1a volta da etero a trav 9a parte

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

1a volta da etero a trav 9a parte

Spread the love

Siamo sempre in Agosto e ormai son più di due mesi che ho scoperto di adorare il cazzo e prenderlo sia in versione femminiello che sopratutto in versione totalmente en femme.
Grazie ai tanti regali ricevuti dai vari partner che mi han fatto godere del loro uccello,ho ormai invaso la capannina del Vanni ed un armadio nella mia tavernetta;urge trovare un altra sistemazione se voglio tenere tutto ben nascosto ed in ordine.
Prevedevo di iniziare oggi una ricerca in merito considerando l’assenza di nonni,Rosy e purtroppo del Vanni che doveva seguirli in una serra per acquisti inerente il giardino.
Ma tutto va in fumo.Perchè?
Perchè il nonno che qui ha decine di amici e lascia loro campo libero per venire a pescare usufruendo della nostra piccola spiaggettina di attracco;così mi ritrovo tre bei vegliardi over 60
nella spiaggetta che oltretutto sarà distante non più di 30 mettri da dove dovrei muovermi io.
E così niente prove,niente trucco,niente di niente per ciò che riguarda la mia femminilità.
Vabbè,mi farò un bel bagnetto,qualche chiacchera di prammatica sperando che non si fermino troppo tempo,chissà…
Indosso il mio costumino a calzoncino cortissimo ed aderente color arancione,le espadrillas colore uguale,il mio accappatoio e scendo…tanti bei saluti coi signori,qualche commento sul tempo,la pesca e l’acqua non gelida e,stando distante per non disturbare la loro pesca,bagnetto…
Nuotare nel lago è piacevole,però ci si rimane meno tempo che al mare e dopo una decina di minuti e parecchie bracciate,esco.
Accappatoio e mi soffermo con loro più che altro per educazione per qualche minuto intanto che mi asciugo…
Mi mostrano i vari pesci pescati,spiegano che pesci siano,insomma le solite chiacchere dei pescatori;nel frattempo il cielo si scurisce sempre più,preludio del solito temporale lacustre.
Mi fiondo in veranda mentre loro si affannano a recuperare tutti gli attrezzi ma,ecco l’acquazzone : gocce grandi come limoni,cielo nero, ed uno mi urla se possono ripararsi in veranda.
Certo che si,sono pure conoscenti del nonno!
Definirli bagnati è un eufemismo : più bagnati del sottoscritto dopo il bagno e,anche l’aria diventa frescolina.
“voi rimanete pure qui in veranda ma scusate,io vado a far una doccia calda ed a coprirmi,così vi porto degli asciugamani”.
Mi ringraziano ed io vado…
Mentre salgo “aspetta che vengo con te così li prendo io e tu fai le tue cose con calma” dice uno dei tre…ok rispondo e mi segue.
Arriviamo zona guardaroba e da dietro mi da una bella pacca sulla spalla “caspita che spalle e che schiena,si vede che sei un atleta”.
Pronuncia senza malizia e lo ringrazio ma mentre apro le ante per cercare le salviettone … sccciiiaaakkk…una bella pacca sul sedere ” e che di dietro tonico che hai “.
Giro la testa e gli vede un sorriso,non replico e con le braccia piegate,le mani coi i palmi all’insù per tenere le salviette e gliele porgo…
Lui non le guarda nemmeno,si pone a gambe aperte contro il mio fianco e appoggia le sue manone da pescatore una sul mio culo e una sul mio pisello.
“ma…ma cosa fa?prenda gli asciugami…”
Mi abbassa il costumino e la mano sul culo SCIAK SCIAK SCIAK prendendo le natiche da sotto me le fa ballare su e giù e con l’altra mano inzia a toccarmi palle e pisello…
Resto impalato con gli asciugami in mano…
“hai veramente un gran bel culo…da mordere e leccare tutto…”ed intanto mi sfrega il suo cazzo contro il fianco.
Palpa molto bene,sia il culo che il mio pisello…
“senta ma non posso star qui così e poi ci sono anche i suoi amici”dico tentando di farlo smettere…
SSVVVLUSSHHH…ed una dopo l’altra mi infila tre sue ditona su per il buco del culo ed il mio pisello inzia a gonfiarsi.
