la depilazione degli atleti

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

la depilazione degli atleti

Spread the love

Sono il marito di una coppia matura di Milano, 62 anni io, da poco in pensione, mia moglie estetista, dodici anni in meno, donna esuberante e dinamica, ancora in attività nel suo centro estetico.
Frequentiamo i club privè da molti anni, come coppia scambista prima e come coppia cuckold ultimamente.
Da quando sono in pensione, mi è presa la passione del ciclismo, su insistenze di mia moglie, ho comperato una bella bicicletta e ogni giorno esco per fare dei lunghi percorsi.
Era un sabato mattina di tre anni fa, ero uscito alle otto e mi ero diretto a nord di Milano, pedalavo tranquillamente quando vengo appaiato da altri due ciclisti che mi chiedono se ero diretto alla gara di Saronno, io rispondo no, chiedo delucidazioni in merito e loro mi spiegano in poche parole e mi invitano a partecipare: detto fatto, mi accodo e in pochi minuti arriviamo a destinazione.
Partecipavano alla manifestazione una cinquantina di atleti, perlopiù giovani intorno ai trenta, pochi sui cinquanta e pochissimi della mia età, mi presentano ad alcuni loro amici e rapidamente conosco un nuovo mondo e faccio nuove amicizie, nessuno fa distinzioni di età.
Uno di loro di trent’anni, Franco, col quale stavo chiacchierando di bici ed abbigliamento sportivo, mi chiese come mai non mi depilassi i polpacci, mi spiegò che per igiene in caso di ferite, sarebbe stato opportuno che lo facessi, gli dissi che ero all’oscuro di quel particolare e spiegai che avrei rimediato quello stesso giorno, in quanto mia moglie era estetista ed il sabato pomeriggio era chiusa quindi avrei approfittato.
La manifestazione era terminata alla mezza ed ero entusiasta, salutai con la promessa ai nuovi amici che avrei partecipato al gruppo tutte le volte che mi avessero avvertito, ci scambiammo i numeri di telefono e rientrai.
A pranzo spiegai a mia moglie Rosanna quella necessità della depilazione, rise e nel pomeriggio scendemmo nel laboratorio che è sotto il nostro appartamento.
Mi fece scegliere tra ceretta, crema epilatoria e rasoio usa e getta, scelsi questo, mi spogliai di pantaloni e mi sdraiai sul lettino, lei cominciò l’operazione, ma dopo poco si accorse che il mio cazzo si sollevava da sotto i boxer, ridendo mi ordinò:
“Sfila le mutande che ti depilo anche li, ti faccio dalla cintola in giù.”
Credeva che facessi obiezioni, ma mi tolsi le mutande, mentre il lavoro proseguiva, mi prendeva in mano l’uccello e con maestria e competenza, mi spalmò di sapone, ora ero in piena erezione, mi depilò, alla fine mi spalmò un gel tonificante massaggiandomi tutte le parti depilate e lisce indugiando sul cazzo e dando qualche colpo di sega.
Cominciai a toccarle le gambe e le tette della sua quarta misura e le chiesi:
“Quando depili un uomo….. gli fai questo servizio ? E se le viene duro….. glielo meni così…? Non sapevo che eri così brava…..”
Mi baciò sulla bocca e disse:
“Non mi è mai capitato di depilare qualcuno nelle patri intime….. ma se mi capita…. visto l’effetto che fa…. mandami qualche tuo amico ciclista…. se è bello e giovane le faccio un trattamento completo….. ti faccio guardare dalla l’altra stanza….. mmhhh mi sta venendo voglia, ma adesso ci fermiamo e questa sera mi porti al club….. mi fai scopare con gli altri più giovani con il cazzo duro e ti seghi…… vero che ti piace porco…. cornuto….?”
Quella sera ed il giorno dopo ero un toro, quando mi toccavo il pube mi eccitavo.
La settimana seguente, un’altra gara mi vide partecipe, rincontrai Franco e gli feci vedere i miei polpacci levigati, ridendo dissi:
“Visto il risultato ? Oh…. visto che c’ero mi sono fatto depilare fin sopra… ed anche più su, se ti serve, mia moglie ha il centro estetico in via…… ti faccio fare un prezzo simbolico, basta che mi telefoni e ti prendo l’appuntamento.”
Forse era incuriosito da mia moglie, dopo due giorni mi telefonò, ne parlai con lei che mi chiese:
