Tutto in famiglia

Tutto in famiglia

Spread the love

Vivo con Mio Padre, Mio fratello Stefano di 22 anni e Giacomo di 18 io ne ho 16 , e sono cocco di famiglia , Nostra madre ci ha lasciato un giorno tornando da scuola abbiamo trovato la casa vuota e un biglietto in cui diceva voleva trovare il suo mondo e andava in America , e da allora la prima volta in quella settimana avevo avuti degli incubi mi sono infilato nel lettone di mio padre che mi tranquillizzava e da allora devo dormire con qualcuno della famiglia da solo ho paura , e quando Papà dovette andare per lavoro assentandosi per tre gg ha chiesto a Stefano di dormire con me , e che se la notte lo abbracciavo doveva stare tranquillo e non svegliarmi potevo essere sotto ipnosi, io ero a letto ,Era una scusa per non stare solo e se riuscivo a farmi Mio Padre mi eccitava e loro sanno che vado in trance e non ricordo nulla dormo con uno slippino e una canottiera ,e quando è venuto Stefano si girava e si rigirava perché non trovava la posizione e cosi mi ha preso in braccio e mi ha portato nel suo letto , e Giacomo dorme alla stanza affianco , sfottendolo gli ha detto porti la tua ragazza in braccio e mo durante la notte gli fai la festa tanto domani non si ricorda niente , chiamami che una passata gliela do pure io ,,,e rideva toccandosi il cazzo , però ha un culetto senza peli come una donna , tutto delicatino , steso a letto mio fratello grande andato a farsi una doccia ,e altro piano piano entrato nel letto aveva il cazzo duro ,e me lo strofinava sulle chiappe , e mi ha tolto le mutandine , mi ha girato e io mi lamentavo e gli ho messo le braccia al collo e lui si è avvicinato e mi ha infilato la lingua e mi baciava e io rispondevo mi ha preso la mano e la portata sul cazzo e lo stretto , poi si è allungato e me lo ha appoggiato sulla bocca e mi sussurrava dai bello leccalo fammi godere ti prego ti voglio bene ,e lo spinto e lo succhiato e me lo faceva scivolare dentro e fuori ,e il mio cazzo si faceva duro ,ansimava e gemeva e entrato il grande che guardando la scena si è fermato e toccandosi ha chiesto dorme ? siiii chiedigli quello che vuoi e lui lo fa sta sotto ipnosi ,e cosi si è avvicinato e anche lui ha cacciato il cazzo e devo dire che stavano messi bene tutti e due il grande era sui 22 ma storto a sinistra e la cappella piccola , e altro era sui 20 cm e largo e il cappellone da sfondamento e cosi anche il primo dopo aver visto che mi baciavo anche lui cosi attaccati di fianco il suo cazzo in mezzo alle gambe altro dietro che mi metteva la crema e poi piano piano entrato , ansimavo e gemevo e li toccavo li stringevo e li baciavo quando lo sentito dentro , mi sono rilassato mi sbattevano erano bravi e dolci come se fossi stata una donna ,prima uno e poi altro e mi hanno girato a turno sono venuti sia in culo che in bocca ,e mi hanno segato facendomi sborrare , si sono alzati a andati a fare la doccia mi hanno pulito , sono rimasti a dormire con me, la mattina Giacomo si era svegliato a cazzo dritto e io lo succhiavo e poi altro mi hanno preso di nuovo a turno svuotandosi dentro di me .cosi per altri giorni ,Tornato mio padre , mi ero lasciato la cannottiera senza niente , Mio padre si è infilato a alzando le lenzuola ha visto le chiappette sode e lisce , lo sentivo che le sue mani toccavano il cazzo e poi si è avvicinato facendo finta di girarsi e si appoggiato a me , il suo cazzone duro caldo piano piano mi chiamava e mi diceva amore di Papà ha infilato il cazzone tra le chiappe , e io ansimando e facendo finta di dormire mi sono girato e lo abbraccio e il mio viso era davanti al suo , che con la punta della lingua cercava di entrare e io mi sono avvicinato e ci siamo baciati le sue mani che mi accarezzavano il culo e mi spingeva verso di lui, poi si è staccato mi ha messo il cazzo sulla bocca e mi chiedeva dai succhialo e tuo e io lo slinguazzavo e lo ingoiavo tutto , lo stavo facendo impazzire che mugolava e ansimava e sono entrati i miei fratelli eccitati e si sono buttati nel letto e hanno raccontato come mi hanno scopato quando lui era via , e cosi a turno me li sono goduti , da per tutto ,tutta la notte anche uno alla volta e mi hanno fatto godere Stefano a 69 mi ha succhiato facendomi schizzare nella sua bocca e altro che si accarezzava con Papà , senza pudore tanto era tutto in famiglia e adesso sono la loro concubina .tanto sanno che io non ricordo niente , è successo anche di pomeriggio quando faccio il riposino di sentirmi aprire le gambe e scoparmi ….
 

