Le feste privata di mia moglie al club

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Le feste privata di mia moglie al club

Spread the love

Siamo una coppia trasgrassiva di Milano sposata da oltre trent’anni, io Carlo sessantenne cuckold, mia moglie Laura ……… beh……. per mia moglie devo spendere qualche parola in più.
Lei ha quarantotto anni ben portati, altezza 1,65 tre/quattro chili in più del peso forma che ne esaltano le curve e la rendono estremamente erotica e sexi. Carina, estroversa, molto gioviale, lega facilmente con tutti ma in particolare con ragazzi giovani, ama vestire gonne molto corte e generose scollature che esaltano il suo abbondante seno della quarta misura.
Ama molto essere al centro dell’attenzione, quando viene coinvolta da un maschio, si scalda facilmente e se viene toccata o masturbata, si eccita e squirta abbondantemente raggiungendo l’orgasmo immediato e riprendendosi subito, non dice mai basta, può raggiungere uno svariato numero di orgasmi, scopare è il suo maggior divertimento, spesso ho pensato di aver sposato una ninfomane.
Da molti anni frequentiamo i club privè, come scambisti prima e come coppia cuckold da un decennio a questa parte, da quando siamo diventati habituè del club di Palma, donna molto affabile che è da subito diventata amica di mia moglie.
Questo club apre solo il venerdì e sabato sera, ma viene affittato per feste private su richiesta di alcuni soci frequentatori in altre serate.
Tutto era iniziato un venerdì sera di un paio di anni fà, sei amici avevano affittato il locale per festeggiare un amico che si sarebbe sposato la domenica ed avevano pensato ad un addio al celibato molto trasgressivo.
Palma aveva confabulato a lungo con mia moglie, infine avevano organizzato un finto matrimonio in cui un amico dello sposo vestito da prete, congiungeva mia moglie vestita da sposa, con abito bianco trasparente ed osceno, allo sposino; alla fine della cerimonia e del buffet, la sposa si concedeva a turno a tutti gli amici prima dello sposo, poi quando era il turno di lui, gli amici lo incitavano con applausi ad unirsi alla novella moglie che era stata collaudata da loro.
Era stata una serata molto eccitante, Palma mi aveva chiesto di fare il barista, e quando avevo intenzione di andare a guardare lei mi tratteneva dicendo che avrei messo in imbarazzo mia moglie, infine per convincermi mi aveva fatto una sega.
Il festino era riuscito perfettamente, tutti si erano divertiti, anche mia moglie che era l’unica donna per i sette ragazzi giovani e pieni di voglie e di libidine, aveva tenuto il ritmo agli svariati assalti fino alle cinque del mattino, all’uscita Palma le aveva regalato un bellissimo anello in oro per ringraziarla del suo impegno.
Da quella serata le feste a tema si sono susseguite numerose, in particolare quelle di quei ragazzi che oramai si sono appassionati di mia moglie, il loro maggior divertimento consiste nel farla eccitare limonandola e ballando, poi la masturbano a turno per guardarla godere e squirtare, la scopano a turno ed infine le chiedono di tornare per un’altra occasione.
Quando Palma ha una richiesta interpella mia moglie e poichè sa che la sua libidine e le sue voglie sono inesauribili, la lascia sola senza altre donne invitate, infine contraccambia la disponibilità con regali ed oggetti preziosi che a mia moglie fanno molto piacere.
Nell’ultimo anno però a causa di questo terribile virus il locale ha chiuso e tutte le festicciole sono rimandate.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.