La gita al santuario

La gita al santuario

La mia vicina mi ha chiesto se potevo ,accompagnavo la suocera 80 anni ,a una gita di due giorni in puglia , ho vivo sola ho 40 anni e mi mantengo bene visto che non ho figli e cerco di curare il mio corpo facendo sport , bionda alta 1.68 terza di seno ,culo a mandolino , partiamo con il pulman devo dire che sono affranta visto che sono tutti anziani ,stiamo aspettando la guida e autista , si presentano due ragazzi autista alto e fisicato con i tatuaggi sulle braccia e sul collo e il mio sguardo si posa sul bozzo gonfio del pantalone . poi la guida bello e simpatico ,capelli lunghi sulle spalle 175 normale , si notano i pettorali gonfi da piscina , si parte arriviamo in hotel scendiamo ci assegnano le camere io la signora e vicino alla nostra quella del autista e la guida , A cena facciamo conoscenza sono affianco al nostro tavolo e sono la piu’ giovane del gruppo e la più presentabile , mi chiedono se dopo aver messo la nonna a letto volevo raggiungerli per bere qualcosa insieme , e accettato , mi faccio una bella doccia mi metto un vestitino aderente e il tanga , senza reggiseno , i capelli raccolti ,e scendo . mi fanno i complimenti e mi vengono incontro lusingandomi , e usciamo andando a piedi , in locale parliamo ci raccontiamo le nostre vite e birra ,mi trovo bene Autista Franco sposato , si lascia andare a delle confessioni dove racconta le storie sessuali che gli sono capitate durante le gite ,e anche la Guida Giulio racconta simpatizzando i momenti ,mi chiedono quale era la cosa piu’ strana che ho fatto nel sesso . Rossa e un po’ brilla , racconto di quando da ragazza ero fidanzata con uno di due gemelli e che alla fine avevo scoperto che andavo a letto con tutti e due , e non me ne ero accorta , mi hanno usato a mia insaputa , ma una sera mentre stavo con uno dei due che credevo il mio ragazzo due giorni prima avevo fatto con la pietra dell’ anello un sgarro sul petto ,e a quello che mi scopava non aveva e cosi ho capito , mi sono divertita fino a che poi li ho lasciati dicendo che lo sapevo e che a letto non erano un gran che’ .abbiamo riso e dopo aver bevuto ultima birra , siamo rientrati , eravamo per le scale la guida mi ha detto , ti va di bere ultimo bicchiere abbiamo il frigo e la birra e fresca e sono andata . seduta su un letto , mentre mi versavano da bere , autista andato al bagno e si stava facendo la doccia e la guida affianco a me mi abbracciava dicendomi che ero un a bella donna e sarà stata la birra che lo lasciato fare cosi ci siamo baciati mi ha sdraiata sul letto e sopra di me che mi baciava e mi toccava tutto il corpo mi alzava la gonna e mi passava la mano sulla fica ,e io lo accarezzavo poi si è scansato di lato e ho toccato il cazzo che scoppiava dentro il tessuto del pantalone , la camicietta era aperta e lui mi succhiava i capezzoli e poi mi ha tirata in piedi e si aperto il pantalone facendolo scendere ai piedi e si è tolto la maglietta e poi mi ha spogliata e in quel momento arrivato autista che aveva visto la scena e aveva un cazzo grosso e duro mi hanno messo in mezzo , i loro cazzi uno sulle chiappe e uno sulla pancia ,le loro mani che mi aprivano le chiappe infilavano da per tutto sentivo calore che mi stava avvolgendo e cosi mi sono lasciata andare , quando mi capitava due bei maschi cosi ,mi hanno fatta scendere e succhiare a turno i cazzoni che facevo fatica a ingoiarli completamente mi guardavano mentre li leccavo e chiudevano occhi per il piacere ,poi mi hanno stesa e uno mi slappava inguine , e con il mento strusciava sul clitoride mi faceva mugolare e altro che per non farmi urlare mi infilava il cazzo in bocca ,stavo impazzendo dal piacere , mi sculacciavano mi chiamavano troia zoccola puttana , succhiacazzi maialona ,e mi eccitavo mi stavo bagnando poi con le tre dita dentro di Giulio mi stavaa facendo godere e sono venuta tappandomi la bocca ,e quando mi sono ripresa , mi sono infilata il cazzone della guida cavalcando e autista che si era messo dietro appoggiandosi alla mia spalla , lo vuoi ? IL mio dimmelo Lo vuoi ? chiedilo fammi sentire come preghi per averlo , e io Dammelo ti pregoooooo sono vostraaa fatemi tutto fatemi godere , dammelo lo voglio ti prego me lo strusciava sulle chiappe poi mi ha abbassato ha sputato su una mano e si è lubrificato il cazzo e lo appoggiato al culo , non era la prima volta che mi inculavano ma era grosso e mi faceva male e mi si era appoggiato sopra sulla schiena per non farmi muovere e lo ha infilato tutto , e uno in fica e uno in culo si muovevano li sentivo mi riempivano tutta strusciando sulla pancia di Giulio mentre mi strizzavano le tette , mi hanno scopato alla grande e sono venuta ancora e loro anche , ci siamo fermati abbiamo bevuto e chiacchierato poi Autista mi ha iniziato a baciarmi altro stava in disparte a guardare si toccava e ho capito che volevano farlo uno alla volta e mi sono sciolta mi ha scopata alla pecorina e quando stava per godere ha voluto che lo succhiassi e mi ha riempito la bocca , poi è venuto altro che era eccitato e anche con lui ho goduto quando mi ha appoggiato alla parete e da dietro mi ha scopata e la mano mi sditalinava sono venuta , sbrodolando e lui ha voluto che la bevessi , stanca ma appagata li ho salutati e sono andata a dormire . quando i due organizzano una gita , corro e passiamo delle nottate di fuoco .mi hanno detto che mi sono ringiovanita … Sara’ il cazzo …

Commuta il pannello: Meta

Meta

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *