Volere é Godere

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Volere é Godere

Spread the love

Mi chiamo Dario , ma questo e tutti gli altri nomi non sono quelli veri perché non voglio rischiare di essere riconosciuto , tutti i fatti invece sono veri .
Ho superato i 60 anni da un bel po ma mi mantengo ancora in buona forma e spesso mi dicono che sono un uomo affascinante .
Sono sposato da molti anni con Michela che é ancora una gran bella donna , ma un po’ per l’etá e un po’ per i tanti anni di relazione , le nostre scopate non sono più quelle di una volta .
Parlandone con qualche amico , mi sono arrivati più di un suggerimento che alla fine proponevano qualche farmaco e soprattutto un ricorso alla fantasia che può attivare la chimica interna meglio di una pillola .
Così mi sono ritrovato a pensare a quanto sarebbe stato bello prendere il culo di mia moglie che sull’argomento é sempre stata negativa e ferma .
Ci ho provato un po’ di volte ma lei ha sempre rifiutato , spesso colpevolizzandomi per un desiderio così innaturale .
Ma più ci pensavo e più mi veniva voglia di scoparla nel culo e più insistevo e più ottenevo rifiuti categorici.
Così mi sono ritrovato ad indugiare su altri culi ed in particolare quello della nostra colf che pur essendo bassotta e robusta evidenziava un bel culo sodo e progressivamente é diventata una vera e propria fissazione .
Nadia , la nostra colf , lavora con noi da un po’ di anni , l’ho sempre trovata graziosa, gentile efficiente e mai mi sarei immaginato di farla diventare La mia fantasia sessuale a principale , in cui perdermi ogni volta che la incrociavo per casa ma anche in sua assenza .
Così giorno per giorno ho elaborato un piano e poi mi sono deciso a metterlo in atto .
Prima ho cominciato a rivolgerle qualche domanda di carattere più personale , prendendola alla lontana “ come stanno le sue bambine . “ come sono andate le vacanze ? “ o semplicemente chiedendole “ come sta ?” E cercando di fissare i miei occhi su di lei .
Questi piccoli stratagemmi hanno dato qualche risultato è così un po’ per volta, in assenza di mia moglie, ci siamo trovati a scambiare qualche parola e anche qualche risata .
Poi ho cominciato farle domande e raccogliere sue opinioni su temi più importanti , il rapporto con i figli, i genitori anziani e un po’ per volta anche fare domande sulla qualità del rapporto con il marito , condividendo le sue preoccupazioni causate da un lavoro occasionale che si rifletteva anche sulla serenità della famiglia.
Successivamente cominciai a farle piccoli regali destinati alle sue bambine, cose di poco conto ma che ero fiducioso potessero favorire un qualche risultato .
Venne il giorno in cui al termine di uno scambio ,mie domande e sue risposte, mi confessó che il marito era piuttosto pigro e diversamente da quanto desiderava lei non concedeva mai alcuno spazio “ fuori programma “ capace di stimolare la fantasia della relazione ; concluse confessando “ se va avanti così …, dovrò farmi un amante …” era quasi pronta .
Aspettai qualche giorno e alla prima a occasione in cui mi ritrovai solo con lei le chiesi di sedersi perché dovevo chiederle una cortesia ; iniziai complimentandomi per il modo con cui svolgeva il suo lavoro presso di noi, la fiducia che nutrivo in lei che mi inducevano a formularle una proposta “ come sa mia moglie lavora molto , si stanca molto e ci sono una serie di attività che non svolge volentieri ma che io ritengo importanti …se lei fosse disponibile sarei felice di attribuirle delle altre mansioni straordinarie …cose semplici , necessitá apparentemente secondarie ma che oggi non vengono soddisfatte …. se lei potesse trovare un po’ di ore extra per poterle assolvere …” Nadia mi ascoltava attenta , ero certo che per lei qualche ora di la oro in più era non solo possibile ma anche utile .
Mi fece qualche domanda “ ma quante ore ? Dove ? Con quale frequenza ? “ io mi mantenni vago ma specificai che il luogo di lavoro principale sarebbe stato presso La nostra casa di campagna che maggiormente richiedeva le attività extra .
