Destino

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Destino

Spread the love


Io e Stefano i più giovani della compagnia e non abbiamo la ragazza ,a c’è un forte amicizia da quando eravamo bambini abbiamo la stessa età , 19 anni ma siamo diversi nel aspetto io magro capelli lunghi sulle spalle asciutto Lui moro capelli ricci e occhi verdi muscoloso mette in evidenza i suoi pettorali e i muscoli delle gambe mettendo abiti aderenti e mostrando un bel culo sodo e alto e un pacco generoso davanti ,sentiamo un grido di una ragazza che chiedeva aiuto e urlava cosi siamo corsi e due ragazzi cercavano di spingerla in una macchina cosi urlando e correndo incontro si sono spaventati lasciandola cadere per terra , abbiamo alzata e ci ha raccontato che stava tornando a casa una macchina si è avvicinata e con una scusa uno dei due è sceso e subito le ha afferrato le mani e la spingeva nella macchina tremava e piangeva cos siamo andati in bar poi come una guardia del corpo uno a destra e uno a sinistra scortata a casa ci siamo scambiati i numeri , dopo 3 giorni ci ha chiamati e invitati a mangiare una pizza , risate e si era messa carina ci piaceva ad entrambi ,e facevamo la corte , siamo usciti altresere Sabato scorso al Pub diciamo che abbiamo bevuto un po’ anche lei era un po cotta iniziava a sbiascicare le parole e era rossa inviso e si buttava ridendo su di noi ,usciti dal bar ci siamo incamminati dopo 500 metri doveva andare al bagno e eravamo sotto la casa di Stefano e cosi siamo saliti , musica e abbiamo ribevuto seduti sul divano , poi Stefano si va a cambiare e lei mmi chiede se avevamo le ragazze e io riggirato la domanda , e ridendo mi si è buttata addosso e lo afferrata abracciandola tirandosi su i visi erano vicinissimi ci siamo guardati e scattato il bacio con passione e voglia aderiva a me mi passava la mano tra i capelli e io sotto la sua maglietta accarezzavo il seno , poi leccavo il collo e le orecchie e tremava dai brividi ,lo stesa lungo il divano e mi sono sdraiato per lungo su di lei ansimava e gemeva e mi affondava le unghie sulle spalle , le mormoro sei bellissima mi piaci da morire , mi blocca la faccia e guardandomi anche voi due mi fate eccitare siete belli tutti e due e vi voglio insieme , si gira e cerca Stefano che in piedi e solo con la maglietta e il cazzone dritto ci guardava lei lo ha chiamato e la baciato tirandolo e ci ha presi le faccie e abbiamo baciata unendo le nostre lingue la voglia era tanta , abbiamo alzata spogliata e portata sul lettone , si è seduta al bordo e noi due davanti leccava i cazzi passandoseli in bocca e guardandoci la mano di Stefano sulle mie spalle e mi avvicinava per fare aderire i cazzi davanti la sua bocca e io lo stringevo ai fianchi i respiri erano affannosi e il piacere ci faceva tremare le gambe , che la mia mano è scivolata e lo bloccata sulle chiappe , calde lisce e anche lui mi ha strizzato le mie , accarezzando il solco e ci siamo guardati e lo baciato pensavo che si tirasse indietro invece mi ha baciato con una passione e mi stringeva le chiappe , poi abbiamo alzato l a ragazza e messa a 90 gradi angolo retto io davanti e lui dopo averla per bene riempita di saliva e ha fatto scivolare le dita mugolava e stringeva le gambe la fatta godere poi allargata e le ha infilata la cappella grossa e era messo molto bene a misure grosso lungo e venoso io la tenevo ferma a farmelo succhiare e lui la sringeva per i fianchi sbattendola forte e facendola saltare e urlare e mi ha fatto cenno di allungare il busto e ci siamo baciati , poi io sotto sdraiato e lei sopra e lui dietro a fare la doppia sentivo il suo cazzone entrato nel culo la ragazza mugolava e gemeva tremava e aveva un cazzo in fica e uno in culo e si muoveva e ha iniziato a muoversi e aiutata con la mano ha goduto di nuovo ,accasciata e tremolante è rimasta e noi muovendo i cazzi siamo venuti abbracciandoci tutti e tre ansimanti e sudati , ci siamo rinfrescati e poi la ragazza distrutta ma soddisfatta si è rivestita e le abbiamo chiamato un taxi per andare a casa sua , ci siamo salutati e ci ha detto che lei ci avrebbe raccontato la sua storia e non dovevamo fare domande e baciandoci in bocca è uscita . ci siamo versati da bere e guardandolo non lo so che mi ha preso sarà stata la situazione , A me è piaciuto mi ha detto e a te no ? Si tantissimo non sapevo come la prendevi ,Mi piaciuto tantissimo Si è avvicinato davanti a me e guardandomi mi ha stretto forte e ci siamo baciati , Non ti vergognare fai sempre quello che ti piace e mi ha trascinato in camera io sotto e lui sopra i cazzi duri le mani che correvano sui corpi le bocche serrate e ansimi , mi ha detto sapessi da quando desideravo baciarti , ho allargato le gambe e strusciavamo i cazzi sulle pance erano diventati di marmo , mi sono staccato e girandolo sono sceso a baciarlo e leccarlo lo stringevo bello caldo e duro la lingua lungo asta e poi lo facevo sparire in gola e piano piano ho fayyo scivolare tutto in gola e lui allora mi girato e ha voluto fare lo stesso con il mio ,aprendomi le chiappe passava la lingua lungo il solco e nel buchetto mi stava facendo impazzire , un piacere e cosi lo fatto a lui che tremava e mi spingeva la testa sotto, si è alzato mi allargato le gambe e adesso ti faccio mio e ti farò impazzire e sputato nella mano passandola sotto infilando le dita e passandomi òa cappella suo buchetto che si apriva e si chiudeva e le gambe sulle sue spalle mi ha infilato la lingua e ha spinto la cappella dentro , ho sentito un dolore che mi ha bòoccato i muscoli si è fermato accarezzandomi e dicendomi tranquillo vedrai che tra un po passerà e qunando ha sentito che mi sono rilassato si è mosso dentro e fuori e ho iniziato a provare un forte piacere lo tiravo a me cercavo di aderire per avere il massimo del gusto , mi aveva riempito lo sentivo nella pancia e mi ha sbattuto sempre piu’ forte e mi diceva ti piace lo senti come scivola , lo vorrai ancora amore vero tutte le volte che hai voglòia corri da me e ti farò impazzire e io si Mi stai facendo impazzire e troppo bello ancora dammelo tutto lo voglio sono tuo e puoi fare quello che vuoi io ubbidirò , voglio essere la tua puttana , quando vuoi sbattermi chiamami e corro da te lo ha sfilato e duro rosso e gonfio lo avvicinato alla mia bocca adesso voglio che mi succhi tutto e ingoi e poi mi baci e ho appena fatto in tempo a metterlo in bocca che ho sentito uno spruzzo caldo e denso e lo mandato giu poi lui si è abbassato e mi ha baciato leccando il suo sperma e io sono venuto senza toccarmi talmente avevo goduto con il cazzone dentro , abbiamo dormito abbracciato e la mattina a cazzi dritti abbiamo rifatto sesso e stavolta io ho scopato lui e lui mi ha succhiato .

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.