Serata hot al cinema

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Serata hot al cinema

Spread the love
Ciao a tutti. Io sono Dayane e sono una ragazza newyorkese di 25 anni. Da quando ho iniziato a lavorare ho capito che non riuscivo ad affrontare tutte le spese del mio appartamento da sola, così ho chiesto alla mia migliore amica di venire a vivere con me così potevamo dividerci le spese e anche le faccende di casa. Lei si chiama Katia e ha 30 anni, ci siamo conosciute un anno fa in un locale e siamo diventate migliori amiche in meno di un mese. Io e lei siamo etero, con l’unica differenza che lei ha avuto anche e soprattutto esperienze con donne nell’ultimo periodo, e ciò la rende più aperta e più disinibita di me, mentre io sono un filino più riservata e non amo molto mostrarmi a lei in certe condizioni, anche se lei non mi dice nulla perchè siamo in confidenza, ma in tutto ciò io le voglio un gran bene e senza di lei non saprei come fare. Già, lei però non sa che io ho un debole per lei e che certe volte qualche fantasia ce l’ho anch’io, ma delle volte lei si accorge che ammiro e scruto il suo fisico e le sue curve mozzafiato con lo sguardo mentre mi mordo le labbra. Insomma nello stesso periodo in cui l’ho conosciuta, ho avuto modo di conoscere anche il suo bel gruppetto di amici maschi, sono tutti bravi ragazzi molto belli e altrettanto simpatici
Una sera i ragazzi hanno chiesto a Katia di andare al cinema con loro e hanno invitato anche me, io però sono indecisa se andarci, perchè delle volte mi sento un po’ in disagio in mezzo a tutti quei ragazzi e mi sento un po’ trascurata dalla mia best (per carità non lo ha mai fatto), lei se ne accorge che qualcosa non va e mi tranquillizza. Quindi accetto l’invito
Arrivati a cinema decidiamo di prendere posto nelle ultime file, io e la mia best siamo sedute all’ultima fila, quella più buia e isolata dove nessuno può vedere e sentire nulla, poichè ogni minimo rumore si confonde facilmente con gli effetti sonori del film.
Il film che hanno scelto è davvero noioso, durerà più di tre ore e noto già che la gente dorme oppure si fa i fatti suoi, infatti dopo venti minuti mi addormento anche io
Anche Katia si sta annoiando, d’altronde ha notato che mi sono addormentata, quindi sposta il bracciolo della poltrona e si avvicina a me per scambiare qualche dolce chiacchierata, e magari anche qualche confidenza intima. Noto qualcosa di strano nel suo sguardo, sarà preoccupata per qualcosa, ma lascio perdere. Vorrei provare a dirle quello che provo in questo momento, ma mi vergogno tanto e ho paura che il nostro rapporto possa cambiare negativamente. Ho gli occhi lucidi, sto per scoppiare a piangere, non riesco a incrociare lo sguardo della mia migliore amica e le volto le spalle per l’imbarazzo
Allora lei: “piccola mia, perchè piangi? C’è qualcosa che non va?”- mi abbraccia e mi accarezza dolcemente il viso asciugandomi le lacrime. E quindi io: “non lo so cosa mi è preso, scusami, è che vorrei dirti una cosa molto importante che potrebbe renderti felice, ma ho paura, e poi credo che questo non sia nè il luogo nè il momento adatto per parlarti”- mi guarda come se sapesse cosa le voglio dire, come se mi avesse già letto nel pensiero,
è evidente che non le so nascondere il mio interesse nei suoi confronti, e quindi mi dice: “piccola, non devi preoccuparti di nulla, dopo ti devo portare in un posto così possiamo parlare con più calma!”- io annuisco e lei mi stampa un bacio sulla fronte, ma quando si scosta mi sfiora accidentalmente le labbra, allora io la bacio. Katia resta sorpresa, ma ricambia, è un bacio lento e casto ma allo stesso tempo molto passionale, dopo avermi sussurrato un “ti voglio bene” restiamo abbracciate per un po’. Tra una carezza e l’altra sento dei brividi lungo la schiena, le carezze di Katia sono molto delicate e quasi mi addormento. In realtà sono eccitata da far schifo, ma cerco di non dare nell’occhio