10 thoughts on “Tutto in famiglia

  1. Gabriele

    Il racconto é molto eccitante, pero’ grammatica e ortografia lasciano à desiderare!
    Continua a scrivere, le idee sono ottime!

     
  2. naked

    in casa succedono cose pazze, sono stato tutta l’estate in vacanza nella casa di famiglia che abbiamo al mare in condivisioni con i fratelli e sorelle di mia madre, tra noi c’era anche mia cugina che non vedevo da un anno, cazzo quando la rividi era diventata un figa da urlo rispetto all’anno prima che sembrava racchia, che cazzo aveva fatto non lo so ma era trasformata in una gnocca da leccare dalla testa ai piedi! Così non persi tempo la corteggiai mi aveva bruciato il cervello, poi ucciso del tutto quando mi chiese di spalmare la crema abbronzante sulla schiena provai un erezione nel costume, fortuna era di spalle non vide nulla, ma appena fatto scappai in acqua fredda per spegnere l’eccitazione non riuscendoci mi sparai una sega, anche se non servì a molto perchè poco dopo e per tutta la giornata non pensavo che a lei, ma porca… mi diceva sempre di no aveva sempre un motivo fino a quando l’ultimo giorno quasi chiedendole in ginocchio di poterla almeno baciare dai piedi in su acconsentì, che libidine il sapore di sale che aveva sulla pelle ma strabiliante sulla patata poco pelosa salaticcia di suo ma gustosa con il sale del mare, lo avevo talmente duro che da farmi male oltre ad uscire dal costume si vedeva la cappella rossa e viola come se mi esplodesse, la volevo scopare, mi spostò da sopra di lei e con i piedi mi abbassò il costume e sparò una sega prendendomi il cazzo tra l’alluce e melluce e vaiiiiii con gli schizzo sulle sue gambe, rantolavo come un maiale ma godevo alla vista di quei piedini con le unghie smaltate che mi strofinavano l’asta facendomi impazzire, le ho giurato amore, lei rideva dicendomi: si si dite tutti così, però se mi ami veramente vienimi a trovare a Milano ti ospitiamo e…. sai maschi come te che sanno praticare l’arte del cunnilinguo sono rarissimi.

     
  3. never

    a volte succede che sono le donne di famiglia a svezzare sessualmente i maschi di casa, a me successe a 16 anni con mia zia divorziata che mi ospitò a casa sua per due notti, non avendo altri letti dormimmo nel suo matrimoniale, già la prima sera fu strana e eccitante, ci spogliammo nella camera, mi chiese se mi dava fastidio se si preparava per la notte, dissi di no ovviamente, ma non mi aspettavo tanta grazia femminile li davanti a me a pochi metri, quasi mi vergognavo a osservare quel corpo di donna quasi quarantenne ma bona lo stesso, la mattina mi svegliai con lei vicino con un suo braccio sul mio corpo e un piede sul mio, mi chiese scusa… era l’abitudine con il marito… dissi di non preoccuparsi non mi ero impaurito anzi era per me un gesto d’affetto e mi sorrise, ma la sera successiva invece arrivò mio momento di gloria, la prima scopata in vita mia, un’ esperienza meravigliosa indimenticabile che ancora oggi per affetto e rispetto ha 62 anni scopo come se fosse la mia donna, lei non gradiva altro dopo la separazione e divorzio costata la depressione e cure mediche, non voleva altre relazioni con altri uomini visto il dolore psicologico provato per il fallimento matrimoniale per causa del marito che la tradiva, con me invece disse che non c’erano problemi di tradimento viste le condizioni diverse, nipote di giovane età con cui avere solo rapporti sessuali appaganti senza compromissioni ne implicazioni amorose, infatti così è stato e continua ad essere in particolar modo perchè non usiamo condom, lei mi vuole nudo e crudo e io godo di più godendole con tutto il vigore possibile dentro come se la volessi fecondare.

