezzoli si sono fatti duri e ritti e le areole gonfie da farle quasi male , lui ci si tuffa e inizia a succhiarli a strizzarli con le dita e a mordicchiarli facendola gemere e mugugnare dal piacere misto a dolore . Poi la adagia e continuando a baciarla scende dai seni alla pancia per arrivare al suo sesso che è un fiore sbocciato in tutto il suo splendore con i petali aperti e bagnati di rugiada . Con la punta della lingua percorre tutta la fessura mentre con il pollice passa sul clitoride in un movimento rotatorio . Il respiro di lei si fa più profondo e il petto si gonfia e si ritrae spingendo i seni in su e in giù . Non hanno ancora detto una parola , non ce n’è stato il bisogno fin’ora . Ad un certo punto lui solleva la testa e le dice ” ti voglio , voglio entrare in te e goderti e farti godere ” Lei ” si anch’io ti voglio , prendimi , fammi tua ” Lui la solleva e la fa mettere in ginocchio sul divano con le braccia appoggiate allo schienale , la vista da dietro di lei in quella posizione è da perderci la testa ( io nel frattempo nella mia postazione mi sto masturbando eccitato come non mai dallo spettacolo che ho davanti agli occhi ) , le due chiappe tonde e sode , il buco del culo in bella mostra e la figa aperta che luccica da tanto è bagnata . Si mette in piedi dietro di lei , le afferra i fianchi e inizia a strusciare il cazzo sul sesso fino al buco del culo e ancora al sesso fino che lei non lo implora di penetrarla che non ne può più lo vuole sentire entrare in lei , al che punta la cappella all’ingresso di quella calda tana e spinge entrando finalmente per intero e violando quella che fino a quel momento era stata una tua esclusiva ( faccio fatica a trattenermi dallo sborrare ma resisto perché voglio godermi ogni momento fino alla fine ) . Lui prende a pompare con movimenti profondi e ritmici dei lombi e lei segue quel ritmo accompagnandolo con gemiti di piacere . Dopo diversi minuti di quella che sembra una danza armoniosa lui si ritrae e tenendola ferma in quella posizione inizia a leccarle il buco del culo e a limonarlo come fosse una bocca . Dopo averlo lubrificato per bene non dimenticando di allargarlo con le due mani per potere infilare la punta della lingua più in profondità ci appoggia il cazzo e spingendo si fa strada verso l’interno di quel rifugio altrettanto caldo e accogliente del primo . Lei gode e lo dimostrano gli urletti , i gemiti e l’ansimare . Mentre lui pompa potente lei prende a masturbarsi . Lui aumenta la frequenza e la potenza dei suoi movimenti , le prende in mano i seni e li stringe con forza ,lei a sua volta inizia a muovere le dita nella sua figa sempre con maggiore frenesia e dice ” ooohh siiii sto per venire ” lui ” aspetta , voglio venire insieme a te ” lei ” non riesco a trattenermi ancora per molto ” fino a che lui ” siiiiiiiiii oraaaaaaa ” e si produce in una sborrata che la riempie e nello stesso istante lei viene raggiunta da un orgasmo che la fa urlare e piangere tanto è intenso il piacere .. Quando lui estrae il suo membro che ha scaricato tutto ciò che le palle contenevano un rivolo di sborra esce da suo buchetto che lei raccoglie con un dito che si mette in bocca e succhia golosa e birichina .
Al vedere l’epilogo di questo spettacolo esclusivo anch’io vengo in una sborrata che sembra non avere fine e che mi prosciuga i coglioni lasciandomi vuoto ma appagato .
Dopo quel primo intenso rapporto i due neo amanti passano la successiva mezz’ora a farsi le coccole e a scambiarsi parole dolci dopo di che lei domanda ” non ti è venuta fame ? ” e lui le risponde ” altro che , con tutta quella ginnastica ” e lei ” vado a preparare uno spuntino ” e si avvia nuda verso la cucina . Lui la segue con lo sguardo poi si alza e la raggiunge completamente nudo anch’esso . Attivo le videocamere che ho messo in cucina e la vedo che sta armeggiando al ripiano della cucina per preparare qualcosa da mangiare. Lui le si avvicina la cinge da dietro e la bacia sul collo lei fa un risolino e ” stai buono o mi farai fare un pasticcio ” lui all’ora si stacca’ da lei e si accomoda su una sedia e lei girandosi ed indicando il sesso di lui dalle dimensioni generose seppure a riposo dice ” mi raccomando di al tuo amico che non è ancora finita la serata dopo avrò bisogno ancora di lui ” e lui ridendo le risponde ” non ti preoccupare tesoro è tutto tuo pronto a soddisfare ogni tua voglia ” È pronto lo spuntino , lo consumano in breve tempo chiacchierando e facendo commenti sulle performances amatorie l’una dell’altro . Una volta sfamati ma evidentemente non sazi d’amore lei si avvicina a lui ancora sulla sedia e gli si siede in braccio , inizia a baciarlo poi puntando i piedi contro le traversine della sedia solleva il culo e una volta centrato il cazzo ridiventato duro se lo prende tutto dentro per la seconda volta quella sera . Comincia così a muoversi aiutata da lui che le tiene saldamente le natiche facilitandole il movimento di alzarsi e risedersi , ogni tanto inarca la schiena puntando i seni verso il suo viso . Dopo un po di questo su e giù durante il quale puoi apprezzare l’inquadratura del cazzo che sparisce dentro di lei per poi ricomparire con le labbra della sua figa che lo abbracciano e accompagnano il movimento a stantuffo lui sempre reggendola per il culo si alza e la adagia sul tavolo della cucina senza mai togliere il cazzo e comincia a sbatterla forte tanto che i suoi seni sussultano per il contraccolpo . Lei