Sotto ricatto 1

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Sotto ricatto 1

Spread the love

Mia madre bellissima donna , io figlio unico ,Mio Padre in giro per il mondo ,ingegnere petrolifero, lo vediamo due volte anno a Natale e a Pasqua, Tutto è successo quando mia Madre è caduta , le hanno ingessato il piede ,e io ero il factotum di casa ,bloccata a letto , quando dopo averle fatto iniezione, ha preteso che le passassi la crema sul corpo per le smagliature , e cosi si è denutata , debbo dire , che il seno le sta su e la pelle e bella elastica la guardavo con piacere . ho iniziato da sopra , e la massaggiavo delicatamente , iniziavo a sudare per lo sforzo , cosi le dissi che mi liberavo anche io , ero in slip ,inginocchiato tra le sue cosce aperte , sfrizionavo i seni e la pancia , era diventata rossa ,e ansimava , poi mi ha detto di scendere sul pube ,e dovevo roteare i pollici sulle labbra della fica ,spingevo piano , lei mi ha detto ti faccio vedere guarda , e la sua mano aperta che strusciava su e giu’ , mi ha preso la mia e la spingeva ,sul clitoride e ansimava e muoveva il bacino , poi mi tirato verso giu,e mi spinto la testa appoggiandola al centro e mi ha ordinato , Adesso fai quello che tuopadre dovrebbe fare, ma non c’è , o preferisci che porto uomini a casa per scopare godere , lecca , e io tirato la lingua e la passavo nella spacca e lei mi stringeva e ansimava tremava e si strizzava i capezzoli Ecco cosiiii bravoo , continua , adesso sei tu il capo famiglia e fai il dovere del capofamiglia e quando ho voglia tu corri ,e guai a te se ti fai scappare questo segreto. mi spingeva il bacino verso la bocca e io accelleravo e ha iniziato a muoversi a sussultare ,urlava e mi tolto la faccia avevo tutta bagnata di liquido ,e si masturbata veloce e godendo come non avevo visto mai ,le sue dita erano fraciche colavano ha stretto le gambe e ha sospirato .avevo il cazzo durissimo , mi sono messo di lato e lo accarezzavo , la cappella grossa sembrava viola ,mi ha tirato verso di lei e mi ha detto adesso tocca a me se le tirato in bocca e slinguava e leccava e poi riusciva a farlo andare tutto in gola , debbo dire che 21 cm erano uno spettacolo , e stavo per scoppiare , se bloccata e allargando le gambe , mi sono posizionato al centro e spingendo dentro , sono scivolato ,ho iniziato a muovere il bacino e lei da sotto , mi veniva incontro per averlo tutto fino alla radice , davo colpi secchi , mi ha girato e mi è salita sopra , lo ha afferrato e guardandolo diceva la razza non mente ,e se le inghiottito tutto e salendo e scendendo cavalcava alla grande .: Spingilo fammelo sentire bene e poi ha iniziato a muoversi e strusciare sul mio bacino , e credo che abbia avuto il secondo orgasmo , ha urlato le gambe strette , tremava e aveva brividi e quando si è calata per lo sforzo , il suo viso sudato sul mio ci siamo baciati , e io mi sono mosso da sotto e ho goduto . rimasti cosi a ansimare sudati e soddisfatti , mi sono tolto e steso affianco , la sua mano mi accarezzava la testa ,: Ti è piaciuto ?: Cavolo è stato forte , avevo scopato con due amiche , ma è stato diverso , non avevo provato un gran che’ ma con te , Siamo andati a farci una doccia , avevo coperto il gesso e ci siamo potuti lavare , riportata in camera , si è sdraiata nuda e mi ha detto , tu da stasera dormi qui , sistemato tutto , mi sono disteso accanto a lei nel lettone ,e la sua mano è corsa agguantando il cazzo e lo accarezzava , fino a farlo diventare di nuovo duro ,si è stesa e leccarlo e succhiarlo e mi leccava le palle e il solco e mi eccitava da morire , bravo il mio porcellino ti voglio sempre cosi duro e pronto , lo sai che se non mi soddisfi , io mi cerco altri maschi , e la presi da dietro , il suo culetto era bello stretto che ho goduto subito .