Toglie un attimo la mano dal mio pisello e spinge le mie braccia verso lo scaffale facendomi appoggiare la roba,poi rapidissimo mi prende la mano sinistra e se la infila nei suoi bermudoni in tela da pescatore…caspita che cazzo il sessantenne!Penso senza dirlo.
e si rivolge a me in dialetto “el savevi che te pias l’usel…”.
“dai bellino…menamelo…con questo culo che ti ritrovi ero sicuro che ti piaceva l’uccello…”
Io gli masturbo pian piano l’uccello,e lui mi masturba culo e pisello che ormai ho durissimo.
“se…se…senta…giù ci sono i suoi amici…”
“non preoccupparti…una sega come questa che mi stai facendo non me la perdo…che manina che hai!”
Avrei voluto rispondere “anche lei ha un gran bel cazzo…”ma non mi lascio andare più di tanto per due motivi : gli amici in veranda e poi è un ottimo conoscente del nonno!Ma ha anche un gran bel cazzo e sto per cedere completamente in barba a tutti i timori.
Glielo meno di gusto e sbircio anche nei suoi calzoni…mi eccita vederli col rigonfio!
Sto quasi per venire “ba…ba…basta per favoreee…”
“sento sento che ti piace…hai il buco del culo che si stringe e si rilascia di continuo…dai che ti faccio godere…e tu menamelo…stai andando benissimo…”.
“ooohhh…polentone…sti asciugamani”.Da giù lo chiamano.
Stavo per schizzare e sopratutto il suo cazzone in mano mi stava dando brividi!
Mi dice che scende e di aspettarlo,poi nell’orecchio aggiunge “dopo cosa vuoi fare…bellino”.
Sinceramente fraintendo : lui voleva propormi un dopo per il quale avrei dovuto scegliere le modalità,io ho inteso come e cosa desidero fare io che in testa a sua insaputa ho sempre il desiderio di mettermi en femme.
Quindi senza allargarmi troppo rispondo “vorrei mettermi le calze ed i takki”:
Non glielo avessi mai detto…è entusiasta”
“ma certo caro!!!vuoi vestirti da donna…caspita!…sei proprio il ragazzo che fa per me…ma certo…quando e come vuoi…”
“Ma le mie cose le ho in taverna,devo passare per la veranda…”
“E allora…scendi con me…io mi fermo da loro e tu vai in taverna…poi ci penso io a noi due”.
Capirai fosse facile : stavo per venire,ho il viso con le guance viola e onestamente non so come affrontare gli altri due,comunque lo seguo e raggiungiamo gli altri.
Lui consegna gli asciugami,io tento un sorrisetto di commiato per andarmene in taverna ma invece……………………
appoggiano il tutto ed all’unisono giù i calzoni tutti e tre e i loro cazzi in bella vista!
Quello che era con me parla ridacchiando ” per asciugarsi bisogna pur spogliarsi…o no?!?”.
Gli altri ridono e lui prosegue ” vieni qui caro…vieni…”.
Sono più che sorpreso e “no ma…io stavo andando in taverna”.
Gli altri due si avvicinano mi prendono sotto braccio e mi portano al divano facendomi sedere in mezzo tra loro
Aprono le gambe e ” forza…facci un bel segone a tutti…”
“ma senta io dovrei andare giù…”.
I cazzi mi intrigano parecchio ma essendo conoscenti del nonno…
Riprende la parola il primo ” un bel segone a tutti,cosi godi anche tu…e resterà tra noi…a noi piacciono i ragazzini come te…”
I due al mio fianco mi stringono tra loro e mi prendono le mani…un cazzo nella destra ed uno nella sinistra…e sia eccitato che imbarazzato,io sego…
Il terzo ce lo ha veramente grosso nonostante l’età e sento che mi sto eccitando molto e sto diventando totalmente lascivo…mentre il cazzo gli si gonfia mi apre la mano!
Che voglia…due cazzi in mano è bellissimo!
Ma arriva quello in piedi,il primo…”tieni caro…intanto ciuccia…”.
E stando in piedi di fronte a me lo appoggia barzotto alle mie labbra…le paure svaniscono CHOMP CHOMP CHOMP…CIUCCIO E SEGO!
Il pisello mi scatta dritto e duro fuori del costumino…e il mio buco del culo sento che si dilata come per ricevere un treno!
Continuo a far seghe con entrambe le mani e ciuccio l’uccellone del primo…ho gli occhi socchiusi…ho tre cazzi duri per me!
