Import e export ditta francese

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Import e export ditta francese

Spread the love

mport e esport ditta francese in suolo italiano siccome parlo bene la lingua e la scrivo sono stato assunto ho 21 anni e sono un bel ragazzo , gentile ed educato , in fabbrica parlo con tutti ,mi hanno convocato in direzione e mi dicono presentandomi Gerard il camionista insieme dobbiamo andare a Lione a ritirare della merce , vado a casa preparo la borsa per il cambio e in tuta torno per partire , cerco autista e vado nello spogliatoio del personale e lo trovo sotto la doccia , completamente nudo e dotato , gli faccio segno che sono arrivato e lo aspetto . arriva con il cazzone in bella vista e si asciuga e la bestia si ingrossa , lui mi guarda e ride , partiamo tutta la notte e facciamo la prima tappa alla frontiera , il culo mi fa male a forza di stare seduto e me lo schiaffeggio perché si addormentato insieme alla gamba , ci hanno dato i soldi per pernottare ma lui insiste di dormire nella cuccetta perché a paura dei ladri e degli exstra comunitari che si nascondono per superare la frontiera , andiamo a mangiare e mi racconta di se ha 44 anni e solo la moglie lo ha lasciato perché viaggiava troppo a casa non ci stava mai , e conosce tutti i posti dove scopare e trovare le puttane mi chiede se russo e beve un litro di vino mangia come un porco ma non si ingrassa usciamo e andiamo verso il parcheggio ci sono 5 camion li conosce tutti bussa si accende la luce e si affaccia un ragazzo scende si salutano e mi presenta il signorino della ditta , parliamo un po’ poi mentre ci avviciniamo si ferma e caccia il cazzo e fa una pisciata lunga una grossa sgrullata e andiamo , saliamo e chiude davanti con la tendina accende il riscaldamento e mette un lenzuolo di carta sotto due cuscini mi dice di mettere asciugamano mio come federa e si spoglia rimane in canottiera e slip mi chiede se voglio dormire avanti o dietro e preferisco davanti allunga una coperta pulita e mi spoglio e mi infilo sotto lui dietro e io di spalle , parliamo un po e poi ci addormentiamo ,mi giro e lui a panza avanti e ogni tanto manda un fischio erano le 4,30 mi sveglio e mi giro per cambiare posizione dopo 5 minuti anche lui si muove e me lo trovo appoggiato a me sento il suo cazzone duro sui reni , passano 10 minuti e lo sento spingere e sfregare il cazzo sempre più grosso e duro e si era spostato scendendo e lo aveva appoggiato sul culo tra le chiappe sentivo il calore che aveva , ero fermo e non sapevo che fare mi stavo eccitando poi la sua gamba che mi si attorciglia alla mia sento la sua faccia e il respiro sul collo ,tremo ho dei brividi mi fa venire i brividi il caldo del respiro e la sua bocca calda sul collo ,cerco di liberarmi ma mi trovo a pancia su e la gamba che mi tiene fermo il cazzone sul fianco e uscito da un lato dello slippino la cappella è fuori , allungo la mano e lo tocco faccio per scansarlo ma allunga la mano e me la passa davanti e mi stringe la spalla e il suo viso e di lato al mio mi giro e ho la sua bocca a due passi dalla mia , tremo per eccitazione e cerco di non far vedere il mio duro e si avvicina che le labbra si toccano poi la sua lingua che mi tocca il cuore inizia a battere forte e la sua mano che mi attira e mi bacia la sua lingua dentro e le sue mani che mi accarezzano tremo e ansimo e partecipo al bacio si gira e sale sopra di me mi allarga le gambe e appoggia il suo sul mio continuando a baciarmi con passione e voglia e mi stringe e il mio respiro si fa affannoso e lo abbraccio e spingo il bacino e lui mi sfila lo slip , e poi mi toglie la maglietta ,e si spoglia mi abbassa e vuole farselo leccare e lo succhio e lo lecco e me lo spinge in gola itto non urlare non ti faccio male vedrai che una volta entrato ti piacerà e lo spinge e entra tutto , si ferma e mi bacia poi piano lo muove dentro e fuori il dolore sta passando sento un calore che sale dallo stomaco brividi di piacere mimuove sotto di lui per farlo aderire bene sento i peli sul culo ecco che si muove sempre piu’ veloce e io eccitato sfregando il cazzo sul cuscino sotto sto per venire siiii cosiiiiii mi piace sfondamii porco e lui eccitato dalle parole che mi sfonda si ferma mi fa spostare si stende e mi dice di salire sopra e lo mette dentro sono cosi bagnato che scivola e mi siedo sulla sua pancia e mi muovo come se cavalcassi sfregando il pube e lui mi strizza i capezzoli piacere dolore scendo e lo bacio lo incito che voglio tanto cazzo e mi fa impazzire quel cazzone mi ha aperto in due e schizzo kui la raccoglie e me la porta