1a volta da etero a trav 3a parte

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

1a volta da etero a trav 3a parte

Spread the love

Il mio primo rapporto sessuale trasformandomi da etero a travestito o femminiello,come preferite voi.
In meno di due giorni,non riuscivo a crederci;l’unico aspetto nel quale credevo era il momento presente : mai e poi mai avevo goduto cosi intensamente con il fisico e con la mente!
Per nulla paragonabile al rapporto sessuale con la morosa : vinceva il prenderlo nel culo 1000 a zero,almeno per me.
Mentre il signorotto mi si inculava tutto mi eccitava : sentire il suo ansimare,le sue parole di apprezzamento,il suo raccontarmi come mi vedeva;e non parliamo delle fantastiche sensazioni che mi dava il suo cazzo entrarmi tutto nel culo per poi riuscire e rientrare ritmicamente.
Mi provocava il pisello diritto e duro parallelo alla mia pancina,le palline gonfissime,brividi in tutto il corpo,la testa come in una nuvola…e non parliamo delle sensazioni del culo!
Sentivo il buco dilatarsi al massimo per poi richiudersi stringendo il cazzo,non ero io,veniva spontaneo!
Poi ogni decina più o meno di colpi,sentivo il buco come scoppiare e da lì ero pervaso totalmente da brividi intensissimi che mi scuotevano tutto e poco dopo sborravo!
Ripeteva che avevo “un culo da favola…che ti muovi divinamente…hai cosce da troia…è stupendo vedere quanto ti piace il cazzo nel culo…”,tutte frasi che mi mandavano in visibilio ma sopratutto mi convincevano sempre più che ero amante del cazzo e che sarei stato femmina con estrema convinzione.
Però ero ancora inesperta ed un po vergognosa ad esternare quel che provavo ed a rispondere alle sue domande…le mie risposte erano mugolii di estremo piacere e sorrisini di compiacimento;non ero ancora matura per un dialogo da adulti.
Ma in quei momenti si diventa adulti da un attimo con l’altro.
Sino alla sua domanda ” dimmi cosa vuoi per godere di più…dimmelo”.
Le parole mi uscirono da se dalla bocca in modo biascicato perchè stavo per godere ancora “…è durissimo e mi punge…schizzo ancora”.
Lui capì al volo,staccò una mano dal mio fianco impugnò il mio pisello e prese a segarmelo rinforzando i colpi nel culo…orgasmavo col culo e contemporaneamente schizzavo col pisello…mi sentivo svenire dal piacere!
Mi girava la testa,mi sentivo come svenire,ubriaca ma di piacere…”adesso devo farla anche io…dove vuoi…”.
“voglio vederlo schizzare come ieri”…
Mi prese per i fianchi,mi rialzò mettendomi seduta coi tacchi a terra girata verso lui in piedi fuori dall’auto.
“…dovresti vedere che espressione da troia che hai…”.
Mi allargò le cosce ed in piedi si mise nel mezzo puntandomi il suo cazzo ad un millimetro dal naso…
Lo impugnai segandolo e tenendomelo attaccato al viso,ogni tanto lo ciucciavo e poi lo rimenavo.
” ci sono…ci sono”.
I primi fiotti me li feci fare in viso per guardalo schizzare…ero talmente ebbra di godimento che la testa doveva tenermela lui per mettermelo in bocca…adoravo vedere schizzare il cazzo dell’uomo che mi inculava!!!
Meraviglioso guardare un cazzo che schizza!!!
In 20 minuti ero inebetita di cazzo!
” vieni…andiamo nel box che mi risistemo e torno in salone prima che venga a cercarmi il mio socio…e tu ti rimetti a posto e vai in camera”.
Giusto,certo…ma io ero come ubriaca,camminavo ciondolando e ridacchiavo come una stupida…non capivo assolutamente nulla;per il viottolo mi palpava il culo “sei una vera femmina…” e nel box si sistemò ed andò dicendomi che ci saremmo rivisti presto.
Io restai un bel pezzo seduta a rimirare i regali della scatola finchè andai allo specchio :avevo le sue sborrate tra i capelli della parrucca e sulla magliettina,le calze macchiate dalle mie e invece di ripulirmi cosa feci?Mi rinfrescai il rossetto!!!
Cominciai a ripensare a tutto scoprendo che in effetti il signorotto si mi piaceva come modi,educazione e garbo ma non mi interessava tanto l’uomo quanto il cazzo:io continuavo a pensare al cazzo non all’uomo!
Camminavo,sculettavo,mi gingillavo tutta e pensavo e sognavo cazzi;non mi accorsi che ormai ero li da più di un ora invece di salire in camera…ed i giocatori iniziavano ad andarsene e lo capivo dal trambusto di saluti e rumori delle auto…
Per forza dovevo attendere per sgattaiolare fuori,imboccare la stradina,passare dalla tavernetta e salire in camera mia.
E nemmeno mi cambiavo perchè mi piaceva troppo esser vestita da donna…mi inebriava tenere bassa la luce del tavolo da lavoro e sentire le voci fuori mentre ero li a compiacermi dell’esser femmina.
Con gran fatica mi cambiai,attesi ancora un po e riuscii a salire prima che i nonni venissero a controllare dove fossi : mi addormentai in tre minuti!
Svegliandomi a metà notte forse per le immense emozioni vissute nella serata,ripassai tutto ad occhi aperti conscio di aver ben capito che : mi piaceva assai il cazzo,non mi importava a chi fosse attaccato,che solo il cazzo sino a quel momento mi aveva dato godute così intense,che era fantastico guardarlo e vederlo sborrare,che il trasformarmi in donna con abbigliamento e trucco mi eccitava ancor prima di un incontro,che vedermi vestita da femmina mi faceva diventare vogliosa e desiderosa di cazzo,che vestirmi da femmina mi donava quel non so che di sessualità forse mai espressa da maschietto.
E per quel che riguarda l’uomo che mi si incula,i miei modi molto educati,garbati,quasi da chi non sappia quel che fa,il dare del Lei anche durante il rapporto lo eccitava come un maiale infoiato.
Tutte queste considerazioni erano ormai mie,capite e digerite…
Chiusi gli occhi felice riaddormentandomi e il giorno dopo a mia insaputa sarebbe stata la prova del nove!

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

2 thoughts on “1a volta da etero a trav 3a parte

  1. bybyno

    Si è scritto bene e rende l’idea di cosa significhi mettere il Cazzo e la Sua soddisfazione al primo posto; cosa vuole dire essere devoto al Cazzo tanto da ridurre la propria mascolinità per diventare femmina e meglio dedicarsi a Lui, non l’uomo ma il Cazzo!
    Spero che tu possa essere di esempio per tanti maschietti affinché possano trasformarsi in tante femminucce!

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.