Le Case popolari Tutti sanno e nessuno parla

Le Case popolari Tutti sanno e nessuno parla

Spread the love

Sono nato nelle case popolari ormai ci vivo morti i miei abito da solo ho 30 qui tutte trasgressioni che avete messo per elencare i racconti ci sono tutti , Ma tutti sanno e nessuno parla , se no fai una brutta fine , C’è la droga , il sesso tutto , Mariti cornuti e moglie troie , chi lo fa per i soldi ma tutti rispettano tutti , basta che ti fai i cazzi tua e io me li faccio , da quando avevo 13 anni il primo a farmi il culo era il vicino di casa ,che stava agli arresti e andavo a fare la spesa e compragli le sigarette , e mi faceva bei regali , e poi facevo le consegne visto che ero minorenne e non mi potevano fare niente e mi aveva insegnato come scappare e non parlare sotto costrizione , una volta per vedere se ci riuscivo mi ha mandato uno che mi ha portato nelle cantine e cercava di farmi dire chi facevo da corriere , mi ha dato schiaffi e calci ma non violenti e io zitto , da allora un pomeriggio siccome lo avevano sparato e aveva il braccio bloccato mi ha chiesto se lo portavo a pisciare e poi lo preso in mano e lo fatto pisciare e poi piano piano mi ha detto di lavarlo e tirato giu il pigiama ho inizaito a passare la spugna sul cazzo sotto e da per tutto che si è indurito era grosso , e lui tranquillo mi diceva che io ero il suo preferito e che mi avrebbe fatto un bel regalo e mi ha chiesto di baciarlo e mi teneva la faccia ferma sul cazzo e lo baciato poi lo succhiato ,e lui con lamano buona mi tastava il culo , e mi diceva che se lo aiutavo mi faceva un bel regalo e volevo comprarmi un motorino ,e cosi mi ha spogliato e siamo andati a letto e sdraiato sopra di me il suo pene tra le mie gambe caldo e mi sono eccitato e se ne accorto e mi ha detto allora ti piace e mi ha ficcato la lingua nella bocca dicendomi che io ero la sua donna , e dovevo fare tutto quello che mi chiedeva e che non dovevo dire niente e mi ha messo la crema e mi inculato ho sentito dolore ma poi mi è piaciuto e ogni due o tre giorni o gli facevo un pompino ingoiando tutto lo sperma ,mano mano che crescevo se uno mi piaceva , glielo facevo capire e mi facevo sbattere sposati e non parenti amici e cugini , Di giorno studiavo e mi sono diplomato tecnico di laboratorio e successo quando vedevo che stavano messi bene a cazzi ,oppure mi facevano pubblicità nel altre scale , che mi lasciavano i messaggi oppure con la scusa di venire a prendere appuntamento a casa mi sbattevano di corsa se no le moglie lo sgridava , e ho fatto orgie organizzate nelle cantine al buio , io in mezzo a turno mi inculavano e non vedevo nessuno ma sentivo solo i cazzi , ormai lo sapevano tutti , e anche i ragazzetti di 15 16 anni quando mi vedevano che rientravo scendevano nei garagi e come entravo uscivo dalla macchina si infilavano dentro chiudevano la porta e cacciavano i cazzi dritti e vogliosi e li facevo godere succhiandoli e bevendo la loro sborra ,ma arrivano i gay giovani e la carne fresca attira , e dimezzato i miei incontri nella mia scala , adesso vado ancora nelle altre cale sono 5 palazzoni a voglia a cazzo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.