Se l'è depilata!

Se l'è depilata!

Spread the love

Era da qualche mese che chiedevo a mia moglie che si depilasse la fighetta. Non l’ha mai fatto ed inizialmente era ferrea per il no.
Dopo varie insistenze ha iniziato a dare segni di cedimento e ad iniziare a dirmi “forse… ci devo pensare”
Poi “va bene, più avanti…”
Qualche giorno fa “ok lo faccio”. Poi però abbiamo avuto tutta una serie di impegni che ci hanno impedito rapporti per un po’ di giorni.
Ieri torno a casa dal lavoro, lei aveva una strana luce nel suo sorriso, quella luce che mi fa capire che c’è qualcosa (di positivo) che mi sta nascondendo.
Le chiedo cos’ha ma mi dice che non c’è niente, perciò penso di essermi sbagliato. Ceniamo e poi iniziamo a farci le coccole fin che ci spostiamo in camera da letto.
Le tolgo la canottiera ed inizio subito a bacarle e succhiarle i seni. Ha delle bellissime tette, passerei ore a succhiargliele.
Poi le tolgo i pantaloncini e quando le abbaso le mutandine resto piacevolmente impressionato. Non c’era più un pelo! Completamente depilata.
Gliela accarezzo, era bella morbida.
Voglio subito gustarmela, perciò la faccio stendere, le faccio spalancare le gambe ed inizio a baciarla dall’ombelico scendendo un po’ alla volta. Arrivo al monte di venere che senza peli era qualcosa di bellissimo da baciare.
Poi scendo e le do dei teneri bacetti lungo tutta la fessura.
Io ho la barba ed il contatto della barba sulla pelle delicata della fighetta la fa sussultare, le piace.
Inizio a leccarla dolcemente, dal basso verso l’alto ed a baciarle le grandi labbra.
Poi con le dita la schiudo e sempre dolcemente le do una leccata sempre dal basso verso l’alto ma questa volta andando a toccare le parti interne che prima erano nascoste.
Lei geme, si bagna. Inizio a leccarle bene il buchetto ed a fare delle leggere pressioni per infilarci la lingua. Gliela infilo 2 o 3 volte poi leccandola con dolcezza risalgo ed arrivo a sfiorarle il clitoride con la lingua.
Ha un altro sussulto. Glielo lecco più intensamente, geme, le sue mani arrivano dietro la mia testa a premermela più forte.
Inizio a roteare la lingua attorno al clitoride, la sto facendo impazzire. Continua a dirmi “ssiiii… ssiiii… così… uh, oh…”
Ogni tanto le stringo il clitoride tra le labbra, questo le provoca una scarica che la percorre per tutta la schiena ed emette degli urletti.
Fin che le lecco il clitoride inizio a penetrarla con due dita che poi diventano tre e poi quattro.
Il suo respiro è sempre più intenso e pochi secondi dopo esplode in un poderoso orgasmo che mi riempie bocca e mano.
Io avevo il cazzo durissimo, la lascio con le gambe spalancate, mi porto un po’ più su e glielo infilo tutto dentro. Inizio a pomparla, lei mi incita a pomparla più forte, sta godendo tantissimo.
Dopo un po’ rallento, lo metto tutto dentro, poi lo tiro fuori quasi del tutto, per poi rimetterlo dentro. Ogni volta che lo estraggo le lecco i capezzoli.
Poi ci giriamo, io mi stendo e lei mi cavalca. E’ una furia, le sue belle tette stanno ballonzolando in una danza erotica sopra i miei occhi. Gliele prendo con le mani e le strizzo i capezzoli.
Siamo sul punto di venire entrambi, lei si piega in avanti stringendo un po’ le gambe. Facendo così il suo buchetto è diventato un po’ più stretto. Si muove avanti ed indietro, veniamo contemporaneamente.
E’ stato bellissimo.
Ci stendiamo uno di fianco all’altro e mi dice che non gliel’avevo mai leccata così come oggi che le è piaciuto da morire. Le spiego che leccare una fighetta depilata è tutta un’altra cosa.
Ha deciso di non farsi crescere più nemmeno un pelo.