Tre anzianotti gentili garbati ma maiali…splendido!
Stavo perdendo la testa…
“hai visto?appena glielo hai messo in bocca gli è venuto il cazzo duro…” ” si si…ho visto…se sentissi come spompina…è incredibile…a sto qui il cazzo piace proprio più che ad una donna!”
Quello alla mia destra mi sposta e solleva un po’ e mi sfila il costume…mi fa scivolare a bordo cuscino in modo che il mio buco del culo sia libero dai cuscini…
“guarda come ce l’ha aperto e poi lo stringe…che buco deve averci!!”
Ed in più inizia a segarmi…
E quello che ciucciavo si è inginocchiato tra le mie cosce spalancate e mi ficca la lingua su per il culo…
Sborro a getti!!!
“uuuhhh….sspprr…uzzooo”
“ti piace èh puttanello…”
“be…llissimo…bell…issimo”
“vuoi che lo rifaccio?”
“s…i…si…è bellissimo!”
Mi rificca la lingua su per il culo ma prima esorta l’amico
“dai dai menaglielo ancora che gli metto la lingua su per il culo…questo viene ancora…”
Invece di segarmi il suo compare me lo ciuccia…ed a quel punto
il linguista si mette un bel cuscino sotto le ginocchia,raddrizza le ginocchia,alza il busto e…OOOHHH sento la sua cappella appoggiata che preme contro il mio buco del culo…UUUHHH…bellissimo!
“e adesso finalmente mi faccio il tuo culo…”
SSSSHHHVVVVVLLLOSSSSHHHH…TUTTO IN CULO ALLA PRIMA ENTRATA!!!E inizia come un forsennato tutto dentro tutto fuori tutto dentro!
Con la sinistra intanto sego sempre quello più grosso ed il terzo sta rannicchiato al mio fianco per toccarmi e ciucciarmi il pisello mentre usa la mia mano destra per paspargli come riesco il suo uccello.
Sto godendo da svenire!!!
” questo è meglio di una mignotta…chissà quanti ne ha già presi…dai dicci…l’hai già preso in culo?”E intanto procedono nel farmi impazzire di piacere.
“s…i…si”
“e quante volte lo hai già preso…tu devi esser innamorato del cazzo…quanti ti fanno il culo caro mignottino…racconta”
Non capivo assolutamente niente…mi stantuffava nel culo da almeno 10 minuti e non sborrava mai…avevo degli spasmi di piacere che continuavo a mugolare!
Il grosso che segavo restava barzotto a tre quarti dandomi un gusto incredibile!
“ie…ri…s…i…ieri…tre…tre…v…olte…”
“ah ah ah…che troia caro mio…che troia…”e sciafff..mi da un buffetto tipo legggerissimo ceffone…
Non ci credo…SBORRO!!!
“ohhh signori…al primo ceffone mi ha sborrato in bocca…ahahah”
Non credo alle mie orecchie ma è vero!
E adesso vengo di culo,non lo dico a loro ma mugolo in modo inequivocabile…UUUHHHHHHHHHHHH…sssiiiiii…
“ti sto facendo godere il culo col mio cazzo?”
“sssiiiiiiiiiiii…sssssiiiiiiiiiii……si stringe tuttooo…sssiii”
Mi fa orgasmare di culo per circa due minuti…micidiale!!!
Poi si ferma,si toglie e ” adesso cari miei io so di lui una cosa e gliela facciamo fare…”.
E rivolgendosi a me dice ” fino adesso hai goduto tu come una vacca…adesso farai godere noi…vai giù e vestiti da troia e comportati da femminiello…cercavamo questa occasione,è più di un mese che ti teniamo d’occhio per farti il culo da quando ti abbiam visto nel percorso di allenamento nel bosco in calze takki e reggicalze lasciarti inculare dai due si allenavano…oggi ti facciamo godere da tramortirti…e so anche che ti lasci inculare dal Vanni che ha un cazzo spropositato che lo rifiutano anche le mignotte in città…”
“ahahahah…dai vai a torna che ti aspettiamo”.
!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Non so che dire,che fare,che pensare : sono talmente in estasi per i godimenti provati sin’ ora che senza replicare e indossando solo le scarpine estive,manco mi rimetto il costume e mi giro per scendere in taverna.
Cosa mi ha detto?Che mi ha visto?…Non realizzo…
“guarda guarda che culo…quando cammina gli si muove tutto…ha il culo prensile questo qui…”.
