Wanda 1.0

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Wanda 1.0

Spread the love

WANDA.
Ogni storia comincia con c’era una volta…
Ebbene nei pomeriggi dopo gli allenamenti di calcio accompagnavo il mio amico fraterno Mauro, ad incontrarsi con mia cuginaWanda di cui era follemente innamorato,lei d’altro canto non disdegnava la sua compagnia ed in accordo con l’autista di mio zio che andava a prenderla a scuola si soffermava qualche minuto con lui per delle ingenue e timide conversazioni amorose.Mia cugina Wanda,splendida ragazza di 18 anni appena compiuti dagli occhi azzurro mare,i suoi capelli biondi come oro che luccica,delle labbra sensuali intorno ad un sorriso velato ed un corpo molto formoso anche se gli piaceva mettere in mostra il suo enorme seno attraverso maglie o vestitini provocanti nella sua tenera età da adolescente.Ugo il suo autista che l’accompagnava a i suoi appuntamenti segreti rischiando addirittura il licenziamento qualora lo zio avesse scoperto qualcosa,era un tipo molto simpatico e discreto.
Una sera con Mauro ci trovammo a mangiare a casa dei miei zii in una delle sue cene di rappresentanza che di tanto in tanto organizzava con gente molto importante per scopi di affari poichè rappresentava la squadra dove giocavamo io e Mauro,durante la cena notai come non smettevano di guardarsi Wanda e Max,io provavo un certo imbarazzo nel vederli spudoratamente desiderarsi in presenza di tutti,inoltre anche Zaira la sorella di Wanda sembrava essersi accorta dello scambio di sguardi maliziosi tra i due e questo non era affatto rassicurante considerando la fama di spiona che si portava dietro.Mia zia invece sembrava non essersi accorta di nulla e come spesso accadeva cercava di non far bere più di tanto il vino a mio zio prima che diventava incontrollabile.L’atmosfera era un pò cupa e conoscendo l’insolenza e la tenacia di Wanda avevo il chiaro presagio che qualcosa sarebbe accaduto e infatti poco più tardi mentre i grandi erano a tavola a chiacchierare e noi ragazzi tutti divisi,all’improvviso notai l’assenza di Mauro e Wanda quindi mi misi a cercarli e dopo poco andai al primo piano ed immerso nell’ombra non avendo acceso alcuna luce notai l’ufficio dello zio socchiusa,mi avvicinai e di nascosto vidi Mauro seduto in poltrona con i pantaloni e mutande abbassate mentre Wanda in gonna e solo reggiseno in ginocchio davanti il suo cazzo duro come il marmo,vedevo che gli accarezzava le palle con una mano mentre con l’altra faceva su e giù menandogli il pene,variava sempre i tempi da lento a veloce,quella scena mi fece eccitare tantissimo al che iniziai a tirarmi una sega anch’io,continuando a guardare vidi che Wanda d’improvviso scappellò il pisello di Mauro e iniziò a leccargli dolcemente tutta la cappella con un movimento circolatorio e dopo gli leccò da cima a fondo tutto l’arnese soffermandosi a succhiare i testicoli in modo succolento prima che lo imboccò per succhiarlo avidamente,vedevo la testa di Wanda fare su e giù…io nel frattempo non ce la feci e dovetti sborrarmi dentro alle mutande per non sporcare per terra,dopo qualche minuto senti Mauro dirgli che stava venendo quindi Wanda tirò fuori il suo cazzo dalla bocca e lo mise in mezzo alle sue tettone cominciando una spagnola ma pochi secondi dopo vidi fiumidi sborra in mezzo alla quarta misura di seno di Wanda che per pulirsi raccolse lo sperma tra le dita e lo mise in bocca ingoiando tutto, a quel punto aspettai due min e andai in fondo al corridoio a chiamarli ad alta voce così loro uscirono ben composti dicendo che Mauro avesse un pò di mal di testa e l’aveva portato li per avere un pò di silenzio. CONTINUA….
 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.