Le suggerii di pensarci e di darmi una risposta con la sola precauzione di non parlarne a mia moglie in quanto avrebbe potuto interpretare male La mia intenzione di alleggerirla da alcun eincombenze .
Nadia mi disse subito “ Va bene , quando dovremmo cominciare ?” Così concordammo per il lunedì della settimana successiva , giorno in cui Le sue bambine si fermavano a scuola anche nel pomeriggio e perciò le sarebbe stato più facile impegnarsi in queste attivitá extra .
Passai i giorni successivi com e in preda ad un vero e proprio furore ; non pensavo quasi ad altro .
Il sabato con la scusa di andare a fare delle commissioni , mi recai in un grande magazzino e acquistati una camicetta ed una gonna nere , un paio di scarpe con i tacchi e delle calze auto reggenti .
Nascosi tutto nel baule dell’auto e aspettai il lunedì pomeriggio .
Al mattino mi recai nella casa in campagna e mi assicurai che ci fosse lo spumante in fresco .
Mezz’ora prima del suo arrivo assunsi anche un farmaco che avrebbe aiutato in caso di buon fine della mia strategia .
Quando Nadia arrivo a casa , aveva un aria leggermente diversa dal solito , come se immaginasse qualche cosa …ma forse era solo una mia impressione .
La feci sedere al tavolo e le spiegai che questa nuova mansione richiedeva abiti da lavoro diversi da quelli abituali e le mostrai il pacco chiedendole di andare nella zona ospiti per indossarli .
Sebbene con evidente perplessità Nadia si ritirò per cambiarsi e nel mentre io aprii lo spumante e lo versai in due calici .
Dopo qualche minuto ritorno in soggiorno .
Era bellissima, la camicetta tirava un po’ sul seno mettendolo in mostra le tette e le calze velate nere mettevano in mostra le gambe sotto la gonna un po’ corta .
“ ma cosa dovrei fare vestita così ? . “ mi chiese facendo trasparire un leggero sorriso malizioso .
Le offrii da bere e pur con un po’ di imbarazzo le spiegai “ mia moglie…io … gli anni… i figli…i desideri … la trasgressione “ e per finire , un po’ sottovoce “ … e io desidero fare sesso anale ma lei non me lo concede …” .
Nadia mi guardò , bevve un sorso e poi mi disse “ che strano … siamo tutti un po’ diversi … a me i rapporti anali eccitano da morire “ un attimo dopo la baciavo e la mia lingua le frugava la bocca , mentre con una mano le palapavo I seni. E con l’altra le accarezzavo le cosce spingendomi fino alle mutandine .
Quando arrivai a toccarle la figa era già bagnata , confermandomi ch e in qualche modo presagiva i motivi del nostro incontro .
Poi spontaneamente si abbassò verso il mio cazzo , già bello duro , lo tiro fuori dai pantaloni e comincio a spompinarmi con molta sapienza .
Io mugolavo di piacere , lasciandomi andare a commenti volgari che lei pareva apprezzare e quando sentì il cazzo abbastanza duro per l’impresa mi disse sorridendo “ adesso prendimi il culo …” io ero quasi come impazzito dall’eccitazione .
Si piegò in avanti poggiandosi sul tavolo si tirò su la gonna e mi disse solo “ fai piano…”
mi sputai sull amano e mi lubrificai lA cappella glielo misi tra chiappe e cominciai a spingere “ piano … fai piano “ mi diceva ma io ero davvero fuori e continuavo a spingere e bofonchiare ansimando “ ora ti rompo il culo … prendilo tutto… fammi godere … “ fino. A quando non sentii che aveva il cazzo tutto nel culo e a quel punto cominciai a pompare E dopo qualche minuto di spinte vigorose le riempii il culo di sborra .
Restai aggrappato. A lei per qualche minuto aspettando che sparisse il fiatone.
Ci ricomponemmo , bevemmo ancora un bicchiere di spumante , poi lei torno a cambiarsi e mi riporto i vestiti ben piegati nella borsa “ questi li teniamo qui per la prossima volta ?” Mi chiese .
La accompagnai alla porta , le diedi un bacio ed una busta con sopra scritto “ grazie “ .
Da quel giorno , una volta la settimana ci vediamo, facciamo due chiacchiere e poi le prendo il culo , lei pare se la goda ma non ne sono del tutto sicuro , penso che i miei “ grazie” la motivino molto e a me va bene così .

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.