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

2 thoughts on “Sotto ricatto 1

  1. jenn

    io devo tutto a mia zia che mi ha iniziato all’erotismo fin dall’età di 13 anni, la vidi seminuda con dei seni prosperosi e un culo pacioccone, mi si drizzò il cazzo senza il mio volere, non capivo cosa mi stava succedendo ma mi piaceva e così ho iniziato a scoprire il sesso e le femmine, in particolare mia zia che all’epoca aveva 35 anni sposata, la mia vita cambiò grazie a lei, non facevo altro che pensarla eccitarmi e segarmi come un pazzo, come potevo la spiavo, mi infilavo di nascosto nel bagno per annusare la sua biancheria intima da lavare, mi aveva bruciato il cervello davo di matto il solo suo pensiero mi caricava di ormoni cazzo palle e cervello, mi attraeva in tutto e per tutto, cercavo di spiarla quando era ne bagno vedevo poco ma abbastanza per farmi impazzire e diventare feticista, arrivavo perfino a segarmi e annusare le sue scarpe per capire e avvicinarmi più possibile a lei, un giorno mi beccò mentre la spiavo dal buco della serratura fu terribile, mi sgridò minacciandomi di sputtanarmi, la pregai in ginocchio mi vergognai peggio di un ladro, mi domandò ma perchè mi spii? Le dissi tremolando che era bellissima non avevo visto un donna come lei, mi perdonò facendomi promettere che non l’avrei più spiata, mantenni la parola, ma anni dopo mi ribeccò mentre tenevo tra le mani i suoi collant con le mutandine prese dal cesto dei panni da lavare, che figura di merda!!!! Avevo quasi 19 anni e 40 o poco più, divorziata da 3, in quel momento ci guardammo pochi istanti, poi lei scoppiò a ridere dicendomi: ma quella smania da ragazzino curioso non ti passata? Io le dissi di no, come poteva passarmi con un come lei che reputavo una principessa, mi prese le sue cose dalla mano, le annusò dicendo per fortuna sono una donna pulita, perchè non sai cosa potresti trovare… la interruppi dicendo no no lo so benissimo che sei igienicamente perfetta… e come fai a saperlo… lo hai fatto più volte? Si si e dai non mi far vergognare… mi piaci un casino e forse lo sai ma non lo vuoi ammettere, è colpa tua se sono così curioso e desideroso e smanioso di capire come sei! Ahhah e sarebbe colpa mia? Certo sei stata la prima ragazza a suscitarmi erotismo e poi…. poi cosa su dai confessa voglio sapere tutto di te come desideri sapere di me.
    Questo fu il breve dialogo di quel momento assurdo ma propiziatore della più belle scopate della mia vita, mia zia non credeva alla mia passione che spalmavo su di lei leccandola dove potevo, le stavo facendo tutto quello che avevo sognato e pensato potessi fargli, assaggiarla, baciarla e mordicchiarle quella carne morbida, sentire quel particolarissimo afrore che proveniva tra le cosce, e il mio cazzo dritto e duro come un bastone, talmente su e duro che non riuscivo a piegarlo per infilarglielo, fu lei a venirmi sopra e infilarselo in quella cosa incredibilmente bella strana eccitante di carne morbida umida e odorosa da sballarmi la mente.

