Carnevale 70

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Carnevale 70

Spread the love

Questo è un racconto che stà frà il vero e la fantasia, la prima parte è vera verso metà vò di fantasia cioè quello che sarebbe potuto accadere se la storia con la persona continuava. Avevo 19 anni ero magro con la pelle chiara i capelli li portavo lunghi e lisci gambe snelle con pochi muscoli il sedere era un polo d’attrazione alto sodo e piuttosto esposto in confronto alla mia persona, quella sera mi ero messo una mascherina rossa che mi copriva il viso, ero in una festa di carnevale ambientato in una bellissima villa storica, la festa era gioiosa ma io me ne stavo in disparte ancora scosso dalla lite coi miei genitori che avevano scoperto per caso alcuni indumenti intimi femminili che fuoriuscivano dal mio cassetto, insomma avevano scoperto che ero gay e intimamente femmina.
Stavo giusto in disparte a vedere la gente ballare quando vedo che mi si avvicina un signore con un vestito da principe, vedo che mi guarda e poi mi dice
“Come mai un ragazzo giovane come te rimane in disparte?”
“Vede ho provato a venire per divertirmi ma sono ancora scosso dalla lite coi miei genitori”
“Madonna deve essere stata una brutta litigata”
“Pensi che hanno scoperto che sono gay e intimamente femmina”
“Certo per un padre all’antica sapere questo è uno schock brutto da digerire”
“Io penso a quando tornerò a casa stasera”
“E tu non tornare, se ci tengono a te si preoccuperanno a non vederti ritornare”
” E dove vado a dormire”
” Qui nella mia casa ci sono tante stanze, troverai posto in una di queste”
“Mi scusi mi conosce appena e già mi ospita a casa sua?”
“Per una notte cosa c’è di strano e poi mi onoro nel capire come sono le persone e tu adesso sei un cucciolo spaventato, dai vuoi ballare con me?”
“Si va bene”
” Allora io faccio il maschio e tu la femmina”
Cominciammo a ballare, all’inizio ballavamo un pò staccati ma poi venne un lento traditore e lui ne approfittò a stringermi a lui, sentivo un qualcosa di duro davanti a me e lui che man man prendeva un sorriso sempre più malizioso, ad un certo punto sempre ballando mi portò in un’altra grande stanza e qui lui mi baciò, un bacio lungo appassionato, mi intromise subito la sua lingua nella mia bocca e una sua mano mi palpava il sedere, andammo avanti così a ballare sempre baciandoci e con la sua mano sul mio culo non mi lasciò mai fin quando finita la festa dovette salutare tutti gli ospiti, erano tanti e passò un bepò di tempo ed io cominciavo ad avere sonno, appena lui si liberò degli ospiti mi venne incontro e mi indicò una camera da letto libera ci baciammo ancora e mi infilai nella camera, avevo tanto sonno e non mi curai di come era la stanza, mi spogliai in fretta e mi misi nel letto che era matrimoniale e forse mi addormentai subito.
Dopo un bel pò percepii che nel letto si fosse messo un’altra persona, mi girai e sorridendomi mi baciò ancora, era lui che si mise attaccato a me, lo guardai bene perchè era nudo e vidi che il suo corpo era poco virile e aveva pure due capezzoli che sembravano seni, non aveva un pelo su tutto il corpo un corpo sexy, lui si mise dietro di me mi abbracciò stretto e il suo uccello mi penetrò tutto senza problemi, stemmo fermi per un pò poi lui cominciò a scoparmi scoparmi, aveva subito preso un ritmo asfissiante ed io andai presto in trance dalla goduria che avevo
“Siiii siii mi piace signore siii mi scopi siiii che belloooo”
“Mi piacerebbe molto che tu venga a vivere per sempre con me, pensa quanto sesso potremmo fare, faremmo coppia fissa magari tu ti effemineresti un pò per poter indossare certi abiti femminili, mi potresti fare da contabile dei miei beni e avresti pure una paga e la pensione, ci mio caro tu mi attiri, è la prima volta che trovo un ragazzo come te e non ho resistito nell’averti subito, ora ti scopo ancora poi dormiremo, domani sarà un giorno importante, se i tuoi nonostante non ti abbiano visto torenare la notte si comporteranno male con te vieni da me e per sempre se invece capiranno e ti vorranno bene rimani pure in casa rimanendo amici frà noi due, pensaci tesoro”
“Si però adesso continua a scoparmi dai che mi piace tanto”
“Certo che ti scopo ragazzo”
continua naturalmente con la parte di fantasia.

 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.