Aperta senza pudore

Aperta senza pudore

Spread the love

Sono sempre stata molto vogliosa ed attratta dal sesso e per mia fortuna ho un fisico che attira molti sguardi grazie alle mie tette quarta misura, al ventre piatto e ad un culo parlante.
Io ed il mio ragazzo siamo di vedute molto aperte, perciò è già capitato che abbiamo introdotto altre persone nei nostri rapporti. Il mio ragazzo si eccita a vedere che mi guardano o che mi usano ma non è uno di quei segaioli che se lo mena fin che mi trombano, vuole partecipare anche lui e viste le sue belle dimensioni sono felicissima che partecipi.
Poco tempo fa mi ha fatto una sorpresa, eravamo all’estero e mi ha portato in un locale molto particolare dove si trovavano scambisti. La particolarità del locale era che c’era un corridoio con delle vetrine e su ogni vetrina le coppie che volevano si mettevano in mostra mentre altre coppie passavano e se gli piaceva la coppia della vetrina bastava un cenno e ci si incontrava in una camera. Ogni vetrina aveva una tenda davanti, perciò ogni coppia passando doveva spostare la vetrina per vedere la coppia all’interno.
Mio marito è rimasto con i pantoloni addosso a torso nudo. Io invece volevo comunicare la grande troia che sono, mi sono seduto sullo sgabellino in pelle proprio davanti alla vetrina, completamente nuda, a gambe spalancate e con le dita mi tenevo la figa aperta.
La prima coppia che ha aperto la tendina ha avuto un sussulto. Erano giovanissimi, probabilmente alle prime esperienze come scambisti.
La seconda avrà avuto la nostra età, lui era alto almeno 2 metri e bello muscoloso, lei aveva una faccia da gran porcona. Mi attraeva come coppia e per fortuna mia ci hanno fatto un cenno così abbiamo preso le nostre cose e siamo andati in una camera. Per raggiungerla ho attraversato il corridoio delle vetrine completamente nuda, ero eccitatissima perché tutti mi guardavano.
Raggiunta la camera abbiamo trovato un letto matrimoniale, delle sedie con un tavolino ed un frigobar. Il locale è a pagamento ma li vale tutti i soldi che spendi. La porta aveva la serratura ma d’accordo con l’altra ragazza l’abbiamo tenuta aperta di proposito anche se purtroppo non è entrato nessuno. Infatti abbiamo scoperto solo dopo che il “cameriere” del corridoio metteva il cartello non disturbare sulle maniglie delle camere che venivano occupate.
Io ho subito aiutato l’altra ragazza (Giulia) a spogliarsi ed abbiamo iniziato a darci leccatine sul viso. Il mio ragazzo è andato alle spalle dell’altra ragazza mentre quell’altro (Tommy) è venuto dietro di me. Hanno iniziato a toccarci dappertutto con le mani, ci palpavano, ci studiavano. Poi hanno iniziato a leccarci la schiena, sempre più giù fino ad arrivare a leccarci il culo. Io e Giulia ci stavamo strofinando i seni, anche lei aveva una bella quarta. Fin che i ragazzi ci leccavano il culo hanno iniziato ad inserire varie dita nelle nostre fighe.
Io volevo essere la più troia così ho detto “oggi voglio farvi godere tutti e 3!”. Ho guardato Tommy e gli ho detto di distendersi sul letto. Aveva proprio un bel cazzo, addirittura leggermente più grande di quello del mio ragazzo.
Ho prezo l’olio lubrificante che era a disposizione, ne ho spalmato un po’ sul cazzo di Tommy, non prima di averglielo succhiato un po’, e poi mi sono messa a cavalcioni dandogli le spalle, ho indirizzato la sua cappella sul mio buco del culo e mi sono impalata lasciandomi cadere di peso. Sono talmente abituata a prenderlo nel culo che non è stato per nulla difficile, è entrato subito. Mi sono inclinata all’indietro appoggiandomi a Tommy ed ho invitato il mio ragazzo a infilarmelo in figa. Lui l’ha fatto subito, avevo 2 bei cazzi, uno in culo ed uno in figa, stavo godendo tantissimo.
Ho detto a Giulia di salire sul letto e di mettersi a cavalcioni sulla mia faccia così ho inziato a leccarle la figa.
Il mio ragazzo era quello che dava il tempo, si muoveva dandomi colpi poderosi che si trasmettevano a tutto il gruppo facendo godere tutti.
Gliulia sotto l’effetto della mia lingua è venuta quasi subito, così ho suggerito di cambiare posizione.
Ho fatto stendere Giulia ed io mi sono messa sopra a 69 e poi ho detto ai due ragazzi di incularmi contemporaneamente. Io intanto leccavo la figa di Giulia.
Il primo ad infilarsi è stato Tommy ed il secondo il mio ragazzo. Sentirli entrambi nel buco del culo mi faceva sentire paurosamente aperta ma godevo come una matta. Eccitata com’ero leccavo la figa di Giulia con una foga incredibile e lei stava godendo da matti. Fin che me la leccava con le mani andava a toccare i coglioni dei ragazzi.
Quando Giulia è venuta di nuovo ha iniziato a reclamare cazzi così ci siamo girate ed essendo lei sopra i ragazzi potevano dedicarsi a lei. L’hanno penetrata uno in culo e l’altro in figa. Io leccavo la figa ed il cazzo del mio ragazzo che la stava trombando. Intanto Giulia in preda al godimento mi sollecitava il clitoride facendomi vibrare dal godimento.
I ragazzi non hanno resistito più e sono venutianche loro così uno a testa abbiamo succhiato i loro cazzi.
L’eccitazione era alta e loro erano ancora duri così li abbiamo fattimettere uno di fronte all’altro con le gambe aperte con i cazzi uno addosso all’altro. Io e Giulia li tenevamo stretti alla base così sembravano un cazzo unico ed assieme abbiamo iniziato a leccarli come fossero un cono gelato.
Poi mi sono messa a cavalcioni dei ragazzi e mi sono impalata facendoli entrare contemporaneamente in figa. Ma invece di muovermi io li facevo muovere loro a ritmo alternato. Io godevo tantissimo e vodevano anche loro sfregando il loro cazzo sia sulla mia figa che contro l’altro cazzo. Sono venuta gridando dalla goduria. Dopo di me si è impalata alla stessa maniera Giulia ed anche lei ha goduto come una matta.
Adesso ero il momento di far godere di nuovo i ragazzi. Io mi sono dedicata a Tommy e Giulia al mio ragazzo. Loro erano seduti a fambe aperte sul bordo del letto e noi inginocchiate davanti intente a fargli un pompino da manuale. Le nostre lingue si muovevano veloci sulle aste e sulle cappelle. Ci facevamo sparire quei cazzi fino in gola. Tommy fu il primo a venire, mi riempì la bocca, poi subito dopo venne il mio ragazzo che la riempì a Giulia. Eravamo vicine, perciò senza deglutire ci siamo date un bel bacio mescolando lo sperma dei nostri ragazzi e poi abbiamo deglutito. Poi siamo tornate ad occuparci di loro ripulendogli bene i cazzi con la lingua.