” Che tipo è ? Se è giovane e carino, fallo venire dopo le cinque quando la ragazza è andata via……. mi faccio trovare con il grembiule un po’ sbottonato, lo provoco e lo depilo completamente, tu puoi stare nell’altra stanza in silenzio e al buio….. guardi dal vetro fumè e lui non ti vede….. che ne dici cornutino ? Mi piace quando mi fai scopare con quelli giovani.”
Quando mia moglie mi fa quei discorsi, non connetto più, telefonai immediatamente a Franco e gli dissi che l’appuntamento era per le sei del giorno dopo.
Il giorno dopo, quando la lavorante uscì io ero già in postazione e in fibrillazione, mia moglie si preparò, si truccò pesantemente con un rossetto fuoco, si mise un grembiule stretto cortissimo e sbottonato sul seno, il reggiseno a balconcino, evidenziava oscenamente la sua quarta misura, indossò un paio di scarpe rosse con tacco alto e calze a rete, sembrava una pornoattrice, limonai con lei nell’attesa, le feci sentire la mia erezione e lei me lo tirò fuori cominciando a masturbarmi, mi diceva:
“Te lo meno adesso perchè dopo devi menartelo da solo….. porco…. cornuto che gode quando la moglie fa la troia con gli altri….. “
Il campanello ci allarmò, spensi e mi misi in silenzio, lei lo accolse cortesemente, lui volle pagare in anticipo e concordarono ottanta euro, lei fece la ricevuta fiscale:
“Prego, accomodati, mio marito avrebbe voluto salutarti ma purtroppo ha dovuto andare da sua madre, mi ha detto di farti un prezzo di favore, gambe complete. Spogliati pure, se vuoi puoi toglierti anche i boxer così possiamo salire più in alto, l’estetista è come se fosse il tuo medico…… poi tu potresti essere mio figlio…. non mi scandalizzo assolutamente.”
Lui si spogliò e si sdraiò sul lettino, lei cominciò con la schiuma, quando si piegava le tette parevano uscire, il ragazzo stava andando su di giri, lei gli chiese:
“Se vuoi posso farti dalla cintola in giù, allo stesso prezzo visto che sei amico di mio marito….”
Lui accettò subito e lei cominciò a spalmare la schiuna sulle palle e sul pube, ora il suo cazzo cominciava a dare segni di insofferenza, lei cominciò a depilare con tocco sapiente e sguardo malizioso, lui non dava segni di disagio, dopo pochi minuti il lacoro era finito, tra me pensavo, il bello deve ancora venire.
Lei si assentò dicendo che andava a prendere il gel, venne da me e mi vide con il cazzo in mano, mi limonò e poi tornò al lavoro, fece girare il ragazzo spalmò il gel tonificante sulle gambe, risaliva fino alle chiappe, passava all’interno cosce e passava per lo scroto, poi lo fece girare e con sorpresa il cazzo era completamente duro.
Mia moglie sorrise e non si scompose, massaggiò le gambe sul davanti con il gel, risalì fino al pube e lo spalmò anche sull’uccello, lo menò un po’ infine disse:
“Abbiamo finito…… e adesso ? Lo lasciamo così ? o lo facciamo scendere ……. che dici…. visto che sei amico di mio marito…… “
Lui sospirando la guardava, si sollevò e la baciò sulla bocca, lei si spogliò completamente e lui si tolse la camicia, infine mia moglie salì sopra di loi e cominciò a cavalcarlo selvaggiamente, scoparono per oltre mezz’ora poi lui esplose sulle tette di lei.
Quando se ne andò, le promise che sarebbe stato molto discreto, e le chiese se poteva venire a depilarsi una volta la settimana, lei le raccomandò di chiedere a me l’appuntamento per non insospettirmi, e lui fu d’accordo. Da quella volta, Franco mi chiede di prendere appuntamento per la depilazione, e mi ha chiesto se allo stesso prezzo mia moglie può depilare anche il nostro amico Enzo, ovviamente ho detto si, lui il lunedì, Enzo il giovedì, io sono sempre in postazione e guardo entrambi e finalmente mia moglie gode come con me oramai, data la mia età non poteva più godere.
Durante i ritrovi con i miei amici, Franco ed Enzo, parlottano tra loro, a volte mi guardano e ridacchiano, io faccio lo gnorri e sorrido a loro, e penso che grazie a loro, la mia attività sessuale e la libidine che accumulo in quelle sedute, mi fanno sentire il cazzo sempre pronto a sborrare, sono ringiovanito di dieci anni, e non è per l’esercizio con la bicicletta.

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.