Mirko ed il fratello ancora vergine

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Mirko ed il fratello ancora vergine

Spread the love
Mi chiamo Stefania e mi piace il sesso … si è inutile negarlo … ho avuto uomini da quando avevo 15 anni, il primo un compagno di classe con la scusa di studiare mi ha posseduto nella sua cameretta non è andato oltre ad una penetrazione veloce e mi ha anche lasciato dentro il suo sperma … potevo rimanere incinta … poi ho preso le mie precauzioni … pillola … voglio essere sempre pronta e di uomini ne ho avuto tanti poi è arrivato mio marito … niente di particolare sessualmente… mi ha chiesto di sposarlo … beh a quasi 28 anni bisogna anche sistemarsi ho detto di si … lui commercialista tutto dedito al suo lavoro a volte resta allo studio fino a mezzanotte … che palle. Gli ho fatto le corna … tante e con tanti … tra cui Mirko … figlio di una vicina di casa dei miei lo conosco da piccolo, ha quattro anni più di me con lui ho avuto rapporti già da ragazza … io 16 anni lui 20 … abbiamo fatto sesso ed è stato lui che ha iniziato a farmi sentire donna chiedendomi cose “spinte” … è stato il primo che ha usato il mio buchetto posteriore … è stato il primo che mi ha apostrofato “troia e cagna in calore” … mi piacevano queste cose … Mirko era già porco a 20 anni col tempo è migliorato … al mio matrimonio voleva che salissi al piano di sopra per scoparmi a “volo”… l’avrei fatto … idea eccitante essere posseduta in abito bianco …ma non è stato possibile … mi sussurrò al termine della festa “appena torni dal viaggio di nozze ti voglio inculare” … bello. Per me questo è il vero sesso … trasgredire … Mirko è il numero uno … mi fa sentire femmina al massimo … sempre più bello … di ritorno dal viaggio di nozze un pomeriggio mi ha portato nel sottotetto all’ ultimo piano e appoggiata a dei pacchi li ammucchiati pieni di polvere mi ha preso da dietro … senza amore … “eccoti servita” mi ha detto alla fine mentre si puliva l’arnese strusciandolo sul mio culetto. Quando sono rimasta incinta, di mio marito e di questo sono sicura, Mirko ha preteso di fare l’amore con me … “quando avrai il pancione” mi disse … andammo in albergo e come al solito gli piaceva vedermi nuda con solo scarpe con tacchi e quella volta mi fece fare un giro per la stanza col bel pancione di sei mesi e poi mi prese da tutte le parti. Gli piaceva anche che gli dicessi delle mie altre avventure … lo eccitava … e quando diventava porco era ancora più bello fare sesso con lui… gli dissi di Lucio un tipo che era pazzamente innamorato di me … ben dotato si credeva un gran amatore ed un sentimentale …. per me il sesso grosso non è essenziale … mi piace che l’uomo sia porco … Lucio mi portava in un albergo …sempre la stessa camera … diceva “questo è il nostro nido d’amore” … troppo pesante come tipo … l’ho lasciato dopo non ricordo se tre o quattro volte che ci siamo visti. Mirko si è fatto dire l’albergo ed ha preteso di fare l’amore con me nella stessa camera dove ero stata con Lucio… grande porcata … un intero pomeriggio in quella camera … sempre nuda … ha voluto che non togliessi mai le scarpe coi tacchi … ha aperto la finestra e mi ha fatto appoggiare in modo che il mio petto da fuori era visibile … mi ha preso a pecorina coi seni che sbattevano … qualcuno nel cortile ci ha visti … poi ha aperto la porta della camera e mi ha preso sul letto … in ogni momento qualcuno poteva passare … non considerando che le nostra urla erano facilmente udibili a tutti gli altri “ospiti” … …. non contento Mirko pretese che sempre nuda uscissi dalla camera e mi appoggiassi al muro di fronte e mi toccassi con le mani farfallina e seni … col pericolo che lungo il corridoio qualcuno potesse vederci … è così è stato … una coppia che aveva “finito” uscì dalla camera e mi videro … lei infastidita … lui mi lanciò un sorriso … io continuai a toccarmi. Sempre più porco Mirko un giorno mentre eravamo stesi sul letto dopo una ennesima battaglia dove aveva usato anche un vibratore “di notevoli dimensioni”… mi disse con voce seria … “sai piaci a mio fratello Antonio” …. “veramente?” risposi aspettando di capire dove volesse arrivare … “si” continuò “e non ha mai fatto sesso … ha quasi 22 anni … come fratello ho il dovere di aiutarlo domani veniamo in albergo con lui e me lo svergini come si deve” continuò senza aspettare una mia risposta, ero sorpresa anche se non