In taverna ho solo una parola in testa “cazzo”…ho solo voglia di cazzo…sono tre maialoni,non ho mai ancora goduto cosi con nessuno!
Voglio assolutamente sentirmi femmina,troia e cominciare ad esprimermi a parole come gli adulti;sono eccitantissimi i loro commenti,i loro pensieri su di me…
“dai puttanello…muoviti che ne pigli tre anche oggi…”.
Mi sento di voler godere molto più del solito,sono infervorato dai loro comportamenti;metto una parrucca mora mossa sino alle spalle con una frangia quasi sugli occhi.Rossetto bordeaux con riga matita di contorno color mattone e poi lucida labbra…
Petto nudo,mai successo prima,reggicalze nero con 4 elastici,gonnellina a pieghe veramente sconcia:talmente corta che dietro avevo scoperte metà natiche,davanti eran scoperti i gancini del reggicalze e la balza delle calze color carne.Tacchi a spillo da 11cm, modello sabolt con cinturino sul tallone e per finire non indossavo slip.
Ero straeccitato…arrivai in veranda : erano seminudi seduti sul divano uno a fianco all altro e ciascuno si menava il proprio uccello…credo che il mio sguardo abbia mandato un solo messaggio : voglio il cazzo!
Subito il mio pisello era duro e spingeva in fuori la stoffa della gonnellina
“vieni femminiello vieni…vieni qui tra noi”
Avvicinandomi sorridevo come un oca giuliva e davanti a loro mi fermai a fissargli i loro cazzi…
” hai tanta voglia?”…”…….ssi..”
“abbassati e prendimelo in bocca…”
Mi chinai davanti al primo e me lo infilai sino in gola!
Ho sempre adorato ciucciare il cazzo!
Subito l’altro si mette dietro a me e me lo ficca nel culo…
Il terzo si siede al mio fianco,mi prende una mano e se lo fa segare e sega anche me…
Spruzzo all’istante!!! “ma questo non lo si può toccare che viene…ahahaha”
Si danno il cambio ad incularmi uno dopo l’altro e arriva il più grosso…
Stupendo!!!
“ti piace grosso ehh…” ” sissiii…è bellisssimo…è grossogrosso…lo sento tanto…mi piaceee”
Intanto ho la faccia sui coglioni ed il cazzo di quello seduto sul divano…un po lo lecco e un po me lo ficco in bocca…
Ma quello che ho in culo è splendido!!!
Il terzo vuole ciucciarmelo ma ormai ce l’ho solo barzotto e sto godendo tantissimo di culo!
Ero in estasi e non capivo nulla…godevo e basta…
Il grosso si ferma e lo tira fuori…
“vuoi che mi fermi?”
” no no..ancora…lo metta ancora…sto per …lo metta ancora…”
Riprende ad incularmi “questo ce lo inculiamo fino a stasera”
” si si è proprio una troia…adesso gli scopo una coscia e gli sborro sulle cosce…”
Si mette in fianco e mi monta la coscia come i cani…e mi sborra sulle calze…io rido come una deficiente…ma non sono deficiente,è semplicemente eccitazione da estasi che mi priva di freni inibitori.
Lui mi volta il viso e mi da due ceffoni…mi sento salire caldo sulle guance…e sento anche qualcosa che non so definire…intanto ho sempre il cazzone grosso che mi scopa il culo…
E dalla mia bocca esce “ancora…ancora…”
“tesoro mio è dentro tutto…”
“no…no…dicevo a lui…”
Non aveva capito nessuno che i due ceffoncini mi eccitavano…rivolevo quelli…
Lui capisce,si inginocchia al mio fianco mentre sono a pecora col viso poggiato sul cazzo e sui coglioni del terzo seduto sul divano e inizia piano piano a darmi dei buffetti sulla guancia…
E’ stranissimo ma tra l’uccello grosso che mi scopa il culo,il cazzo dove appoggio il viso,questi buffetti mi…oh caspita!
Vampate di calore sulle gote poi su tutto il viso,le labbra tremule e sento che…mi sta tornando duro il pisello!
