Con Roger*********

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Con Roger*********

Spread the love

.Con Roger è sempre bello stare…La temperatura fuori è abbssata un po’,è quasi freddo,vicino a noi è grandinato….Scosto il lenzuolo,sfiorando con le mani le chiappe di Roger,come faccio sempre…Vado in bagno mi faccio un bel bidet,pompetta e clistere,mi lavo bene dentro l’ano,così sono stato abituato da Roger,ci tiene che sia pulito quanto lui…Mi eccito pure a fare queste operazioni di pulizia,me lo tocco,poi mi fermo pensando che in due è meglio…..Lavo denti,gargarismi con collutorio…Un po’ di profumo,e indosso i boxer preparati sulla panca la sera prima da Roger, calzini e ..oh…ci sono dei pantaloncini jeans abbastanza corti,per non dire cortissimi…Fuori è freddo,allora dall’armadio prendo i pantaloni di fustagno appena avuti come regalo da Joseph e li indosso,mi vanno a pennelloScendo,preparo il caffè e lo porto in camera da Roger,è già sveglio e con la mano rivolta ai pantaloni mi fa:”Perchè quei pantaloni,sulla panca ci sono gli altri che ti ho messo,mettimi qui il caffè e va subito a cambiarteli….”….E io:”Ma fa freddo fuori…ma se vuoi vado a cambiarmeli subito…”….Roger:”Certo vai e che sia l’ultima volta che ti metti quello che non c’è sulla panca….Non lo hai mai fatto,questa poi“…Andai subito in bagno,mi cavai i pantaloni e indossai i pantaloncini cortissimi di jeans,feci dei saltelli e flessioni,per accomodare i pantaloncini,il bordo dei boxer avanzava fuori,mi specchiai , ero un figurino,anche se faceva freddo…Andai in camera,Roger mi prese per mano,mi accarezzò le cosce fino all’inguine,mi baciò e mi abbassò fino alle sue ginocchia,ero con le chiappe in su,mi infilò le dita ancora fino all’ano e andò oltre,mi girai dicendogli..”Si Roger dai,fammi tuo,,,”…Non se lo fece dire due volte,mi sollevò i jeans,e plaffete,il suo cazzo si fece strada e mi cavalcò di brutto,pure due tre schiaffoni sulle cosce,schizzò tutto lo sperma dentro e fuori,sdraiato sul letto a pancia in giù….Si staccò,e con la coda degli occhi vidi che raccolse uno zoccolo,prtestai girandomi di colpo,ma invano,mi ordinò di rimettermi come ero….Alzò lo zoccolo e mi colpì natiche e cosce,non volevo sentisse le mie grida di dolore,portai le mani alla bocca per soffocare la mia sofferenza fisica….Non finisce qui,dopo,mi fa alzare,e mi ordina di fare 70 flessioni sulle braccia e 100 sulle gambe con le mani dietro la nuca,ogni tanto mi zoccolava culo o gambeRoger non scherzava,maiQuando si dovevano si davano**

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.