1a volta da etero a trav 1a parte

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

1a volta da etero a trav 1a parte

Spread the love

Rispettando le regole del sito ometto l’età nella quale è accaduto ciò che ho espresso nel titolo ma ammetto che ero iper giovane e come maschietto avevo la prima morosina.
Ciò detto aggiungo che grazie allo sport agonistico praticato sin da quando avevo 6 anni ero molto più sviluppato cresciuto e fisicamente formato dei coetanei;quindi apprezzato ed ambito da tante ragazzine.
Ma ero anche apprezzato e molto dai signori adulti che frequentavano i miei nonni nella casa al lago dove soggiornavano parecchi mesi all’anno ed organizzavano tornei di carte tipo bridge canasta o simili essendo il loro passatempo preferito;i complimenti riguardavano il mio sviluppo,le mie coppe,i successi nelle mie garette e di conseguenza i nonni mi presentavano loro come il trofeo di casa.
A volte passavo serate di vere seccature:mille domande,chiacchere,racconti degli interlocutori di quando erano giovani,delle sinfonie infinite!
Bhe una sera mentre me ne stavo nel box aperto a pulirmi il motorino arriva un signorotto iscritto al torneo : mi chiede del motorino,poi passa alle mie garette e mentre proseguo nel lavaggio rispondo in maniera gentile ma anche un po’ distaccata:in fin dei conti mi sto facendo i fatti miei,son bello ed aitante,però anche se son gentile ad un certo punto lasciami stare.
Invece sto tizio con occhiali,quasi pelato,panciuto,non più di 1,70 con modi ultragarbati trova ogni appiglio per proseguire gli argomenti sino a propormi di salire in terrazza a bere un aranciata;rispondo subito di sì perchè penso che tra salutare altri ospiti,il torneo eccetera ho più possibilità di sganciarlo.Io babbeo ingenuo e vanesio…
Bevo l’aranciata e come saluto e vado verso la tavernetta,quindi scendo nel giardino,lui mi viene dietro e mi chiede:qui alla balaustra sul lago fumo una sigaretta poi ti lascio libero…capisco che preferisci il carburatore ma devo attendere il mio turno al tavolo…5 minuti…
Siccome l’educazione impartitemi era abbastanza rigorosa come un pollastro risposi di sì,anzi ero convinto che dopo 5 min sarei stato finalmente libero.
Sto appoggiato coi gomiti alla ringhiera,lui al mio fianco;cambiando repentinamente discorso dice spostandosi un passo indietro “però…senza offesa hai un gran bel fisico,cosce toniche,sedere bello sodo,bei fianchi rotondi…veramente da atleta…”.
Sinceramente ai complimenti ero abituato ma cosi mirati e con un garbo così particolare
mi colpivano e ringraziai con un bel sorriso.
Grande errore:manona a palmo aperto su una natica e “tesoro che culo che hai!”
Rimasi impietrito ma senza reazione…lui velocissimo proseguiva a palparmi il culo a palmo aperto,stringeva e rilasciava la mia natica…
Mi usci solo un filo di voce “ma…ma cosa fa?”
Però devo ammettere che ne mi spostavo ne me ne andavo e mentre mi chiedevo perchè non lo facessi i miei short di cotone aderenti che indossavo sempre erano scesi a metà cosce grazie alla sua sveltezza con le mani.
Nella mia testa il pensiero era: ieri ho fatto la trombatina con la mia morosa e stasera mi lascio calare gli shorts e palpare il culo da sto vecchiardo?
Ma mentre pensavo lui agiva:in piedi dietro a me ormai avevo una sua manona per natica e…….cos’è sto coso duro e dritto che sento nella riga delle natiche?
Mi sentivo come scosso,tutto avvampato,con mille pensieri in testa e questo mi dice:”tesoro non preoccuparti son cose che tra uomini capitano…”.
Ha il respiro pesante,la voce bassissima,e rapido come un cobra viene di fianco e mi prende una mano……me la infila nei calzoni…mi esplode il cuore,ho in mano il cazzo duro e gonfio di un uomo che mi sta palpando il culo!
“Dai caro che non ci vede nessuno…fammi questo regalo…menamelo…è merito del tuo culo se è così gonfio”e mi guida lui nella sega…
Da stupido decido di segarlo così prima finiamo prima se ne va…
Ma ahimè mi rendo conto che quando lui lascia la mia mano,la mia mano prosegue da sola e devo ammetterlo,i miei occhi non si staccano dall’osservargli il cazzo…anzi lo fisso mentre glielo meno e procedo senza nessun sollecito da parte sua.