     
  2. gian

    mia zia è stata la prima donna a farmi masturbare quando la vidi mentre si vestiva in camera sua, mi suscitò strane sensazioni, non capivo molto a 13 anni, ma quella visione mi cambiò la vita, mi eccitai non so come e perchè ma capii che quella donna era una naturale attrazione, mi stravolse meravigliosamente la vita da quel momento non facevo altro che cercare di spiarla per curiosità e capire come mi potesse piacere una cosa così lontana da me ma così vicina da procurami piacere intenso, poi a circa 15 ebbi la straordinaria fortuna di vederla seduta sul water a orinare, era di fronte a me a gambe larghe vedevo perfettamente quella cosa misteriosa che nascondeva tra le cosce, li davanti a me a circa due metri, la prima fica vera che osservavo, con il cuore in gola e le vampate di calore che mi salivano fino al cervello non capivo più un cazzo, ma solo il mio che dentro ai pantaloni scoppiava, era una visione magnifica, bella da impazzire, anche in questo caso non capivo come mi potesse attrarre quella cosa pelosa e carnosa che mi faceva friggere il cervello, mia zia diventò l’unica donna al mondo, mi masturbavo anche più volte al giorno per lei, diventai feticista alla ricerca della sua intimità, passarono gli anni e ci volle la prima ragazza prima di farmi pensare ad altro, ma ogni tanto mia zia mi tornava in mente, fortuna aveva la ragazza con cui facevo pratica, l’amavo e mia zia sembrava un lontano ricordo, ma il tempo non cancella certe esperienze e sensazioni uniche che cambiano la vita di un giovane ragazzino come me, all’età di 22 anni successe ciò che avevo sognato, avere un relazione sessuale con mia zia, solo a pensarci una follia che si immagina solo da ragazzini, invece eccoci qui a casa sua soli dopo un serata passata ad una festicciola, seduti sul suo divano a parlare del più e del meno ma ancora con un bicchiere di gradevolissimo prosecco, parlare della nostre vite, sarà stato per l’alcol ma fu tutto così facile, le confessai la mia prima cotta da ragazzino per lei, ma lei sapeva, sapeva della mia curiosità delle mie piccole e ingenue spiatine dal buco della serratura, ma incredibilmente non mi vergognai perchè mi disse: sai prima o poi una donna nuda l’avresti vista o dovuta vedere e perchè non io? Spero d’esserti piaciuta! E cosa potevo dire se non che mi piacesse ancora e che le prime piacevolissime esperienze sessuali di virilità le dovevo a lei, in quel momento fu naturale schioccarci un bacio sulla bocca che ci portò avvinghiarci per eccitarci a dismisura, non so se follia irrazionalità o naturalità del comportamento in quei frangenti ma la prima cosa che feci fu sfilarle quelle minute mutandine per avventarmi su quella fica che avevo visto sognato e bramato fin da ragazzino, gliela bacia e leccai avidamente come se dovessi sfamarmi, le doveva piacere molto perchè perse il controllo e strinse la tesata tra le cosce facendomi del male, ma non me ne fregava nulla ero perso su quella cosa che emanva calore, odore e sapore forte ma meraviglioso, mi tirò su e la penetrai con frenesia le venni dentro in circa 3 forse 4 minuti, senza capirci nulla godevo e stragodevo, esausto mi sedetti sul pavimento accanto a lei, che sdraiata a gambe chiuse con una mano tra le cosce ancora godeva, era un spettacolo di bellezza il suo volto sereno di splendida 51 enne, mi disse sei il primo uomo che prima di farlo mi ha fatto sesso orale senza remore, ti adoro! Sapessi io che ho coronato un sogno irrealizzabile durato quasi 10 anni!
    Ho riflettuto su come le donne sanno essere parte di un paradiso perduto, ma se amate sanno restituirtelo gratuitamente, come una donna riesca a mantenere la sua dolcezza e freschezza fisica anche a 50anni, esiste però un risvolto che non so come definire, in questo caso nasce un rapporto particolare dal quale io non posso esimermi in quanto maschio devo fare il mio dovere di uomo, esaudire appagare i desideri psicosessuali di questa donna che mi ha per certi aspetti plasmato e definito maschio mostrandosi a me fin da ragazzino.

     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.