la cognata torna a casa

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

la cognata torna a casa

Spread the love

Erano giorni duri per tutti,questo maledetto virus ha cambiato la vita di tutti,ma a me ha permesso dopo tanti anni,la realizzazione di un sogno.Mi chiamo gianni ho 59 anni portati discretamente bene,sono sposato con Lella da 35 anni.Abitiamo a napoli,il nostro matrimonio,sta attraversando n momento di crisi,dovuto al tempo sicuramente,alla routine quotidiana,e alla mancanza,purtroppo,di stimoli sessuali l’abbiamo fatto in tutti i modi possibili,e immaginabili nel corso degli anni. Lei e’ contraria ad ogni forma di innovazione nel nostro rapporto,e quindi,mancano gli stimoli,la passione scema,e i problemi,anche i piu’sciocchi,diventano drammi.Lella ha una sorella,Rosalinda una bella donna ormai cinquantenne,rimasta vedova,a 39 anni,e dopo un primo momento di crisi esistenziale,ha cominciato a darsi da fare,in tutti i sensi.Rosalinda e’una donna altezza media,si e’ rifatta le tette qualche anno fa,ha un bel culo,sorretto da un paio di cosce tornite,capelli rossastri e labbra carnose.Convive con un uomo poco piu giovane di me,che risiede nella provincia di Roma,ma per una questione affettiva non ha lasciato la sua casa di napoli, con un uomo poco piu’ giovane di me,che risiede nella provincia di Roma,ma lei per una questione affettiva,non ha lasciato la sua casa a napoli,dove ogni tanto ritorna,da sola,per trascorrere un po’ di tempo con la sorella.Abitiamo nello stesso palazzo,e pianerottolo,ma questa volta al suo ritorno da roma,ha dovuto stare in casa in quarantena,come prescrive la legge antivirus.Fatta questa premessa,io ho un desiderio recondito,mi ha sempre fatto arrapare,desidero scoparla da una vita,abbiamo un bel rapporto confidenziale,sono il suo confessore,nel senso che a me chiede consigli,e mi ha raccontato sempre di t,per cercare quello giusto tutti gli uomini,che ha conosciuto e scopato,dalla morte del marito,per cercare quello che le desse sicurezza affettiva,ed economica.Ho ingoiato sempre amaro,ma non sono andato mai oltre le righe,ne’ mi sono proposto,ma desideravo sempre piu’ chiavarla,mi eccita,mi arrapa da matti.Qualche mattina fa stavo uscendo,la sua porta era aperta,stava lavando casa,passo e la saluto”Buondi’tesoro,ancora in quarantena?Gianni,e si,ancora qualche giorno,dove vai?Puoi comparmi le sigarette?Certo, risposi.Bene ,appena torni metto il caffe’ sul fuoco.Rimasi a guardarla,era uno schianto,indossava una gonnellina corta che metteva in risalto le sue belle gambe,una maglia aderente,dove il suo seno rifatto non riusciva a starci tutto,i capelli annodati con un fiocco nero che risaltava i suoi capelli rossi,era uno schianto,arrapante come mai.Feci come flash,e tornai con quanto mi aveva chiesto.entra dai,mica hai paura che sono contagiosa,sto bene sai.Ma chi se ne frega del virus,pensai tra me,entro e richiudo la porta alle mie spalle.Tua moglie dov’e’,mi chiese.Lella era uscita per delle commissioni,ero tranquillo.Intanto che preparava il caffe’,la guardavo,era girata di spalle e il suo culo sembrava mi chiamasse,bello, sodo alto.Mamma mia ,le dissi,ma a te la quarantena ti fa bene,ti sei fatta ancora pi’ bella,dissi tutto di un fiato,si giro’ a guardarmi,mi sorrise,e disse”che dici,sto bene cosi’,attiro?Arrapi,risposi,rise,e versandomi il caffe’mi guarda negli occhi in modo strano,sento un languore allo stomaco,e non era fame.presi coraggio”tu lo sai vero che mi sei sempre piaciuta,che ti sbavo dietro da anni e che solo per rispetto dei ruoli non sono mai andato oltre?Gianni,mi rispose,io ho sempre apprezzato il fatto che tu sei un galantuomo,una donna sa quando un uomo la desidera,lo legge negli occhi,e tu sei stato un libro aperto,ma capisci che non si puo,’sei il marito di mia sorella,mi si era avvicinata,con il viso,e avevo le sue labbra carnose vicino alle mie,la baciai leggermente sulle labbra,aspettavo una sua reazione ce non ci fu,e allora la baciai di nuovo,piu’ convinto,una due,tre volte,e come una saetta sentii la sua lingua che si intrufola nella mia bocca,la prendo per il fiocco nero tra i capelli e la tiro a me intrecciando la mia lingua alla sua,ci baciammo perdutamente non so per quanto,lei si era seduta su di me a cavallo delle mie gambe,la baciavo,e le carezzavo le gambe,con la lingua scesi sul suo collo,baciandola sfilai la sua magliettina,tirando fuori quelle belle tette,rifatte si,ma dure e con un capezzolo appuntito che presi tra le labbra succhiandolo avidamente,lei si contorceva stando sempre a cavallo e premeva il ventre contro il mio,ero eccitato al massimo,il mio cazzo era diventato duro,lei si alza dalle mie gambe,si inginocchia ,mi apre la cerniera dei pantaloni,tira fuori il mio cazzo e se lo porta alla bocca,leccava la cappella tutt’intorno e apre la bocca ingoia tutto,lascia scivolare tutto il fusto di carne fino alla base e con la lingua leccava la capocchia dura,togli la gonna,mi disse,lo feci,era gia’ nuda il suo monte era gia’ pronto,con la mano le aprii le gambe,e infilai le dita dentro la figa,e’ bella,carnosa gonfia,la faccio sedere sulla sedia dove ero io,apre le cosce,mi tuffo con la bocca a prendere i suoi umori,leccavo quella figa che avevo desiderato da una vita,la presi tutta in bocca mentre con la lingua entravo tra sue labbra gonfie presi il clitoride tra i denti,era duro,lo succhio,lei geme come una pazza,prendimi Gianni chiavami fammi tua,lo voglio.Ero come impazzito,infoiato,mi risedo sulla sedia,lei si rimette a cavallo con la mano guida il mio cazzo dentro di lei,la penetro,lei si siede sopra e lo inghiotte tutto dentro il ventre,muove il bacino con una maestria che mi manda in estasi,si muove con sensualita’sento il mio cazzo toccare le sue ovaie,sono tutto dentro di lei,ci baciamo con passione un gioco di lingue che non volevo finisse mai,poi sborro,lei non si muove,continua cavalcarmi urlo di piacere insieme a lei,svuoto dentro di lei tutto il piacere tutto me stesso,continuammo a baciarci voluttuosamente,non avevo tempo di pensare,volevo chiavarla ancora,volevo no finisse mai.

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.