Mi sento le labbra tremule,mentre mi palpa il culo ho dei brividini sul corpo,le guance me le sento viola…e mi accorgo che toccando le tettine della mia morosa non ho assolutamente queste sensazioni!
“Vieni caro…hai mani di fata…vieni andiamo dietro la siepe dopo la taverna…”.
Sono pochi metri,lo seguo come un automa tutto preso dai miei pensieri…dietro la siepe sono io che glielo riprendo in mano,lo sego e gli fisso il cazzo!
“Mi stai facendo una sega imperiale!E’ bello notare che me lo guardi…guardalo più da vicino se vuoi”e dolcemente mi spinge in giù…ed io piego le ginocchia e scendo!!!
Non mi riconosco più…non ho più ne congetture ne domande da pormi…sono obnubilato…ho il suo cazzo a tre millimetri dalle mie labbra…mi sento stranissimo,languido,lascivo…mai successo così intensamente con la mia lei…mai!
Continuo a segarlo tenendolo vicinissimo alle mie labbra,lui dolcissimo mi parla sempre del mio fisico e mi accarezza e scompiglia piano piano i capelli finchè con una leggera pressione alla mia nuca mi fa appoggiare le mie labbra alla sua cappellona ormai gonfissima,liscia,e con mia enorme sorpresa cosa accade?
Le mie labbra come avessero una vita propria si dischiudono e la ricevono!!!
Shhvloshhh…ho un cazzo in bocca e lo ciuccio!
“Aahhh…sei divino…anzi divina…lo prendi in bocca meglio di una donna…”
Anche io mi sto chiedendo chi ormai sia:ciuccio lentamente ad occhi socchiusi solo con le labbra e tenendo le mie mani sui suoi fianchi,manco avessi l’esperienza di averne già spompinati a migliaia,mi viene tutto spontaneo ed in automatico pur essendo il primo cazzo!
Evito i suoi commenti entusiasti e descrivo tutto me stesso : lo devo accettare che il cazzo in bocca mi piace un sacco!
Le gote bollenti,le labbra che lo lasciano scivolare in bocca,la cappella che internamente mi sfiora le guance,sentire il cazzo che pulsa…e dopo poche ciucciate ho il mio di pisello che è diventato durissimo dritto e così eretto non me lo son mai visto!!!
E con quasi terrore sento delle contrazioni al buco del culo…ed ho tutte le natiche con la pelle d’oca!
Non ci credo…ma lui in questi miei vaneggiamenti mi riporta alla realtà “tesoro vedo che quel che stiamo facendo ti piace molto…se vuoi segarti fallo pure tesoro mio”.
Allargo le mie ginocchia piegate attorno alle sue gambe e faccio per segarmi:senza smettere di ciucciare il suo cazzo prendo in mano il mio:alla prima segata sborro!!!
Dei getti mai fatti…nemmeno con lei…e getti continui.
Lui è strafelice di ciò che vede…io mi son perso…mi sego e ciuccio…un piacere immenso,intenso…e mi sento il forellino spalancato che si dilata e si richiude come avesse degli spasmi!
Il signore è scafato e si accorge di tutto ciò…”vieni caro alzati…”è sempre calmissimo e dolcissimo nei modi…
Mentre mi alzo penso anche “ha un gran bel cazzo…”…mai avuti pensieri del genere ma forse glielo ho trasmesso con gli occhi perchè mi dice “girati caro che te lo faccio sentire…”.
Mi volto viso al muro dove appoggio le mani,lui in piedi dietro a me cingendomi per i fianchi mi unisce le cosce e me lo appoggia dritto in verticale nella riga delle natiche…mi esce spontaneo dalla bocca un “uuuhhh…”di piacere e mi sento brividi dappertutto…e senza aver mai avuto insegnamenti mi viene da inarcare i reni per aver il culo bene in fuori.
Lui inizia a strofinare il suo uccellone su e giù nella riga delle mie natiche…bellissimo sentirlo così,mi torna il pisello duro!!!
Lui grunisce ed ansima di piacere,mi eccita sentirlo…mi chiede “tesoro ti piace sentire il cazzo sul tuo culo?”…con me stesso ho il coraggio di rispondere sottovoce “si…mi piace tanto”…”e dimmi cosa vorresti fare adesso?”…non so il motivo ma spontaneamente dissi “vorrei ciucciarlo ancora”.
Mi lasciò girare e scendere sulle ginocchia come in precedenza,lo cercai con le labbra e me lo rimisi tutto in bocca…dopo qualche succhione “tesoro devo fare come te…”.
Capii che doveva sborrare…non risposi ed andai avanti…me la feci fare tutta in bocca…e sborrai per la terza volta in meno di un quarto d’ora!
Mai accaduto con la fidanzatina…mai!
Patriziatrav

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

One thought on “1a volta da etero a trav 1a parte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.