Il vecchiardo li guida ” dai dai…affonda i colpi nel culo…e tu piantaglielo in bocca e muovigli la testa per farti spompinare…al resto penso io…”
Un cazzone nel culo sino ai coglioni,uno fino in gola ed i buffetti diventano quasi ceffoni…
Di colpo mi ascolto “siiiiiiiii…..spruzzo…spruzzzoooo…”
Mai son stato così espressivo…
“ciuccia ciuccia e senti che cazzo hai nel culo…”
“bello il cazzo nel culo…bellissimooooo…sto per spruzzare…”
“puttanello vuoi ancora ceffoni o te lo sego?”
“la s…ega…l…a…se…ga”
Un cazzo nel culo,uno in bocca ed uno che mi sega!!!
VENGO ALL’ISTANTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Mugolo,gemo,straparlo…
“anco…raaaa…sssiiii…magn…ifico….la sega…nelll.ccu…lo”
Ridono e si fermano…tutti e tre…si asciugano dal sudore mentre resto accovacciato ai piedi del divano…mi han fatto godere da svenire!!!
Il temporale imperversa,i miei sensi sono come il temporale…e mi sento diverso dal solito,come più libero,meno riguardoso e manieroso,più propenso a esternare quel che provo.
Mi danno una aranciata,si siedono,commentano quelle che per loro sono mie beltà,miei pregi,mie caratteristiche ed anche questo tiene accese le mie sensazioni erotiche,mi sento ancora sessualmente desideroso.
“adesso caro cosa vuoi fare?”
E finalmente parlo ” ancora come prima…”
Ceffone…”lo…lo…voglio nel culo”
“bravo…allora alzati e passeggia qua davanti a noi…”
Mi alzo,con quei tacchi cammino come fossi ubriaco,il pisello mi ciondola tra le cosce sfregando le calze,mi vedo la sborrata del tipo sulla calza,mi sento sguaiata…
Do loro le spalle e mi chino in avanti porgendogli il mio culo ad un centimetro delle loro facce,poi cammino facendo ballare le mie natiche,li guardo e sorrido…poi mi metto in piedi sempre davanti a loro,apro le cosce,gli fisso i cazzi e mi meno il pisello mentre glieli guardo…
Mai stato così sguaiato!Mai
Avevo oltrepassato il limite delle ultime remore o inibizioni…
Mentre mi sego a cosce larghe ridacchio,faccio smorfie e moine,mi passo la lingua sulle labbra,dimeno fianchi e culo…
“brava troietta…brava…chi vuoi adesso nel culo?”
Mi avvicino di schiena a quello coll’uccello più grosso,poi piego le ginocchia e mi siedo sul suo cazzone…
“me lo metta dentro…me lo metta nel culo…lo vojo nel culo”
Mi piglia i fianchi e mi fa scendere il culo verso il suo cazzo : SSSSSVVVVLLLOOOSSSSHHHHHHHHHHHH
Che cazzo stupendo che ha!!!
Non è mai durissimo,è sempre un po più che barzotto,quindi quando mi entra nel buco del culo lo sento ancor più grosso…
Ho le cosce aperte attorno alla sue gambe chiuse…so puntato sui tacchi e mentre mi incula io mi sego…
Ormai son senza ritegno
“si si su e giù…si si…mi faccia ballare su e giù…lo sento tantissimo nel culo…è super bello…mi sento di godere ancora…tra poco…lo sento dal culo…ancora…ancora”.
Provo piacere anche nell’esprimere frasi e parole che sino ad ora mi ronzavano per la mente.
Guardo negli occhi il solito primo,mi dice
“sei una gran puttanella”……”vuole rimettermelo in bocca?” e sorrido…
Si alza in piedi di fronte a me e ciuccio…chommp chomp chomp…gli riempio il cazzo di rossetto,ciuccio come un idrovora intanto che quello seduto continua ad incularmi…
Il terzo,il più tranquillo ma non per questo inoperoso,si alza pure lui,affianca quello in piedi e
“dai bello…così spompini un po lui ed un po me…e stavolta i ceffoni te li do io…ahahaha”
Ciuccio da far vergognare una mignotta,i ceffoni dati con sapienza non so perchè ma se possibile,aumentano la mia eccitazione!
Nonostante i tre cazzi che mi stanno felicemente per me,usando,dopo qualche ceffone ho il bisogno di masturbarmi il pisello…
“mi facio anche una sega…quando vi sta per scoppiare lasciatemi ciucciare”
“ma certo caro!!!ti riempiamo la bocca la gola e lui anche il culo…!”
