Io Sara E Davide (Ci Dividiamo Un Mio Amico)

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Io Sara E Davide (Ci Dividiamo Un Mio Amico)

Spread the love

Questo 2020 ci ha messo a dura prova costringendoci a notevoli sacrifici.
I limiti imposti per limitare la diffusione del virus hanno anche influito sul rapporto tra me e Sara.
Non abbiamo potuto frequentarci per tutto il tempo del lockdown.
Sara fu costretta a limitare le sue frequentazioni a pochi soggetti fidati e ad evitare gente appena conosciuta o comunque chiunque di cui non era possibile essere certi che rispettasse le semplici regole fatte per limitare al minimo il diffondersi del contagio.
Da parte mia non ho avuto rapporti sessuali tranne che con Davide , un amico di lunga data bsx come me col quale dopo anni abbiamo avuto alcuni rapporti soft.
Appena furono allentate le restrizioni io e Sara ne approfittammo per rivederci di nuovo.
A differenza del solito questa volta fu lei a venire da me.
Recuperammo presto il tempo perduto e mentre facevamo l’amore il racconto delle esperienze avute nel frattempo come sempre contribuì a rendere più intenso il piacere.
Sara si dimostrò particolarmente interessata al racconto dei miei incontri con Davide tanto che ebbe un orgasmo mentre gliene parlavo.
“Amore mi piacerebbe conoscerlo questo Davide , da come me l’hai descritto è decisamente interessante fisicamente ed il fatto che abbiate fatto sesso tra voi mi intriga parecchio. perché non me lo presenti ?”
“Conoscendoti sono certo che hai già qualche idea.
Gli ho già parlato di te e del nostro genere di rapporto.
Lo chiamo e gli dico che sei qui”
Ci mettemmo d’accordo per incontrarci per consumare un aperitivo nel bar che frequentavamo anni prima.
Il giorno seguente ci incontriamo e fatte le presentazioni ci sediamo al tavolo e ordiniamo gli aperitivi.
Tra Sara e Davide il ghiaccio si rompe in pochi minuti segno che c’è sintonia tra loro.
Parliamo a lungo. Sara chiede del rapporto tra me e lui.
Davide sa della mia tendenza cuckold e quando gli proponiamo di appartarci da qualche parte si dimostra entusiasta e ci invita a casa sua.
Giunti al suo appartamento Sara non perde tempo e non appena ci siamo accomodati in salotto ci chiede di baciarci.
Io e Davide limoniamo mentre lei porta una mano sotto la gonna e si tocca. Evidentemente la scena di due uomini che si baciano la eccita.
Noi presi dal bacio che è sempre la scintilla che accende la passione e vedendo lei che si masturba ci spogliamo a vicenda.
Una volta che siamo completamente nudi le nostre mani vanno ad afferrare il cazzo uno dell’altro e quando l’eccitazione porta i nostri membri alla massima erezione con le cappelle inperlate da quella rugiada chiaro simbolo di desiderio ci avviciniamo a lei e le offriamo i gustosi bocconi.
Sara toglie la mano da sotto le mutandine e la offre a Davide che se la porta alla bocca e succhia le dita impregnate dei suoi umori.
“Mmmmm Sara il tuo miele ha un ottimo sapore e soprattutto è un potente afrodisiaco , dimostrarmi le tue qualità che mi sono state spesso ampiamente descritte”.
Lei prende in mano i due cazzi e mentre sega uno prende in bocca l’altro alternandosi tra il mio e quello di Davide.
Dopo alcuni minuti di quel delizioso intrattenimento Davide evidentemente attratto dalla figura di Sara si siede accanto a lei e la bacia.
È solo l’inizio di ciò che di straordinario vivremo in seguito.
Mentre si baciano le sbottona la camicetta. Lei infila le due mani nel reggiseno e ne estrae le grosse mammelle dai capezzoli già ritti e turgidi mentre le areole sono gonfie.
La mano di Davide va subìto a tastare quel bendidio e presto viene raggiunta dalla bocca che si mette a leccare , succhiare e mordete quegli invitanti capezzoli.
