La mia vita fino ad oggi..

La mia vita fino ad oggi..

Spread the love
A 13 anni sono stata deflorata da mio fratello maggiore (ha 10 anni più di me) e iniziata da lui a tutti i piaceri del sesso e fino a 17 anni ho fatto veramente tutto (non esiste perversione sessuale che non abbia provato in quegli anni). A quell’età, mio fratello mi convinse a sedurre, insieme a lui, un frate e una suora che conoscevamo, lui aveva 28 anni, lei 29. Ci riuscimmo e facevamo sesso in gruppo anche con loro. dopo un po’ io e la suora diventammo amiche (oltre che fare sesso insieme). Lei mi parlava della vita in convento e mi affascinava, finchè stanca di tutto quel sesso e alla ricerca di una cosa nuova, mi innamorai dell’idea di divenire suora, così a 18 anni sono entrata in convento come novizia. ma la cosa non durò a lungo…La madre superiora mi aveva adocchiato, prima trovò il modo di punirmi, dicendomi che peccavo di superbia sentendomi bella, e mi chiuse in una cella affinchè pregassi e mi mortificassi il corpo, poi una notte venne da me con la scusa di aiutarmi a pregare e di consolarmi perchè piangevo in continuazione. cominciò a baciarmi e mi spogliò per fare sesso. All’inizio ero un po’ stupita, ma poi prevalse tutta la mia esperienza, e la feci impazzire di piacere. Così mi lasciò libera durante il giorno, poi di sera mi faceva andare nella celletta, in modo che la notte poteva venire da me. Dopo un po’ la cosa mi annoiò, volevo un maschio, ma lì non ce ne era. allora durante le preghiere in chiesa cominciai a guardare il crocefisso dove Gesù era rappresentato a grandezza naturale in legno, ed era fatto molto bene…fissavo quel corpo seminudo, immaginando che si staccasse dalla croce, venisse verso di me, sciogliendosi la fascia rossa che aveva attorno alle anche e mostrandomi il suo pene per farmelo succhiare. Arrivavo a bagnarmi dall’eccitazione, e dovevo fingere di pregare altrimenti le altre suore e novizie se ne sarebbero accorte. Studiai di mettermi in un angolo vicino al crocefisso, ma abbastanza defilata da nascondermi un poco alla vista, e così potevo, in qualche modo, arrivare a toccarmi la passerina. Per qualche tempo funzionò, ma un giorno mi eccitai a tal punto da schizzare i miei umori (sono una donna-fontana, faccio “squirting” quando sono estremamente eccitata, cioè spruzzo i miei succhi a distanza di pochi attimi uno dall’altro, ma in continuazione per diversi minuti), e intanto non riuscivo a trattenere mugolii di piacere. Qualcuna se ne accorse, ma io continuavo a venire senza riuscire a fermarmi, fino a bagnarmi la veste fino all’esterno del tessuto, dove si era formata una grossa macchia. A quel punto mi videro tutte compresa la superiora che mi cacciò, dicendomi che ero indegna di stare in luogo sacro e che avrei traviato le altre novizie se fossi rimasta. Così non divenni suora, e dopo qualche mese conobbi un fotografo che mi avviò alla professione di fotomodella di nudo. Dovetti smettere qualche anno fa quando mi sposai, poichè mio marito, gelosissimo, non volle che continuassi a lavorare in quel mondo dove partecipavo a feste, con successiva orgia, almeno tre volte alla settimana. In quel periodo utilizzai tutta l’esperienza fatta quando ero ragazzina e mi divertii moltissimo.
Mi fecero servizi fotografici di tutti i tipi, in particolare, 6 o 7 anni fa mi fecero fare, per una rivista estera, un servizio “blasfemo” in cui dovevo impersonare Maria con Gesù crocifisso nudo e poi deposto (l’idea al mio amico fotografo l’avevo data io, raccontandogli la storia di quando ero novizia, e lui aveva convinto quella rivista a commissionargli il servizio fotografico e pubblicarlo), in una serie di fotografie in bianco e nero, dove io avevo i capelli tinti di nero, ero truccata come le donne che appaiono nei quadri antichi che raffigurano la crocefissione e la deposizione, e cercavo di far resuscitare Gesù succhiandogli il cazzo e cose simili…ho conosciuto mio marito mentre facevo un servizio fotografico a Parigi, lui era bello e ricco ed impazziva per me, così ci siamo sposati, ma poi ho scoperto che era un bacchettone e non sopportava deviazioni sessuali, quindi con lui mi sono sempre comportata come una moglie perfetta, salvo poi ad avere pulsioni sessuali di fare sesso senza limiti come facevo prima. E così ho iniziato la mia vita segreta di cui lui conosce nulla. E’ però sempre molto geloso e mi controlla mail, sms, telefonate ecc…, però non immagina che io sia su siti porno. Comunque riesco spesso a eludere il suo controllo con l’aiuto di amiche (non sa che sono bisex) e amici comuni…
la mia vita fino ad oggi…
 

One thought on “La mia vita fino ad oggi..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.