più di tanto … non mi eccitava l’idea di fare sesso con Antonio … lo conoscevo bene era tutto riservato… mingherlino … insomma non era il mio tipo … ma le porcate di Mirko quelle si che mi piacevano … mi bagnavano subito … rifeci sesso con lui lo presi in bocca e quando fu grosso abbastanza lo misi dentro di me … “non stancarti se no domani non mi rendi con Antonio” mi disse Mirko scherzando … “non preoccuparti mi basta poco e sono di nuovo pronta” risposi maliziosa. Mirko e Antonio erano seduti ai piedi del letto… nudi con gli uccelli penzoloni … io di fronte a loro con intimo sexy dovevo eccitarli … mi spogliai lentamente e rimasi, come al solito, solo con le scarpe nere con tacchi … ad Antonio non si induriva … Mirko inutile dirlo si drizzò che era una meraviglia … eccitato anche dall’idea della porcata di avere il fratello vicino … “aiutalo troia” mi disse Mirko mentre con una mano si toccava l’uccello … mi inginocchiai davanti ad Antonio che era tutto tremante … gli allargai le gambe e cominciai a baciarlo sul ginocchio con la lingua … “è mio e lo devo toccare solo io” dissi a Mirko mentre gli toglievo la mano dal suo membro e con la mia cominciai a segarlo … segavo Mirko e baciavo Antonio sulla coscia … risalivo piano fino alle sue palle …al suo cazzo … leccavo con tutta l’esperienza che avevo ma il risultato era che Antonio … rimaneva moscio … “questo si è fatto sempre seghe guardando film porno non si eccita davanti ad una donna” disse quasi infastidito Mirko … “dobbiamo cambiare registro” e cosi dicendo fece sedere il fratello sulla poltroncina di fianco al letto e cominciò a fare l’amore con me … Antonio ci guardava e cominciò a masturbarsi … finalmente il suo pene divenne di una giusta dimensione … Mirko immediatamente lo fece salire sul letto e tenendomi le cosce aperte mi fece penetrare nella posizione classica …mentre lui di lato faceva il tifo … “dai Antonio spingi tutto dentro a questa troietta… mantieni alto l’onore della famiglia … spingi… spingi” … Antonio arrivò dentro di me come fosse una liberazione … “che bello” disse sospirando soddisfatto … “si bravo ma a questa troietta non l’hai fatta arrivare … ci penso io” disse Mirko spostando il fratello e mettendo il suo cazzo duro nella mia fica … si mischiavano i miei umori da eccitata con lo sperma di Antonio che colava era una sinfonia di rumori “acquosi” … Mirko era eccitatissimo e mi pompava senza badare a niente … fu un amplesso bellissimo … Mirko sembrava impazzire dalla voglia … intanto Antonio era tornato sulla poltroncina e si masturbava di nuovo … Mirko arrivò copioso dentro di me e il suo umore si mescolò a quello del fratello che intanto si era rieccitato … “fottitela ancora sta stronza” disse Mirko spostandosi e dando “campo aperto” al fratello … ero rimasta soddisfatta dell’amplesso con Mirko ma quando Antonio mi penetrò … questa volta con più decisione… mi piacque … arrivammo insieme e ancora liquido mischiato a liquido invadeva la mia fica. “Bravo il mio fratellino” disse Mirko ma Antonio sembrava non ascoltarlo … mi baciava i capezzoli ed io da grande stronza dissi … “sei più bravo di tuo fratello” … non era vero ma sapevo che la cosa faceva eccitare Mirko … “continua” dissi … ed Antonio continuò come se il fratello non ci fosse … si eccitò e mi possedette per la terza volta … arrivò e io per continuare a fare la stronza finsi l’orgasmo gridando e chiudendo gli occhi cercando di sembrare “immensamente” soddisfatta … Mirko guardava stupito … “che zoccola” urlò convinto … mentre si toccava l’uccello eccitato … “girati e mettiti a pecorina” mi strillò con un misto di rabbia … avevo la situazione in pugno e volevo giocare fino alla fine … “è inutile che fai tuo fratello è stato più bravo di te” dissi maliziosa ma sempre convinta che non era vero… Mirko divenne un toro infuriato … mi inculò con foga e usò il vibratore per la mia passerina che continuava a cacciare fuori lo sperma che aveva ricevuto in abbondanza quel giorno … Mirko era una furia mi fece male … molto male non avevo sofferto mai tanto …. “non ti vado bene io? ” mi disse con una faccia tutta rossa di rabbia … “no meglio tuo fratello” risposi e lui mi diede due schiaffi in faccia mi spinse, con violenza e per intero, il vibratore nel culetto ….. quando andammo via lasciammo sul letto un lago di sperma … ero stanchissima.
 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.