alla bocca e mi fa leccare le sue dita piene di sperma e le pulisco tutte , poi mi mette a pecora e mi sfonda venendo con tanta sborra che mi cola sulle coscie , mi allunga una asciugamano e mi pulisce , e cosi come siamo con odore forte di sperma nel camion ci addormentiamo alle 9 mi sveglia e mi porta un caffè mi vesto e andiamo ai bagni poi colazione a in viaggio alle 12 siamo a Lione e lasciamo il camion a caricare e andiamo a pranzo poi mi dice se ci fermavamo per riposare fino alle 18 cosi prendo una stanza e entriamo mi faccio una doccia e mi lavo bene e con il doccino mi pulisco sotto e dentro e lui era nudo e dritto e mi sono allungato e ci siamo baciati le sue mani sul mio culo e poi lo leccato e mi ha fatto mettere a 69 cosi mi ha leccato il culo e quando ha visto che mi ero aperto bene e ero bagnato mi ha scopato in tutte le posizioni e sono venuto due volte mi ha portato all’ orgasmo senza farmi toccare solo con il cazzo dentro e sono partito di testa , abbiamo dormito poi siamo partiti per tornare durante il viaggio nel baracchino ha salutato i suoi amici e poi ha parlato con un camionista e gli ha dato appuntamento alla piazzola di sosta di Firenze sud siamo arrivati erano 2 di notte siamo scesi e andati al bagno poi abbiamo preso i panini e la birra e squillato il suo cell ha parlato e poi quando abbiamo finito di mangiare mi ha detto di seguirlo siamo arrivati ad un camion grosso e pieno di luci sceso un tipo massiccio muscoloso e pieno di tatuaggi mi ha guardato ha fatto segno di seguirlo , mi ha portato dietro il cassone del camion e ha fatto scendere la pedana e siamo saliti , mi ha portato verso la cabina era buia mi ha detto di spogliarmi e si è denutato anche lui e per terra ci stavano dei materassi mi ha fatto inginocchiare e tirandomi la testa sul suo cazzo ho allungato le mani e ho afferrato una bestia sarà stata 34 cm cappella grossa e doppio facevo fatica a succhiarlo e ne prendevo metà poi mi tirato su e appoggiandomi alla parete mi ha infilato la lingua e mi baciava forza mi stringeva i fianchi e mi mordeva i capezzoli e le dita nel culo poi in bocca mia e poi nel culo il suo cazzone enorme che tra le gambe mi ha girato piegato e si è abbassato aperto le chiappe infilato la faccia e mi leccato bene facendomi godere e mi stretto i fianchi e lo ha messo dentro sentivo la pelle che si strappava ma lo preso tutto non sentivo dolore ma lo volevo che mi spaccasse e lui ha iniziato a sbattermi forte sentiva le carni che si toccavano schoiaft schiaft , mi ha girato e davanti a me autista che mi ha messo il suo cazzo in bocca e mi scopava stavo impazzendo il piacere era alle stelle ho goduto la mia sborra schizzava sui mie piedi , poi il tipo si è sdraiato mi ha fatto salire e lo preso dentro tutto mi sono mosso e salivo e scendevo mi ha tirato a lui tenedomi fermo e baciandomi per non farmi urlare e altro dietro ha spinto per mettere il suo ha faticato un po ma poi entrato ne avevo due e sbrodolato e loro sono venuti insieme riempiendomi il culo .sistemati siamo ripartiti e autista mi ha detto che scopo meglio di una donna sono una grande troia e che volevo potevo andare da lui organizzava con altri camionisti e mi faceva prendere tanti cazzoni grossi . Ci vediamo una volta al mese e ultima volta ha radunato in una piazzola di sosta e dentro il rimorchio 7 maschi cazzuti che mi hanno inculato due volte e sia in bocca che in culo .

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

2 thoughts on “Import e export ditta francese

  1. Corrado

    Tanti anni fa di mestiere facevo il camionista una volta in una piazzola di sosta ho incontrato un camionista incontrato nel ristorante mentre mangiammo mi fece una proposta sé prendevo il suo cazzo sul buco del culo mi avrebbe dato cento mila lire le dico di sì finito di cenare mi invitò nel suo camion andiamo dietro il suo camion saliamo aveva un materasso lui avrà avuto quarant’anni mi spoglio restando nudo anche lui era nudo aveva un cazzo di trenta centimetri mi disse di prenderlo in bocca succhialo disse là cappella facevo fatica di prenderla in bocca intanto lui mi dilatava il mio buco con del gel lui aveva già il cazzo duro mi disse di mettermi alla pecora mi puntò il suo cazzo sul buco del culo cominciò a spingere piano finché non entrò tutto poi cominciò a pompare molto piano io ebbi un’orgasmo anale dopo cinque minuti mi sborava dentro nel nel mio buco del culo poi mi sono vestito mi diede i cento mila lire mi diede il suo numero di telefono è andai via avevo il culo che mi bruciava molto forte

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.