La prima volta in doccia.

La prima volta in doccia.

Spread the love

La prima volta che feci sesso in una doccia fu quando avevo poco più che venti anni, e lo feci con Andreea, una mia compagna di classe dalle tette grosse e il culo sodo. Io entro nelle docce maschili. Sono piene perché tutti stavano guardando le registrazioni di Emma tramire una microcamera nella sua stanza (lei stava in camera nuda, e faceva eccitare tutti con le sue tettone. Inoltre lei invitava in camera le compagne per farso foto nude insieme). Io allora scendo nel piano delle ragazze. É vuoto. Vado nelle loro docce. Sono vuote. Io salgo in camera mia e mi spoglio. Mi metto indosso un asciugamano e scendo nelle docce delle ragazze. Metto il mio asciugamano sulla parete (loro avevano pareti in vetro, mentre noi maschi no) e mi sciaquo. Quando ho quasi finito di lavarmi, qualcuno apre la porta. Io chiudo l’acqua. Nella camera entra Andreea in accappatoio. Nota la mia ombra e si avvicina. “Tu cosa ci fai qui Simone?” Mi chiede. “Dovevo farmi la doccia da un po di giorni.” Le rispondo. “Ti va se la facciamo insieme?” Mi domanda. “Entra.” Le dico. Lei si toglie l’accappatoio e lo mette affianco al mio asciugamano. Io mi eccito alla vista delle sue tettone. Lei apre l’acqua e si bagna. Il suo corpo sembra più bello con l’acqua. Dopo essersi sciacquata, si avvicina a me e mi bacia. Io la avvicino a me e poso le mie mani sul suo culo bagnato. Anche lei mette le sue mani sul mio sedere. Io mi abbasso la bocca e le bacio il collo. Poi mi abbasso di più e arrivo al petto. Mi abbasso ancora e arrivo ai suoi seni. Inizio a succhiarli e a toccarle le tette. Lei inizia ad ansimare. Io con la mia mano prendo il cazzo e glielo metto nella figa. Inizio a spingerlo dentro. Lei ansima di più. Dopo un po, io la metto attaccata al muro con le spalle rivolte a me. Mi avvicino e le metto il mio cazzo nel suo culo. Lei ansima cosi tanto che per non farci sentire devo metterle il mio asciugamano nella bocca. Con le mani le tocco le tette. “Sai una cosa Simo?” Mi dice lei dopo aver tolto l’asciugamano. “Noi femmine abbiamo un buco nel soffitto dal quale vi guardiamo mentre vi lavate”. “Che stronze che siete!” Le dico. “Hai ragione.” Mi dice. Lei si abbassa e si avvicina a me. Prende il mio pene e selo mette in bocca. Lei succhia molto bene. Io dopo un pò la faccio alzare, la metto spalle al muro e la limono. Poi con la mano le sfondo la figa. Lei ansima molto, e io allora le tappo la bocca con la mano. A un certo punto, entra dalla porta Emma. Lei entra nuda. Si avvicina a noi e ci nota mentre ci scopiamo. “Posso partecipare anche io?” Ci chiede. “Fai pure.” Le diciamo. Si avvicina, fa alzare Andreea e le inizia a leccare le tette. Io allora vado dietro a Emma e le metto il cazzo nel culo. Lei e Andreea allora mi mettono spalle al muro e mi legano le mani con il mio asciugamano. Poi iniziamo a segarmi mentre si baciano e si toccano le tette. A un certo punto, Emma tira fuori dall’accapatoio di Andreea il suo telefono. Apre la fotocamera e mi fa delle foto nudo. Poi Andreea si avvicina e mi gira. Mentre ci fotografa, Andreea mi mette le dita nel culo. Io sborro. Mi slego e lego Andreea. La giro e la inculo. Lei sborra. Io continuo. Poi Emma mi butta fuori dalla doccia nudo. Io non torno su, ma sto a guardare dalla porta semi aperta. Andreea e Emma si stanno succhiando. Le guardo per un po, poi mi notano e mi rimandano su. Che scopata bella.

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.