Sesso Pelle e Stivali 10 – La Commessa

Sesso Pelle e Stivali 10 – La Commessa

Spread the love


Le ragazze delle pulizie non esauriscono le voglie feticiste della mia amante Valeria e mie.
Si avvicina il compleanno di Valeria e vado in cerca di uno stivale bello e particolare per regalarglielo, voglio cercarli di un colore che ancora non abbia nella sua sterminata collezione; vedo l’anteprima degli stivali di Zara autunno inverno 2019/2020, ce ne sono due paia veramente interessanti: un paio alti sopra al ginocchio disponibili in color panna, miele e kaki, un altro paio over size color miele bellissimi !
L’altra sera, tornando dall’ufficio, mi fermo al centro commerciale dove c’è un grande negozio di Zara, è quasi orario di chiusura, ma la commessa è gentile. Quando le dico che vorrei comprare almeno due paia di stivali le brillano gli occhietti, una bella vendita per essere mercoledì.
La commessa è molto carina: mora capello a caschetto, occhi verdi profondi, boccuccia ciuccia cazzi, una terza ben fatta che prorompe dalla maglietta Zara e un culetto a bauletto; non è molto alta ma proporzionata; indossa i fuseaux di ecopelle di Zara color avorio e una maglietta stretta.
Spiegato l’obbiettivo del mio acquisto, mi dice: “ma la nuova collezione non è ancora in vendita ! verrà presentata ufficialmente solo sabato 28 settembre.” – “Ma io volevo comprare tutti e tre i colori dello stivale al ginocchio e almeno un paio di quelli over size, alti, larghi e morbidi … e il compleanno della mia ragazza è martedì !”
La commessa mi dice, “in realtà noi li abbiamo già ricevuti, li abbiamo in magazzino, se vuoi te li faccio vedere … però tu mi devi spiegare che ci fa la tua ragazza con ben quattro paia di stivali nuovi tutti in una volta ! Io mi chiamo Bruna, vieni con me …”
Andiamo nel magazzino, mentre negozio e centro commerciale si stanno svuotando; cerca tra gli scaffali, apre uno scatolone e dopo avermi chiesto il numero di piede di Valeria, tira fuori le quattro paia di stivali che ho richiesto: sono veramente belli, come piacciono a noi, le dico che li voglio a tutti i costi, ma dovrebbe farmi vedere come calzano, soprattutto gli Over Size marroni; Bruna sorniona indossa sopra i fuseaux di finta pelle lo stivalone over size con studiate lentezza, prima uno, poi l’altro, mentre io annuso lo stivale più basso inalando l’odore di pelle vera, Bruna si molleggia sul tacco 9 facendo un giretto per il magazzino per farsi ammirare ed io non posso certo fermare la mia erezione, che si fa visibile sotto i jeans; poi la Bruna di nome e di fatto si avvicina pericolosamente e mi stringe il cazzo attraverso i pantaloni: “adesso mi dici che ci fate tu e la tua ragazza con tutti questi stivaloni …”
Io le rispondo “di solito arrotolo l’imboccatura dello stivale così (e mentre lo dico, lo faccio con lo stivale color miele) e lo uso come un cazzo di pelle per sfondare alla mia Valeria tutti i buchi in cui non c’è il mio cazzo piantato in quel momento. Ti racconto tutti i particolari solo se mi tiri fuori l’arnese e me lo succhi, che sta scoppiando di voglia”.
Bruna estrae l’animale tirandomi giù i calzoni e con la boccuccia comincia un bel lavoro preliminare di labbra, mentre io mi abbandono ai racconti delle orge pelle e stivali con Valeria; Bruna sembra gradire ed io incremento la sua foia strusciandole lo stivale arrotolato sui fuseaux di pelle in corrispondenza della pussy calda e bagnata.
La impalerei subito, ma oltre all’impedimento dei fuseaux, sono preoccupato che ci chiudano dentro e lo faccio presente a Bruna, Lei di tutta risposta mi dice, “non ti preoccupare, prima di chiudere, di solito, passa Massimo il guardiano e se mi trova in magazzino si fa fare un pompino. Continua a raccontare degli abiti di pelle di Valeria e di come te la inculi mentre lei spompina gli stivali, voglio provarlo anche io” – “ma hai i fuseaux di pelle, come faccio a scoparti ?” Bruna per tutta risposta si siede a cosce larghe, afferra la cucitura al cavallo dei fuseaux e li strappa, aprendo un varco che scopre fica e culo e mi guarda con occhio liquido e voglioso “dai porco, fammi vedere se sono vere tutte queste storie di sesso con gli stivali”. Così scosciata, inguainata nei fuseaux e con gli stivaloni over size che le scendono morbidi sulle gambe, buttata sui cartoni in mezzo agli stivaloni che le ho chiesto, devo dire che è da infarto ed il mio cazzo è della stessa opinione e si ingrossa mentre lo sego con lo stivale color miele.
Strapparle mutandine e maglietta è un attimo e piantarle il mio cazzone duro nella fica un istante; mentre la pompo Bruna mi stringe e struscia gli stivaloni intorno al culo, allora senza diminuire il ritmo le infilo tra le labbra lo stivale arrotolato; le i mugola di piacere e si bagna tutta. Io le sturo la pussy per incularla e lei, svelta come un fulmine la riempie con lo stivale che smette di sbocchinare. Mentre lei si scopa con lo stivale le ruoto le cosce in modo di avere il suo culetto alla giusta altezza e da sotto la penetro nello sfintere, che è stretto, ma non fa resistenza, Bruna in preda al godimento della doppia penetreazione pelle/pisello mi grida ” dai, spiiiiingilo dentro il cuuuulo, sfoooondami tutta, che la strada l’ha già aperta il guardianoooo “.
Come invocato, lupus in fabula, si materializza il guardiano Massimo, che vista la scena le dice “Brutta troia, sempre più affamata di cazzi !!! adesso arrivo anche io” e snudato il suo attrezzo, mentre io sfondo il culo a Bruna a ritmo sostenuto, trovando anche la fica occupata dallo stivale, inizia a scoparle la bocca.
Insomma, siamo rimasti tutti e tre li dentro fino alle 11 di notte, facendo provare a Bruna buona parte del catalogo “porno stivali”; alla fine sono uscito dal Centro Commerciale con quattro paia di stivali, come volevo, ho regalato un paio over size anche a Bruna, promettendole di tornare con Valeria, a condizione che anche Massimo partecipasse !!!
Valeria vedendomi tornare a casa tardi, ma carico di regali e “promesse” mi perdonerà !

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.