Katia a una certa mette la sua mano sulla mia coscia nuda e va più su fino ad arrivare alla minigonna. Io ho un sussulto, mugolo qualcosa tipo “Katia, ma cosa stai facendo?” e lei mi dice: “shhh, adesso ti faccio divertire un po’, vedrai che ti piacerà!”- mi sussurra nell’orecchio con una voce molto calda e sensuale. Allora io “Katia per favore non puoi farmi questo, non possiamo, non ora, non proprio qui, mi vergogno” e quindi lei “non devi sentirti in imbarazzo, siamo tra donne e siamo in confidenza, lasciati andare. Non temere perchè tanto qui non ci scopre nessuno”- mi guarda maliziosa e mi sorride, è un angelo questa donna. Finalmente mi decido e mi lascio andare, quindi Katia riprende da dove aveva iniziato, sto diventando fuoco e fiamme e lei sta facendo questi giochetti talmente lenti che mi sta facendo impazzire
Finalmente fa ingresso la sua mano nelle minigonna, nota che ho il perizoma, mi accarezza la figa e nota che sono bagnata, ride di gusto mentre io mi nascondo dietro di lei per l’imbarazzo, ma la lascio fare. Mi scosta il perizoma e gioca con il mio clitoride mentre con un dito era già dentro di me, siccome ero già bagnata il dito era entrato con molta facilità, quindi aggiunge il secondo dito. Parte con movimenti lenti e delicati, poi sempre con la massima delicatezza spinge con più decisione dentro di me mentre con il pollice preme sul mio clitoride. Mi piace, ma cerco di trattenere i gemiti, il mio respiro si fa più pesante e lei se ne accorge perchè sente il mio fiato caldo sul suo collo.
Katia continua alternando i movimenti lento/veloce, mentre tiene la mano appoggiata sul ventre. Nel frattempo mi bacia il collo lasciandomi un piccolo succhiotto, poi scende ai seni, non ho il reggiseno e lei sembra essere divertita, quindi li tira fuori dal top e mi succhia i capezzoli ormai duri come il marmo, tutto questo per farmi sciogliere un po’ visto che ero tesa per via dell’imbarazzo. Mi contorco dal piacere, ansimo, mi scappa qualche urlo, con la mia mano ogni tanto la guido dei movimenti. Dopo essersi presa cura dei miei seni torna alla posizione iniziale, senza staccare le sue mani dalla mia vagina, in modo da farmi mettere comoda su di lei. Intanto io sto impazzendo, mi mordo il labbro per non urlare, mugolo un “ohh sii.. ti prego, non ti fermare, vai più veloce, spingi più forte… oddio sii proprio lì, proprio così dai ancora ancora… ahhhh!”- mentre con la mano la guido nei movimenti, lei acconsente e i movimenti si fanno sempre più decisi, le mie pareti si stringono segno che l’orgasmo è molto vicino. Uno dei ragazzi a un certo punto si gira sorridente e ci fa “ehi piccioncine tutto apposto lì?”- io cerco di coprirmi, mi nascondo dietro a Katia e mentre lei continua a fare il suo lavoro là sotto io accavallo le gambe e mi aggrappo a lei. Lei gli risponde: “è tutto apposto, Dayane non si sente molto bene e io le sto facendo un massaggio”- poi gli si avvicina con me in braccio e gli sussurra nell’orecchio “sta avendo un momento con me”- entrambi sghignazzano, rido anche io e le dico “guarda che ti ho sentita scema”- e le tiro una pacca sulla spalla. Lei si gira sorridente verso di me e mi fa la linguaccia, subito dopo mi stampa un bacio sulle labbra, poi ritorna dal ragazzo che le fa “dai vi lascio in pace, tolgo il disturbo. Ti voglio bene piccolina, in bocca al lupo per tutto!”- le sorride e le stampa un bacio sulla fronte. Anche lei gli sorride, poi torniamo alla nostra posizione iniziale, lei però è tornata a muoversi lentamente e prima che possa darmi ogni spiegazione su quanto accaduto cinque minuti fa io la fermo e ansimando le faccio ” va bene va bene va bene, le spiegazioni lasciamole a dopo, ora per favore smettila di fare questi cazzo di giochetti e scopami sul serio, per l’amor di Dio ti supplico non ce la faccio più, sto per scoppiare non resisto”- lei per un attimo mi guarda sorpresa da questa mia leggera aggressività, mi guarda e mi sorride e io arrossisco. Katia fa esattamente ciò che le dico quindi riprende a spingere più forte dentro di me e va sempre più veloce, stavolta noto un po’ più di violenza, ma non importa perchè mi sta facendo godere da matti, sta facendo molto bene il suo lavoro, questa donna scopa da Dio e a saperlo ci avrei provato prima.