La mano allora scende e si infila sotto la gonna e ben presto le dita scostate le mutandine vanno ad esplorare quel fiore abbondantemente rorido di rugiada.
I gemiti di Sara si perdono nella bocca di lui che ha ripreso a limonare.
Io eccitatissimo mi chino e le sfilo camicetta e mutandine.
Mi piace quando ha le tette fuori dal reggiseno così glielo lascio.
Davide osserva quel corpo dalle forme generose , si mette comodo col cazzo ritto che non chiede altro di essere inghiottito dall”affamata passera del mio amore.
Lei si accuccia su di lui dandogli le spalle.
“Amore guida tu questo bell’esempio di virilità verso la mia tana”
Prendo in mano quel grosso cazzo che ben conosco e lo porto all’ingresso di quel desiderabile anfratto.
Lei rimane leggermente sollevata e lui muove il bacino e la penetra senza indugiare.
È dentro tutto. Sara geme mentre luì inizia a spingere e a ritirarsi. Quell’asta che scorre nella figa della mia compagna che ho il piacere di condividere con lui è qualcosa che mi coinvolge sia fisicamente che mentalmente.
Mi inginocchio per osservare da vicino.
La figa di Sara è grondante umori ed il cazzo di lui ne è avvolto.
Gli accarezzo le palle accompagnando il suo movimento a stantuffo poi mi metto a leccare la figa e premuto col dito sul clitorife lo faccio uscire e lo prendo in bocca.
Sara dopo pochi minuti ha il suo primo orgasmo ed io lasciato il delizioso bocconcino lecco il miele che esce da quella meravigliosa figa insieme al cazzo di Davide che non ha mai smesso di pompare.
Ogni tanto gli sfugge fuori ed io ne approfitto per prenderlo in bocca , gli do qualche succhiata prima di rimetterlo dentro nel caldo rifugio.
Davide volutamente lascia che ogni tanto gli scappi fuori per farselo succhiare.
“Siete due formidabili puttane”
Niente di più vero.
Questa alternanza tra figa e bocca dura parecchi minuti durante i quali mi occupo sia del cazzo di Davide che della passera di Sara la quale mi regala altri due orgasmi.
Arriva Il momento in cui Davide sente che sta per esplodere e lo annuncia con un rantolo e
“Vengo , sborro troie. Sara ti vengo dentro e ne lascio anche per te amico mio”.
“Ooooo si , riempimi la figa e danne anche al mio amore”
La sua sborrata è potente e abbondante , ho avuto modo più volte di apprezzare questa sua dote.
Prima che si esaurisca si ritrae e appoggiata la cappella tra le grandi labbra libera gli ultimi schizzi che io mi affretto a leccare goloso per poi concludere prendendoglielo in bocca e succhiare fino all’ultima goccia.
Ci spostiamo in camera da letto ed io monto su Sara , le chiedo cosa ne pensa di Davide.
“Amore e un ottimo amante ed ha un cazzo grosso e duro con due palle piene di tanta buona sborra”.
La scopo inginocchiato con le sue gambe ollevate e spalancate che tengo per le caviglie.
“Sei una gran puttana , prendi cazzi in continuazione da chiunque ti vada a genio”
“Si amore , è nella mia natura e tu sei il mio compagno ideale perché amante e complice”.
Ci parliamo mentre scopiamo provocandoci a vicenda e questo ci ha sempre mandato su di giri tanto è vero che mi sono reso conto troppo tardi che Davide dopo avermi spalmato del gel sul buco del culo ha puntato li la sua notevole cappella.
“Che stai facendo ? Sai che non voglio”.
“Questa è l’occasione per provare a prenderlo in culo. Pensa a lei che a te ci penso io.
Sara “si dai fottilo , infilagli Il tuo cazzo in culo”
Spinge deciso. Mi sento lacerare , il dolore è quasi insopportabile. Urlo e ci fermiamo tutti alcuni istanti.
Piano piano sento i muscoli che si rilassano. Davide lo capisce e comincia a muovere la sua verga dentro di me.