     
    1. Elisetta

      certo! Anche noi donne abbiamo desideri sessuali da esaudire, se poi in famiglia tra i nipoti maschi ne trovi uno maturo e disponibile perchè non unire l’utile al dilettevole? La mia esperienza è molto semplice e fortunata, fin da bambino aveva un’adorazione per me, poi da ragazzino trasformata in attrazione fisica diventai un sogno erotico e sessuale, non ho dubbi che io sia stata la prima donna a incuriosirlo e svegliare i suo ardori dia adolescente, mi guardava e osservava minuziosamente non sentivo uno sguardo così insistente e maialesco da quando ero fidanzata, ammetto che non mi dava fastidio lo apprezzavo come non nascondo che facevo in modo di attrarlo, poi la certezza che mi desiderava l’ebbi quando trovai più volte la mia biancheria intima sporca del suo sperma, anche qui confesso che non mi diede nessun fastidio ma mi intrigò la mente al punto da incoraggiarlo, penserete che sia una zia degenerata, ma vi assicuri certi maschi anche a 17 anni sono maturi e in gradi di intendere e volere, e lui voleva me, io mi sentivo al settimo cielo per l’interesse erotico che un ragazzo rivolto a me più che 40enne, così organizzai con una scusa il modo per restare soli a casa, mio marito tifoso di calcio era lontano con gli amici io ne approfittai, vi assicuro è stata la svolta erotica e sessuale della mia vita, mio nipote ha un energia che mio marito ha smarrito da anni, chissà forse per noia o perchè non lo attizzo più come una volta, ma a vedere e sentire mio nipote so di essere attraente e gustosa come dice lui, tra noi è nata un’intesa perfetta per il piacere e godimento, mi ha sbalordito la sua propensione al sesso orale, quel fesso di mio marito non me lo faceva da almeno 6 mesi, pensavo d’essere vecchia e per nulla appetibile, invece mio nipote pare che me la voglia mangiare, l’altro giorno mi ha fatto ridere come non facevo da anni, dopo avermi baciata e leccata la patata voleva baciarmi la bocca e vidi sulle sue labbra un pelo della mia patata, risi, mi disse perchè, e gli tolsi quel pelo dalla sua bocca, rispose che importava chissà quanti ne aveva ingoiati prima! Questa risposta mi procurò un fremito di piacere intenso e lo baciai assaggiando il mio sapore sulle sue labbra, (mio marito non lo aveva mai fatto) credo che sia stato per me un atto di puro amore che mi ha proiettata in una dimensione di benessere assoluto, tanto che non me ne sono nemmeno accorta che mi sono messa su di lui a succhiarlo fino a farlo venire nella mia bocca provando un senso di depravazione ma di godimento assoluto, esperienza mai fatta e mai concessa nemmeno a mio marito, ciò mi ha disinibita e incuriosita e quando mio marito è tornato dalla trasferta ho provato anche con lui, pensando di risolvere il problema della sua pigrizia sessuale, rimase di stucco e contento ma la situazione non è cambiata, egoista e pigro, ma a questo punto non mi importa io risolvo con mio nipote un perfetto amante ha capito le mie esigenze.