Sto per schizzare, Katia mi tappa la bocca, toglie immediatamente la mano da lì e con la testa si fionda velocemente sulla mia figa, prima mi bacia dappertutto, poi lecca e succhia le grandi labbra e poi mi succhia il clitoride, poi mi penetra con la lingua in maniera molto decisa. Io alla fine esplodo in un orgasmo molto potente e violento e lei continua a leccarmi, bevendo tutti i miei umori caldi, senza lasciarne traccia alcuna. Dio santo, non pensavo di essere così porca, o almeno non con la mia migliore amica, non proprio con Katia. Era come se mi avesse già scopata, era come se conosceva già i miei gusti a letto, mi ha copata divinamente è stato a dir poco meraviglioso, non so veramente come descriverlo in altre parole ma so per certo che questa scopata non me la dimenticherò mai.
Ma c’era ancora una cosa, lei si era accorta che tenevo stretto qualcosa tra le mani, era il telecomando del mio vibratore che porta con me in casi di emergenza, purtroppo non ho fatto in tempo a mettere il telecomando nella borsa e lei mi ha colta con le mani nel sacco. Con aria curiosa mi esorta a darle quel telecomando e poi scova nella borsa per cercare il vibratore, e in effetti lo trova subito perchè non ho nascosto bene neanche quello. Allora lei mi guarda maliziosa, segno che voleva essere ancora più soddisfatta del suo lavoro su di me e mi fa “brutta maialina, e questo che ci fa qui? Vuoi provare?”- cerco in ogni modo di farle capire che non è come pensa, ma prima di fare ogni cosa io la blocco nervosa e le faccio “ohh no no no no no, questo proprio no ti prego non qui, non ora, nooo…”- cerco di allontanarmi da lei, ma mi accorgo che non posso muovermi più di tanto poichè non mi sento più le gambe, quindi lei mi attira violentemente a se, mi zittisce con un dito “shhh, devi stare tranquilla, rilassati ci penso a tutto io”- e mi bacia. Subito scende e mi strizza i capezzoli con le dite, erano ancora duri, poi me li succhia. Le sue mani dolci e vellutate scendono sulla mia figa ancora bagnata, mi stuzzica un po’ poi scende subito a leccarmela per poterci mettere dentro il vibratore. Il vibratore era dotato di succhia-clitoride, quindi godevo della stimolazione completa, lei prende il telecomando per controllare le varie modalità di vibrazione e di suzione. Godo come una porca, nel frattempo lei mi massaggiare mi tiene chiusa la bocca per soffocare i miei gemiti e le mie urla, quindi mi rilasso, anzi più che rilassarmi sono finita nello stato di trance più totale, nel piacere più assoluto, ero in paradiso. Quando ha visto che ero vicina ad un secondo orgasmo, mi ha sfilato velocemente il vibratore e iniziato a stimolarmi con le mani, esattamente come prima, con movimenti sempre più decisi e tenendomi sempre tappata la bocca. Le mie pareti stavano stringendo la sua mano, ero sempre più vicina al climax, lei allora toglie la mano e immediatamente si fionda con la testa tra le mie gambe per succhiare il mio clitoride e penetrarmi con la lingua senza sosta, finchè i miei caldi liquidi escono copiosi e lei li beve esattamente come aveva fatto prima. Io non mi sento più le gambe, mi remano e non mi reggo in piedi, lei invece ora si può dire soddisfatta del suo lavoro, e io di conseguenza ero felicissima
Comunque una volta finito tutto ci ricomponiamo e lei mi bacia, aveva ancora il profumo di buono della mia figa, e restiamo abbracciate finchè non finisce il film. io ero ancora in braccio a lei, quindi dopo averle sussurrato timidamente un “grazie” stanca com’ero mi addormento. Finito il film Katia e i suoi amici vorrebbero svegliarmi, ma Katia subito dopo cambia idea e mi lascia dormire in braccio a lei, non le andava affatto di svegliarmi, dopotutto i suoi amici hanno deciso di darci tranquillamente un passaggio. Durante il tragitto mi sveglio e noto che sono ancora in braccio a lei e lei subito sorride e mi fa “dormito bene piccolina? Ti sei ripresa?”- mi accarezza il viso, io ancora persa nei miei sogni le dico timidamente “beh, che dire grazie per i tuoi preziosi massaggi, stavo davvero molto male quindi si, ho dormito bene e mi sono ripresa”- subito scoppiamo a ridere entrambe e lei mi abbraccia.