con le gambe lo tiene stretto a se quasi temesse che potesse abbandonarla . Il suo pompare si fa sempre più veloce e potente e lei si sente sempre più coinvolta e travolta tanto da perdere la testa abbandonandosi completamente . Io che nel frattempo avevo raggiunto casa decido che è il momento di intervenire . Entro e fingo di sorprenderli e lei che per prima mi vede entrare ed è a un passo dall’estasi ” Marco ti prego non fermarlo adesso ti scongiuro accetterò la tua punizione ma non fermarlo proprio adesso ” resto sulla soglia della cucina e osservo loro ormai persi nel turbinio dei sensi che continuano ad amarsi e lei che ride e poi piange impazzita del godere e poi esplode in un urlo liberatorio quando raggiunge l’orgasmo. Posso notare lo schizzo che le bagna le cosce come se avesse sborrato come facciamo noi uomini ed un istante dopo il suo amante tira fuori il cazzo da lei e viene in una serie di potenti getti di sborra che le finiscono sulla pancia e sulla figa spalancata e pulsante e lei che se la spalma come fosse crema sulle tette , si massaggia la figa ed infine si lecca la mano , lui le avvicina il cazzo gocciolante che lei provvede a leccare avidamente fino a pulirglielo . Il cazzo di lui continua a sussultare anche dopo che ha scaricato l’ultimo goccia . La figa di lei è fradicia e completamente aperta . Ha gli occhi chiusi e si adagia sudata ed esausta , io resto li immobile ed aspetto finché lei ritorna in se e si ricorda della mia presenza . Fa per dirmi qualcosa ma la zittisco subito e rivolgendomi a lui ” non me la prendo con te perché sei uomo e ti posso capire ” ” in quanto a te Paola come ti giustifichi ” ” Marco perdonami non so che mi è successo , sono stata cattiva , se decidi di punirmi fallo senza esitare , me lo merito ” sta per andare a recuperare qualcosa per coprirsi ma la fermo . ” no , devi restare nuda come sei puttana ” ” meriti una punizione esemplare ” accompagno tutti in camera da letto e dopo essermi spogliato mi rivolgo a lui ” prendi le cinture dei nostri pantaloni e legala agli stipiti della porta ” lui esegue senza fiatare mentre lei lo lascia fare passivamente . Si ritrova così in piedi completamente nuda con le braccia larghe in alto e le cinghie che le bloccano i polsi impedendole i movimenti . Mi avvicino e rivolgendomi a lei con tono duro ” Chi sei tu ?” Lei che comincia ad intuire che si può trasformare tutto in un gioco ” sono una bambina cattiva , molto cattiva ” ” e? ” ” e merito di essere punita perché ho fatto arrabbiare papino ” . ” Sculacciala ” dico a lui mentre le faccio allargare le gambe . Il mio socio ubbidisce senza farsi pregare ed inizia a darle delle secche pacche sulle natiche a mano aperta . Io nel frattempo mi sono procurato dei morsetti che stringo ai capezzoli fino che la sento gemere dal dolore ” aaah siii fammi male , me lo merito ” per concludere prendo un frustino e lo scarico tra le sue cosce calibrando i colpi in modo da provocare il giusto dolore senza però causare danni . Lei soffre ma non mi chiede di smettere . Ha le chiappe rosse con le impronte delle manate i capezzoli gonfi e la figa color bordeaux ma bagnata. . È ora di liberarla . ” adesso come ultima cosa farai tutto ciò che ti ordino ” ” si papino ” faccio stendere l’amico sul letto e ordino a lei di montagli sopra e di cavalcarlo . Lei ubbidisce e dopo essersi infilata il cazzo in figa comincia a muovere sinuosamente i fianchi e presto l’atmosfera si riscalda di nuovo ( a dire il vero non si è mai raffreddata , anzi ) con i due neo amanti che riprendono a gemere e a godersi . Salgo sul letto , la faccio chinare verso di lui in modo che mi offra il suo bel culo , mi inginocchio dietro di lei e con il cazzo ritto le penetro il buco del culo . Lei che sta già godendo del cazzo che le sta sbattendo la figa quando ne sente entrare dentro di sé un secondo inizia a mugolare più forte e ad ogni colpo è un doppio gemito per un doppio piacere . Per l’ennesima volta quella notte perde la testa dal godimento e riprende a gemere e ridere e piangere fino a che raggiunge di nuovo l’orgasmo . Un orgasmo così intenso che arriva a bagnare pure le mie palle del suo miele . Una volta tirati fuori i cazzi ci mettiamo in piedi vicini e lei seduta sul letto li prende in mano tutti e due e si mette a succhiarli uno alla volta fino a metterli in bocca entrambi e poi mentre ne sega uno succhia l’altro e viceversa finché ci dice ” ora menatevelo e venitemi in bocca così iniziamo a segarci e prima io e lui a seguire veniamo e lei con la bocca aperta e la lingua fuori accoglie golosa il nostro caldo succo che beve come se fosse riarsa dalla sete raccogliendo con la lingua quello che le resta agli angoli sella bocca . Dopo quell’episodio è diventata un abitudine incontrarsi periodicamente e a volte partecipo altre volte preferisco assistere e filmare i due amanti traendone sempre un grande piacere. Sto già meditando su come introdurre un terzo uomo per arricchire il repertorio . Ma su questa possibilità le probabilità di successo sono alte. In fondo la strada è stata aperta e la direzione è quella da sempre desiderata .

 

One thought on “La trappola

  1. Enzo

    Bravissimo hai fatto scopare tua moglie dal cazzo da te scelto la tua è una doppia.vittoria, adesso dai tempo al tempo e farai lastessa mia fine farti rompere il culo fai cazzo che scopano tua moglie 3888388061,Enzo

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.