Dedicato ad un Maestro

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Dedicato ad un Maestro

Spread the love

Dedicato ad un MaestroLa mia giornata di lavoro era finita ora iniziava quella della Troia che era in me ! Lui mi aspettava avanti all’ingresso del mio posto di lavoro. Da lontano mi fa un segno ed io lo raggiungo. Lui alto grosso bianco di capelli e barba Uomo affascinante e molto attraente, colori chiari occhi celesti sorriso smagliante. Era proprio bello ed oltre che bello un vero erotomane. Ormai ci frequentavamo già da un po’ di tempo, ci eravamo conosciuto su un sito di incontri per soli uomini. Mi aveva portato fin dalla prima volta in un alberghetto solato con camere pulite accoglienti e con …uno specchio sul soffitto. Anche quel giorno la nostra meta sarebbe stata l’alberghetto dallo specchio sul soffitto. Come entrati in auto un gran sorriso mi accolse e dopo pochi minuti dalla nostra partenza mi trovai la sua mano nel pantalone a cercare il mio buco del culo. Non era il primo che mi aveva fatto queste avances ! Anche ad Eugenio piaceva introdurre le sue grandi dita nel mio culo. Tra le sue dita ed il suo cazzo non c’era molta differenza !! Però mentre il mio Maturo Uomo lo faceva con dolcezza, Eugenio amava la violenza per cui bastava che io stessi fermo contro un muro, per non farsi notare, che lui mi trapanava il culo con quelle enormi dita. Arrivammo all’Hotel parcheggio riservato porticina posteriore ed in un batter d’occhio eravamo in camera. Non feci in tempo a chiudere la porta dietro di me che il mio Compagno di avventura mi aveva già stretto tra le sue braccia e mi baciava con ardore. Sembrava un polipo le sue mani mi toccavano dappertutto e soprattutto mi stringeva le mie morbide setose mele ! La sua mano come nella auto mi penetrò il culo, ma ora volevo farlo soffrire un po’ . Lo allontanai e gli dissi con voce ferma di chiudersi in bagno che volevo prepararmi al Sacrificio !! Lui prima rimase interdetto ma subito dopo mi fece un sorriso malizioso e ubbidì ! Mi spogliai con calma riposi i miei vestiti su una sedia ordinatamente, volevo farlo fremere di voglia, poi tutto nudo iniziai ad incremarmi i miei morbidi glutei e soprattutto mi lubrificai il culo ma in profondità pulendo la eccedenza che usciva. Poi infilai un microscopico tanga e mi stesi a pancia sotto sul grande letto matrimoniale . Il mio buchino, la mia vagina anale, battezzata cosi da Luca omone gigante con Cazzo superbo, era coperta solo da un piccolo filo di cotone che faceva risaltare il rosa della mia vagina ! mi girai per chiamarlo ed in quel momento mi accorsi dello specchio. Mi ammirai ! allora giovane magro con un bel culetto sporgente ero molto appetibile agli uomini che amavano il Culo ! Chiamai il mio Uomo che apri la porta del bagno von veemenza. Non volevo guardare ma sentii che si era bloccato in piedi dietro di me. Sentivo che si muoveva lentamente come un felino e poi improvvisamente inizio a declamare le lodi del mio corpo ed in particolare del mio culo. Esaurita la vena poetica sentii il violento colpo di lui che si inginocchiava ai piedi del letto ed un secondo dopo lo sentti. Aveva il suo viso chiuso tra i miei glutei, le sue mani stringevano e dilatano il mio culo e ….la sua lingua incominciò a muoversi sulla mia rosetta con una velocità straordinaria. Iniziai a godere come una Troia e rantolavo senza alcuna dignità ! La prima volta avevo capito che lui sarebbe potuto essere un vero Maestro di Sesso e così fu. Mi vedo con lui con frequenza anche nei bagni sul posto di lavoro. Da lui imparai molto ! La sua lingua non smetteva di entrare nel mio piccolo buco che lentamente si apriva sempre di più acquistando la inevitabile forma di una perfetta vagina. Le labbra secernenti muchi, il delicato colore rosa proprio come l’interno di una vagina. Più lui mi slinguava più sentivo la mia trasformazione in femmina. La sua lingua voleva assolutamente penetrarmi e sinceramente ci riuscì perfettamente ! La mia goduria era la massimo quando lo sentii allontanarsi e subito dopo un violento morso mi strinse prima un gluteo poi l’altro. Sentii la sua possente mole lzarsi un veloce strano movimento e ….mi penetrò ! purtroppo le sue doti non erano proporzionate alla sua bravura di slinguatore. La mia vagina anale abituata a calibri significativi non godeva molto di quella penetrazione. Lo lasciai fare per un po’ poi improvvisamente mi girai e mi esposi alle sue voglie. Misi le braccia incrociate dietro la testa e chiusi gli occhi e gli di fare di me ciò che voleva. Il suo pesante corpo si avvento sul mio magrissimo esile (allora) corpo e subito la sua lingua le sue labbra si accanirono sul mio corpo glabro morbido e setoso. La sua lingua ormai una ruspa bollente mi leccò ovunque facendomi godere da impazzire. Ero eccitatissimo ed ambedue volevamo altro !!! La mia figura esile mi permetteva agilità nel talamo e quindi mi girai su me stesso e mi sedetti e gli imposi di stendersi ! Lui ubbidiente si stese . Il suo bello e massiccio corpo occupava quasi tutto il letto. Più veloce di un fulmine mi impalai sopra di lui ! e iniziai immediatamente a muovermi a stantuffo con violenza quasi brutale. Il mio Maestro ansimava e rantolava dal piacere. Aumentai il ritmo e guardavo il suo viso e ammiravo il suo bel viso diventare sempre più rosso ! poi cambio espressione inarcò la schiena e il suo rantolo divenne molto veloce e …un fiotto di sperma mi inondò il culo. Ed io disfatto mi accovacciai su di lui e subito le sua mani iniziarono ad accarezzarmi dappertutto. Ogni volta che ci vedevamo imparavo qualcosa di speciale. Non mi riferisco alle tecniche amorose in quello ero imbattibile. Ma la sua maestria era Amare ! Lui ammirava il corpo del suo partner decantandone la bellezza, sfiorava le parti più sensibili con una leggiadra che era eccitazione pura. La sua lingua sapeva donare un piacere infinito ma senza mai essere violenta o volgare . La sua figura imponente mai usata come mezzo di violenza ma una dolce sottomissione. Le sue dita affusolate penetravano nella mia vagina con un movimento delicato e soprattutto lento per farmi godere di più e a lungo. Insomma un vero Maestro del Sesso tra Uomini un vero Maestro dell’arte di Amare.
Questa mia storia di un vero incontro con lui, il Maestro, è proprio dedicata a lui ! Dopo i nostri incontri furtivi ho finalmente incontrato l’Amore della mia Vita ! Così un ragazzo giovane molto giovane mi è entrato nel sangue e mi ha posseduto per sempre e tutti i miei Uomini, che mi cercavano per possedere la mia vagina anale, mattina pomeriggio e sera come una medicina, spariti per sempre !
Grazie Maestro per i tuoi insegnamenti !
 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.