Il troppo e’ troppo

Il troppo e’ troppo

Spread the love

Mi sono accorto di non avere le stesse attenzioni per le ragazze all’eta’ di undici anni ero diverso dai miei coetanei ma non mi rendevo bene conto in cosa. Poi ai primi anni di superiori ho capito e anche qualche mio compagno ha capito. Un gruppetto piu’ sveglio nei bagni della scuola tra lo scherzo e il faceto alla fine mi ha convinto a fare qualche sega e qualche rapporto orale uno di loro insisteva anche per un rapporto anale, ma era maldestro ed inesperto voleva lubrificarmi con la saliva, risultato non mi penetro di un millimetro e io avevo solo fastidio e dolore. Quella estate avevo piu o meno 16 anni andai in vacanza con i miei parenti in una casa che avevano ereditato al mare e li trovai mio cugino che viveva in un quella citta che mi fece un po da cicerone per la spiaggia e altri ritrovi. Lui era bello e simpatico io mi innamorai subito di lui. In qualche modo lui capi questa mia tendenza e faceva di tutto per provocarmi. Finche un giorno rimasti soli in casa mi strinse forte e mi bacio, io non potevo credrci ero al settimo cielo ero strafelice. A seguito ci organizzammo per un incontro piu’ intimo e lui stavolta subito passo ai fatti dopo qualche preliminare subito si diresse al mio culo io lasciai fare anche se avevo un po di paura vista la passata difficolta’, ma lui era piu’ esperto e organizzato aveva portato un lubrificante molto efficace e prima di penetrarmi mi lavoro per parecchi minuti con la lingua e le dita, e alla fine mi penetro abbastanza facile con il minimo di dolore da parte mia. Continuo a penetrarmi per una settimana e io mi innamoravo sempre di piu’, un giorno venne rattristato e non voleva vedermi o parlarmi io disperato mi feci raccontare lui mi porto alla casa di un amico diceva e mi spiego di aver perso una scommessa alla fine mi disse che per uscire fuori dal guaio dovevo farmi inculare anche dal suo diciamo amico, e che mi sarebbe piaciuto in quanto il suo amico era molto dotato, a la cosa invece dispiaceva molto anche perche’ piu che al sesso io ero innamorato. Alla fine accettai per non perderlo. il suo amico era molto piu’ grande di noi su 30 aveva modi rudi e mi inculo senza molti nriguardi a parte il lubrificante io provai molto dolore era molto dotato e notai anche qualche perdita di sangue quando andavo in bagno. Credevo la cosa finisse li invece scopri che dovevo rincontrarmi con lui stavolta pero mi scoparono entrambi facendomi fare di tutto. Nel frattempo quella settimana mio cugino mi faceva una serie di regali inaspettata visto che le sue finanze non erano eccezionali, mi compro anche un paio di occhiali da sole che a me piacevano tanto oltre che ogni tipo di dolce ogelato in spiaggia. Mi circondava d’amore che non riuscivo a dire di no a niente mi prometteva che quando l’estate finiva mi avrebbe mandato lui i soldi per andarlo a trovare nei wek end. Intanto i rapporti continuavano e anche i fastidi anali che non quell’arenese mi procurava per quasi due mesi ando avanti il culo non guariva ovviamente. Mi scopavano in due in tutte le posizioni e facendomi ingoiare sborra a volonta’. Un giorno mentre mi rivestivo vidi quello che mai una persona innamorata vorrebbe vedere un passaggio di soldi da parte dell’uomo amico a proprio a mio cugino. Praticamente il mio amore prendeva soldi e i vendeva come una puttana. Sono stato male mi e’ venuta anche la febbre capivo tante cose tipo perche’ quell’uomo a cui io mi donavo non era mai gentile praticamente pagava. Io mi sono sentio annullata frustato vendu il niente ero come rimbambito, ovviamente non l’ho voluto piu sentire. Tornato a scuola non so dire esattamente cosa puo essere successo forse avevo atteggiamenti piu femminili o forse perche’ i giovani maschi sentono l’odore di fica, ma ritrovai i miei compagni di scuola molto agguerriti nel portarmi nei bagni e stavolta oltre a qualche sega e pompino volevano con decisione incularmi. Alla fine volevo solo stordirmi dopo quello che era successo accettai e il primo fu proprio quello che qualche mese prima aveva provato ad penetrarmi senza successo io non pensai minimante a questa cosa non avevo esperienza e soprattutto non capivo nulla di sesso anale, ma accadde che appena appoggio il cazzo al mio buco con la solita saliva stavolta entro dentro senza il minimo ostacolo dopo il trattamento estivo fatto di doppie inculate ogni volta sia da mio cugino che suo amico superdotato il mio culo si fece penetrare da quel cazzetto come burro, da li un mare di troia culo rotto mentre mi inculava con forza continuava a dirmi cosa hai combinato questa estate e mi venne dentro senza staccarsi fino alla fine, gli eccitatissimi compagni dalla scena non aspettatoro altro subito un altro mi fu dietro io volevo evitasre di sembrare cosi aperto e strinsi ma il culo pieno di sborra e ormai fresco di inculata era un forno e anche il secondo entro con una facilita’ senza controllo e ovviamente anche lui sotto con troia hai il culo rotto e cosi di segtuito. Nel giro di qualche settimana a scuola l’attegiiamento dei ragazzi nei miei coonfronti era cambiato. Ma cominiciavo anche a ricever regali piccole ricariche ecc. io annullato come ero mi persi e cominciai ad aver rapporti con tutti in cambio di piccoli regali e a volte soldi. Nei bagni della scuola anche due volte al giorno portavo con me biancheria di ricambio in quanto ero spesso molto imbrattato. Ma ovviamente anche fuori dalla scuola festini a base di sesso e alchol non mancavano.
Alla fine del diploma ho cominciato a riprendermi la mia vita ed a dimenticare tutta la storia dell’estate e finalmente a parlarne ora cerco un rapporto stabile e senza pagamenti, pero quegli anni di sesso sfrenato hanno lasciato segni anche al mio culo in quanto mi ero accorto di avere delle piccole perdite di gas incontrollate. Mi sono rivolto ad un esperto medico consigliatomi in un sito gay e alla visita il responso e’ stato sfintere rilassato di media entita. Praticamente mi ha spiegato lo specialista abituato a vedere ani praticanti, che oltre a una predisposizione il mio culo sembra quello di un gay di 60 anni di rapporti, ed io li avevo raggiunti in soli tre anni
 

2 thoughts on “Il troppo e’ troppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.