Per quel che mi resta…schizzo…sulla pancia…
Loro mi soffocano…mi escono rivoli di sborra dagli angoli delle labbra ed alcuni schizzi mi investono il viso e cadono sulle mie calze…
“…ssiii fatemi gli schizzi…voglio vedere che spruzzano…sssiii…”.
Mi sento svenire dal piacere!!!
Il cazzone parla ” adesso stai bene attento…sborro!te la faccio tutta nel culo…tutta…”
“osssiiii…vojo sentirla…vojo sentirlaaaaaa…si si”
Un fiume caldo sale nel mio canale anale…splendido!!!
Lui bofonchia come un cinghiale “eccitantissimo!!!
Il fiume diventa getti alternati…sento la sborrata in ogni suo schizzo : meraviglioso!!!
Esausto di godimenti mi accascio poggiandomi di schiena sul suo busto…chiudo gli occhi…che goduta!!!
Ma il primo mi esorta “forza troietta…in piedi che vogliamo vederti tutta…vediamo come sei dopo una bella scorpacciata di cazzi…”
Con garbo mi prende per le mani e mi tira in piedi…SSSHHHVVVLOOOPPP…
Mi esce dal culo il cazzone che aveva appena sborrato…ho il buco del culo aperto come una galleria…ed è una gradevolissima sensazione!
In piedi mi fanno fare passerella davanti a loro spaparanzati sul divano
“dai bello…muoviti,cammina,…e facci vedere bene come ti abbiamo aperto il buco del culo…”
Mi attizza mostrarmi…e mi vedo anche io : le calze intrise di sborrate,la sborra che mi cola dal culo scivolando sulla parte interna e posteriore delle cosce…nella piccola specchiera vedo qualche rivolo di sborra di fianco al labbro e qualche ciocca intrisa sempre di sborra…
Il tutto mi eccita!
Cammino lungo la vetrata della veranda e mi vedo riflessa…è bello vedersi e mostrarsi!
Fuori il temporale imperversa da più di un ora…ed io è più di un ora che senza ritegno piglio cazzi dappertutto!
Prendo cazzi da due mesi e mai prima d’ora ho goduto così tanto,così intensamente e così lascivamente!!!
E con tre inaspettati,inimmaginabili vecchiardi!Mica tre fusti…
“e adesso facci divertire come maschietto…ahahah…la ragazzina l’abbiamo già soddisfatta…ahahah”è sempre il primo che ha nuove iniziative.
Mi viene incontro e toglie la parrucca,toglie il rimanente del rossetto ” ti lascio il reggicalze con le calze ed i tacchi,così hai il culo più in alto…ahahah”; mi porta a pochissimi centimetri dai suoi due compari sul divano ponendoci uno di fronte all’altro ma di lato davanti a loro.
“e adesso ascolta : piega le ginocchia e scendi…poi tieni ben uniti i tacchi e spalanca le ginocchia piegate…prendimi in bocca il cazzo e menati l’uccello restando in questa posizione perchè loro due devono vedere bene”
“si…mi piace prenderlo in bocca ma il pisello non so se mi torna duro…”
“spompina e menatelo a cosce spalancate…dai”
Si certo penso io : adoro sia ciucciar cazzi che farmi vedere mentre prendo cazzi,però con le godute di prima dubito mi torni duro.
” forza bello…facci gaurdare ste belle coscione!!!dai prenditelo fino in gola…sei bravo a spompinare…e non usi le mani…dai dai”
Io ciuccio con piacere…ma seppur segandomi il pisello mi resta amorfo…
Mentre ho il suo cazzo che si sta indurendo tutto in bocca,una raffica di ceffoni…almeno una decina…col suo cazzo in bocca!
Non credo alle mie orecchie ma sento la mia voce che “ussi ….sssiii…mi si sta rigonfiando…si dai…forte…sento anche il mio buco che si apre…”
Mi riempie di ceffoni sinchè ho il pisello durissimo!
Che gusto!Me lo meno mentre ciuccio un cazzo…e ogni tanto me lo appoggio e sfrego sulla calza contro la coscia!
“gaurda guarda…questo è pronto per riprenderlo in culo…”
” senti bello…lo rivuoi nel culo?te lo riempiamo ancora?”
“osssiii…sssiii…si mettetemelo ancora…”
E VEDO IL NONNO CHE NON SO DA QUANDO E’ SOTTO LA PIOGGIA CI SPIA DALL’ULTIMA VETRATA DELLA VERANDA!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.