Le sue spinte accompagnano ritmicamente i miei movimenti dentro Sara.
Inizio a godere anche di quel cazzo che mi ha aperto il culo , deflorato per la prima volta.
Sara è in estasi. Mi confiderà in seguito che quella situazione era una delle sue fantasie e spesso se l’era raffigurata nella sua mente mentre scopava con me o con altri.
Arriva il momento di prendere la mia prima sborrata in culo e Davide generoso come sempre non si risparmia. Io vengo a mia volta nella figa di Sara.
Quando Davide estrae il suo cazzo il mio ano rimane aperto e sento il calore della sborra che fluisce.
Sara si avvicina e vi affonda la lingua. La sento entrare e serpeggiare nel mio buco a raccogliere lo sperma di Davide.
“Ti ha letteralmente rotto il culo tesoro ed ha fatto di te una puttana a tutti gli effetti”
“È parecchio che desideravo scoparmelo ma lui si è sempre opposto. Oggi finalmente è arrivata l’occasione giusta ed ho potuto soddisfare questo mio desiderio. Siete magnifici entrambi. La mia coppia ideale”.
Sara si dichiara affamata e propone uno spuntino così nudi come siamo ci rechiamo in cucina e raccolte alcune cose dal frigo le consumiamo accompagnandole con del frizzante vino bianco.
Quando Sara si china per buttare gli avanzi nella pattumiera a Davide gli si rizza di nuovo e presala per i fianchi la penetra e si mette a pompare deciso.
Sara si tiene salda al bordo del lavandino mentre i potenti colpi di lui le fanno ondeggiare le mammelle.
Io di poco in disparte osservo e mi sego.
Sara gode senza vergogna e me lo dice.
“Amore hai un amico che sa come si tratta una donna per farla sentire femmina ed ha anche fatto uscire la tua parte femminile dando piacere a te ed a me nel vederti dominato e preso come una donna”.
A queste parole non resisto e sborro sul pavimento.
Sara a quella vista viene a sua volta mentre Davide ne approfitta per uscire dalla sua figa , raccoglierne gli umori e spalmargleli sulla rosellina.
Struscia il cazzo più volte tra le sue cosce fradice quindi glielo infila in culo.
Per quanto grosso sia lei ha preso calibri maggiori per cui si sente subito a suo agio e inizia a sgrillettarsi mentre Davide non si risparmia.
Mi accuccio sotto di lei che tolta la mano lascia che mi occupi io della sua bella passera.
Mi godo la vista del cazzo di Davide che con il suo pistone la sbatte ed ogni volta picchia il suo ventre contro le chiappe di Sara mentre le succhio il clitoride le ho metto due dita in figa che muovo velocemente.
Sara è in estasi ed offre alla mia bocca il nettare prodotto dal suo ennesimo orgasmo.
“Li voglio tutti e due , andiamo di nuovo a letto e scopatemi insieme”.
L’idea entusiasma entrambi e una volta in camera Sara si mette su di me e si prende Il mio cazzo mentre Davide da dietro le fa il culo.
Sara ha ora ciò che desiderava e che ha chiesto in modo esplicito.
Riusciamo a scoparla a lungo sincronizzando i movimenti tra me e Davide.
Il primo a venire grugnendo come un porco è lui ed io a seguire.
Sara sembra finalmente appagata da questa doppia sborrata e si accascia esausta.
Io mi sdraio accanto a lei , la bacio e le sussurro parole d’amore.
Davide che ha dato tutto va in bagno a rinfrescarsi.
Quando torna ci vede abbracciati con Sara che ha il capo appoggiato sul mio petto.
“Siete una bella coppia , sapete essere passionali ma anche teneri. Sara se ti fermi per un po avremo occasione di passare altri bei momenti tutti e tre insieme”
Detto questo da un bacio ad entrambi , saluta e se ne va.
Questa prima esperienza post lockdown ci ha decisamente ripagato dei sacrifici fatti.
Ci rivedremo ancora , ne sono certo.

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.