Il padrone di casa

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Il padrone di casa

Spread the love

Figlio unico 19 anni mio padre non c è più ha avuto un incidente e non è più tornato , mia madre vedova giovane con un bimbo piccolo si è data da fare e non si è più sposata o un altro uomo amava troppo mio padre ,Adesso sono io il padrone di casa , La notte la sento che piange e si lamenta cosi una sera mi sono alzato e senza fare rumore mi sono avvicinato alla sua camera sentivo che si lamentava ho aperto piano la porta e ho guardato era nuda sul letto gambe aperte e tutte e due le mani tra le cosce muovevano avanti e indietro e bacino saliva e scendeva e mugolava e tremava tutta ogni tanto pizzicava i capezzoli la testa indietro si mordeva le labbra e poi tappandosi la bocca ha emesso dei urli soffocati e si è fermata , I seni erano duri sodi alti , il corpo era curato un corpo flessuoso , ho chiuso e sono tornato a letto avevo il cazzo dritto , quella scena mi aveva eccitato ,e mi sono masturbato pensando a fare sesso con lei facendomi succhiare il cazzo e poi a farla urlare e farla godere e ho schizzato alla grande . La sera aspettavo e quando sentivo i mugolii mi alzavo e nudo mi avvicinavo aprivo la porta e la guardavo masturbarsi e riuscivo a godere nello stesso momento suo , convinto che lei non si accorgesse di me , ero pronto nudo e aspettavo i rumori quando sento la sua porta che si apre chiudo occhi e faccio finta di dormire , entra nella mia stanza e completamente nuda mi toglie la coperta e sono nudo si stende affianco a me e accarezzandomi il corpo mi chiama col nome di mio Padre ,afferra il cazzo e dice come grosso non me lo ricordavo cosi grande , voglio riempirlo di baci come ti piaceva tanto cosi e abbassandosi lo ha leccato e succhiato e ingoiato ansimavo e tremavo poi mi ha preso la mano e la portata sulla fica calda e mi ha detto sentila e tua ti piaceva tanto accarezzala poi salita sopra di me e prendendomi il viso tra le sue mani e mi ha baciato la sua lingua che mi scrutava e ci siamo abbracciati e morbosamente lo leccata e sono sceso dimmi come posso farti godere , e aperto le cosce mi ha preso le mani e mi ha fatto vedere come muoverle per procurarle piacere il punto dove spingere e ficcare le dita e muoverle dentro e fuori e cosi ho fatto si è agitata tremava stringeva le gambe e mugolava e urlato incitandomi a fare più forte cosi di colpo ha avuto orgasmo poi scesa e ha mi ha succhiato il cazzo quando lo ha visto duro si è seduta sopra e ha iniziato a scendere e salire e muoversi come una serpe , poi si è girata e lo ha voluto a pecorina e venuta di nuovo mi sono scaricato nello stesso momento ci siamo addormentati una sera ero uscito dalla doccia e lei era in cucina stava cucinando e aveva il grembiule e sotto era nuda e sculettava , mi sono tolto accappatoio e le sono arrivato alle spalle lo stretta e strusciato il cazzo ‘ questo che vuoi vero ? dimmelo SIIIIIII dammelo ho bisogno lo senti duro e grosso come piace a te , vieni mi sono seduto e gli ho detto succhialo fammi vedere quanto ti piace abbassati allarga le gambe e toccati e succhialo mi sono alzato e se lo passava in bocca , e poi ingoiava e intanto si masturbava e mugolava , lo alzata e stesa sul tavolo aperto le gambe e lo succhiata e con la mano a palmo aperta strusciata fino a farla urlare e poi lo presa cosi sbattendola forte e quando stavo per godere lo girata e schizzato sulla sua bocca , Adesso sono io il padrone di casa

 

One thought on “Il padrone di casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.