Arrivate a destinazione salutiamo i ragazzi e ci godiamo il nostro momento solitario. Non ci posso credere, Katia ha organizzato una sorpresa per me, stiamo facendo un picnic in piena notte sotto un grande albero circondato di luci. Insomma tra una risata e l’altra, tra coccole e parole dolci, tra chiacchierate e confidenze varie, dopo aver mangiato ci rifugiamo nella tenda, dove c’è un bel materasso comodo abbastanza per poter dormire, e la tenda poi era abbastanza grande e anche molto accogliente seppure fosse solo una tenda da campeggio. Da lì parte un silenzio imbarazzante, che Katia provvede a sciogliere con il suo discorso: “Dayane ti devo parlare”- che dolce, è visibilmente preoccupata, mi tiene le mani stringendomi un po’, mi guarda fisso negli occhi e continua a parlare con tono molto pacato e dolce, ma allo stesso tempo sensuale come solo lei sa essere: ” Questa serata al cinema è stata organizzata dai miei amici, si io devo tutto a loro, perchè loro sono tutto ciò che ho mi amano e mi rispettano, io di loro mi fido ciecamente, sanno tutto del nostro rapporto, sanno tutto perchè con loro non faccio altro che parlare di te e di quanto sia importante per me, sanno anche che tu hai da sempre un debole per me. Credevi che non lo avevo notato? Lo sai che non sei affatto brava a nascondere i tuoi sentimenti con me, ti conosco come le mie tasche ormai. Devi sapere che anch’io sono cotta di te e spesso ti mandavo dei segnali per fartelo capire, ma avevo paura, e i mei amici questa sera mi hanno aiutata tanto, in questi giorni mi hanno guidata, mi hanno dato saggi consigli, hanno fatto in modo che io potessi avvicinarmi ancora di più a te e giocarmi questa carta nel miglior modo possibile, perchè questa è l’unica possibilità che ho, perchè tu se tutto ciò che ho. Dayane spesso ti ho fatto credere che ero innamorata delle donne che mi portavo a letto, in realtà era solo sesso perchè io ogni secondo pensavo a te, solo ed esclusivamente a te, a quanto tu possa essere bella e dolce, perchè per la prima volta ho capito di essermi innamorata veramente…”- Dio mi sto emozionando, la mia migliore amica si sta dichiarando, mi sento una stupida per non averlo fatto prima, ma tornando a noi vedo che sta tirando fuori una scatoletta, mi chiede di aprirla e noto che all’interno c’è un bellissimo anello e provvedo subito ad indossarlo, mi sta benissimo. Lei tira un sospiro di sollievo, mi sorride e mi fa “Dayane, vuoi essere la mia ragazza e continuare a vivere con me fino alla fine dei nostri giorni?”- io per un momento resto in silenzio e lei si preoccupa, poi subito dopo scoppio in lacrime e non potendo rispondere per la troppa emozione le sussurro ripetutamente un “siii” e la bacio appassionatamente . Inutile che ve lo dico, sapete già com’è andata a finire la serata. Ah l’amour, l’amour, questo si che è vero amore.
Beh, che dire, sono passati anni da quel momento, e noi siamo ancora felici di stare insieme, è anche vero che qualche volta litighiamo, ma riusciamo sempre a trovare un punto di incontro, il nostro rapporto è molto solido e il sesso poi non manca mai. E poi, non cosa migliore del sesso tra sole donne, un sesso tutto al femminile che non stanca mai
 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

One thought on “Serata hot al cinema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.