       
  4. surf

    baciare e leccare la figa a una bella zia o cugina è un must!
    Io sono riuscito prima a farlo a mia zia senza molte difficoltà, invece fu più difficile farlo a mia cugina cioè la figlia, ci vollero anni e fu incredibilmente bello poter assaggiare madre e figlia per fare un confronto, la curiosità era talmente forte che non potevo esimermi dal farlo, le trovai diverse ma piacevolissime, godibilissime.
    Ho letto in giro per internet molti che cercavano di spiegare che sapore avesse la figa delle donne, posso dire che difficile forse impossibile paragonarla a qualcosa di altro, so per certezza che tutte le donne sono diverse, anche tra madre e figlia c’è differenza, comunque attraggono noi maschi normali come nessuna altra cosa, quella di mia zia 46 anni poi anche dopo una giornata nelle stesse mutande emana un odore forte ma porcaeva mi eccita lo stesso, è un mistero irrisolvibile, in alcuni di questi casi la volevo baciare comunque ma lei non volle, ma dovevo aspettare che si sarebbe data una lavatina per renderla più appetibile, le dissi che non mi piaceva il sapore di sapone o prodotti intimi, infatti la trovavo al massimo dello splendore quindi dell’odore e sapore da degustare dopo poche ore aversi lavata, la figa è figa e non si discute, si bacia si lecca a volte ingoiando anche qualche pelo il godimento è assoluto.

     
  5. gilbert

    alcuni fortunati le prime esperienze lei fanno in famiglia come me, ho scopato per anni un zia di secondo grado ma come se fosse una seconda madre di anni 55 io ne avevo 25, i primi giorni ero impazzito poi si placa tutto e tutto diventa normale ma il rapporto diventa molto più bello e godibile, è stata la prima femmina con cui ho potuto scopare senza profilattico, sopratutto schizzarle addosso e sulla faccia, ma la cosa che mi faceva impazzire e ululare dal godimento erano i pompino con l’ingoio, riusciva a ficcarselo fino in gola, gli sbattevo le palle sul mento, provavo un misto di esaltazione e paura vederlo sparire in quella bocca carnosa e famelica, sentivo il glande arrivare giù per la gola e schizzare fiotti di sperma, ululavo dal godimento e di riflesso muovevo il bacino senza volerlo era lei con il pompino a indurmi a scoparla in bocca, per me era una Dea scesa in Terra, l’amavo non come una qualsiasi ma come una Donna speciale di rara bellezza e sensualità oltre per concedermi il suo corpo per le mie smanie sessuali, le domandai se pretendessi troppo da lei, fossi depravato, mi rispose che a lei piaceva essere la mia preda preferita l’importante era non farle del male non usare la forza e lei avrebbe accettato da me qualunque cosa mi facesse godere con amore e rispetto.
    Una donna così non l’ho più trovata.

     
  6. paziente

    mi sembra normale se si ha una sorella bona e libertina o una cugina o zia con altrettante caratteristiche si approcciano come fossero delle estranee, a me menomale o purtroppo non saprei dire, ma ho una cugina bonissima che mia ha sempre suscitato eccitazione fin dai 14 anni, a quell’età è sbocciata in una bellezza estasiante, così iniziai a desiderarla ma ancora piccola per approcciale sessualmente, quindi la coccolai vezzeggiai e viziai di regali e attenzioni particolari, a lei piaceva ma le facevo promettere di non dire nulla a nessuno della mia preferenza esclusiva per lei, ero contentissimo perchè tutto funzionava bene mi ero imposto pazienza e passarono gli anni ma il mio affetto smisurato era sempre lo stesso, la coltivavo per poi raccogliere i frutti, e così fu 2 anni dopo a 16 anni riuscii ad avere da lei un contentino, baci e carezze ai piedi che le piacquerò molto, così successe altre volte mi trovai a massaggiarle i piedi, l’attesa pagò a 17 anni si concesse spalancandomi le gambe, in quel momento provai un delirio di onnipotenza, averla li davanti a me succosa come un frutto primaverile da suggere per goderne tutti i benefici della vita.

