Carnevale 70 3 parte.

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Carnevale 70 3 parte.

Spread the love

Cominciò così la mia vita, io avevo il mio appartamento ma ero sempre con lui, ero con lui anche fuori dal mio orario di lavoro, mi voleva sempre con lui, assieme a lui e se non c’ero mi cercava, sentiva il bisogno di avermi vicino a lui, anche senza fare sesso lui era contento se aveva me vicino,
Un giorno venne da me un medico e mi prese del sangue, dopo qualche giorno arrivò con il responso
“Ivano ha già dentro molti estrogeni e quindi si effeminerebbe da solo ma lentamente, se volete invece velocizzare il cambiamento basterebbe aumentare il quoziente di estrogeni tramite punture o pastiglie, cosa volete fare?”
“Dottore se posso fare senza punture è meglio, sà solo a vedere la siringa mi dà ancora fastidio per un ricordo di tanti anni fà”
“E tu Michele?”
“Facciamo come vuole Ivano, se gli danno fastidio le punture che sia per le pastiglie ma le dosi?”
“Guardate cominciamo con una scatola, dentro ci sono 10 pastiglie dopo queste 10 rifacciamo gli esami”
“Và benissimo dottore” dissi
Il medico se ne andò e Michele mi prese il viso frà le mani mi fissò bonariamente negli occhi poi mi disse
“Allora hai deciso anche tu, ti vuoi effeminare in fretta”
“Michele voglio diventare il prima possibile come mi vuoi tu”
“Guarda che a me vai bene anche così, però tu mi hai detto che ti piace molto vestirti con intimo e abiti da donna così se diventi più effeminato puoi indossarli meglio, sarai un trav bellissimo”
Lo abbracciai e gli diedi un enorme bacio sulla bocca, poi lui mi prese per mano e mi portò in camera sua, mi fece vedere dei bellissimi abiti da donna, estremamente sexy
“Guarda che belli, potresti indossarli anche adesso, sei già un pò effeminato ma dopo saranno perfetti per la tua nuova figura”
Io ero seduto sul suo letto gli presi le mani e lo avvicinai a me gli abbassai lo zip e presi in mano il suo cazzo lo leccai sulla punta più volte poi scesi a leccare tutta l’asta i suoi coglioni grossi mi entrarono a fatica in bocca allora li leccai e ciucciai da fuori, dentro sentivo già la sua sborra, risalii lentamente ma intanto il cazzo divenne lungo e duro mi girai e gli porsi il mio culo, lui mi abbassò la tuta e mi penetrò completamente.
“Michele io sarò sempre pronto per te, 24 ore su 24 potrai scoparmi perchè quando mi scopi mi fai felice, mi fai sentire appagato, mi fai sentire bene, scopami scopami dai entrami dentro e muoviti, scopami, voglio sentire dentro di me il tuo godimento”
“Ivano!”, Michele mi guardò in modo interrogativo ma forse aveva già capito
“Si Michele sono innamorato pazzo di te”
Prima di iniziare a scoparmi mi abbracciò e mi baciò poi iniziò la cavalcata, il ritmo aumentò sempre di più di più fino a diventare infernale martellante insinuante
“Ohhhh Michele Michele daii daii grazie grazie”
“Mio caro Ivano le tue parole mi hanno reso felicissimo”
“Allora scopami all’infinito, stammi dentro per sempre, godi dentro, fammi sentire il tuo godimento”
“Mio caro Ivano ti accontenterò i più possibile”
“Allora dai dai dai”
“Nooooo sborro sborroooooo hai un culo troppo bello sborrooooooooooooooo”
Mi sentii allagare da un oceano di sborra calda e densa, lui mi rimase dentro anche dopo che il suo cazzo si era affievolito, intanto non finivamo più di baciarci, quando uscì da me gli pulii perfetta,mente il cazzo.
 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.