     
  7. dorina

    a me sembra che tutto rientri nella naturalità dei comportamenti, cioè mi spiego meglio, se un ragazzino scopre la sensualità e l’erotismo grazie a una sorella, madre, cugina o zia penso sia una cosa più che naturale, se questa è la prima donna che osserva incuriosito o per caso la vede seminuda scoprendo la bellezza del corpo femminile eccitandosi per la prima volta mi pare ovvio che si incuriosiscano, insomma non esiste solo la pornografia vista in tv o cercata sul web, io stessa sono stata, la cosa strana e inconcepibile quando subentrano molestie o approcci sessuali non condivisi, ma credo anche per i maschi la situazione sia diversa non so come spiegarlo ma l’istinto sessuale maschile prescinde dai sentimenti, cioè non hanno bisogno d’innamorasi della ragazza, la vedono come femmina con cui fare sesso.
    Questa è la mia piccola esperienza di zia inconsapevolmente la musa di mio nipote, mi vide quasi nuda cambiarmi di abito e notai il suo rossore sulle guance e una curiosità che lo immobilizzava, non mi diede fastidio ma provai un senso di imbarazzo, forse lo era più lui, fatto sta che mi chiese scusa mentre chiudeva la porta, ma non so cosa mi balzò per la mente e d’impeto gli chiesi di entrare per aiutarmi ad allacciare il vestito dietro la schiena, vidi il suo imbarazzo e il tentennamento ma entrò, credevo che tutti finì li ma tempo dopo capivo che lo avevo incuriosito o meglio “svegliato” e portato malgrado me nel mondo degli adulti, aveva 14 anni, pensavo che tutto si fosse limitata a quell’occasione invece anni dopo mi accorsi che mi scrutava o mi cercava senza farlo vedere, sopratutto mi accorsi del suo interesse erotico e sessuale quando trovai la mia biancheria intima da lavare dove non l’avevo messa io, le prime volte non ci badai ma poi le trovai imbrattate più di quanto le avessi sporcate io! Così osservai lui con più attenzione e scoprii l’impensabile, sbigottita non sapevo cosa fare non dissi nulla ma un tarlo nella testa mi rosicchiava la parte più recondita della mia femminilità, in poche parole mi faceva tenerezza ma stimolavo non solo il mio intelletto ma un erotismo mai provato prima, cavolo pensavo gli piaccio a tal punto da cercarmi feticisticamente! Mi dava piacere e non nascondo l’eccitazione pensando che stranezza di comportamento se pur avesse una fidanzata ormai aveva 17 anni eppure era attratto da me che ne avevo più del doppio! Incredibile no? Eppure questa cosa mi ha turbata a tal punto che a compimento dei 18 ho fatto in modo che capisse che era il momento di lasciar perdere i miei indumenti intimi per me in carne e ossa, non fu facile ma dopo aver dialogato a lungo intimamente per giorni siamo arrivati al dunque.
    Devo dire che a tutt’oggi dopo anni di relazione clandestina nonostante ami pazzamente mio marito avere rapporti sessuali con mio nipote mi rende una donna realizzata e soddisfatta, non per giustificarmi ma essendo appunto mio nipote non credo sia un tradimento, considerato poi che mio marito è spesso al lavoro a volte fuori anche per due notti io rimango da sola e invece di cadere in tentazione con uomini che mi corteggiano risolvo tutto con mio nipote.
    Molti che avranno letto mi daranno della fedifraga o peggio della troia, ma non sanno cosa vuol dire desiderare un uomo in quei momento, e poi ho la certezza che mio marito quando è fuori le sue voglie se toglie con ragazze molto più giovani di me, non lo biasimo, nemmeno mi sento tradita, nemmeno cerco il divorzio, lo amo comunque per tutto ciò che mi concede, non mi fa mancare nulla, vivo una vita serena e da quando ho come amante mio nipote funziona tutto a meraviglia, non ho nemmeno l’assillo di cercare un uomo estraneo, ho disponibile un giovane maschio fisicamente ben messo, carino, pulito, molto discreto e pazzo di me della sua zia amatissima.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.