Quell’estate a casa da solo

Quell’estate a casa da solo

Spread the love

Ciao a tutti voglio raccontarvi cosa mi è successo il periodo subito dopo la nascita di mio figlio e soprattutto nel periodo estivo.
Dopo poco tempo che eravamo sposati e con la nascita del nostro primo figlio eravamo tutti molto filici e sopratutto molto contenti, non ne parliamo poi dei nonni no vi dico , avevano solo occhi che per lui poi visto l’arrivo dell’estate e mia moglie che era a casa , andò al mare due settimane con mia suocera ed il bimbo ,perché dovevo lavorare pure il sabato mattina e poi dovevo preparare le cose per la settimana e raggiungerele al mare .

Ma durante la settimana anche se lavoravo e dovevo iniziare presto al mattino una sera decisi di uscire con degli amici con cui si lavorava assieme e dei miei colleghi ed andammo a ballare e lì per puro caso trovai una vecchia amica di mia moglie e lei subito mi fece un sacco di domande ed io le risposi subito che era al mare e che non c’era nessun problema tra di noi e allora iniziò a strusciarsi ed a baciarmi per tutta la serata, ed i mie colleghi mi chiesero ma cosa vuole non lo sa che sei sposato ed io le risposi si ma è da quando che ci siamo messi insieme che non perde occasione per poter venire a letto con me .
Ma io non lo so nemmeno il perché abbia tutta questa fissa di venire a letto con me e non so nemmeno cosa si siano mai dette so che è da un pezzo che non ci frecuentiamo più perché lei ci prova sempre e non molla mai, allora i miei colleghi mi dissero visto che hai la casa vuota e sei da solo vai senza nessun problema e se domani mattina fai un po tardi ti copriamo noi ed io le risposi grazie ragazzi io vado a domani, la presi e me ne andai fuori e lei subito mi disse dove stiamo andando andiamo a casa mia non c’è nessuno e stiamo tutta la notte e lei subito aspetta che avviso e poi andiamo, subito dopo aver avvisato partiamo ed andiamo a casa mia , arrivati a casa lei mi chiese se poteva farsi una doccia, ed io le dissi certo vai che ti raggiungo pure io a fare la doccia e la raggiunsi e le iniziai a lavare la schiena ed il fondoschiena e lei subito s inginocchiò e mi prese subito in bocca il pene e poi mi disse ecco perché volevo che mi scopassi era proprio vero allora quello che mi ha raccontato e cosa ti ha raccontato che come il tuo non ne hai mai visti e lei mi rispose che così non ne ho mai visti e sì che ne ho succhiati tanti di cazzi ma come il tuo nò e continuò a succhiare e poi chiusi la doccia ,ci asciugammo e finimmo nel letto ed iniziai a leccarle la figa e lei subito iniziò a dimenarsi tutta ,allora le misi due dita nel culo e li iniziò a dimenarsi di più ,allora le iniziai a menare con le dita la figa ed il culo e lei dopo un po iniziò a squirtare per la sua prima volta e fu una cosa bella sia per lei che per me che era la mia prima volta , allora lei dopo mi prese il cazzo duro e se lo mise in figa ed iniziò ad andare su e giù come una matta fino a venire di nuovo ed io poi lo tolsi e glielo infilai nel culo e la pompai prima nel culo e poi in figa e così per un bel paio di minuti e poi le scaricai tutta la sborra in bocca che lei ingoiò soddisfatta .

Poi ci stendemmo nel letto e lei mi disse adesso ho capito perché ed io le chiesi perché e lei mi disse perché è vero che hai proprio un bel cazzo come ti ho già detto prima e lo sai usare , ed io le ho sempre detto che sono tutte frottole , ma lei mi rispondeva la tua è solo invidia , adesso posso dire di essere invidiosa di uno come te che ha un attrezzo così , ma io le dissi se hai voglia e il cazzo di turno non ti soddisfa ed io sono disponibile nessun problema e la salutai dicendogli di sentirci ogni tanto e andai a lavoro che sennò facevo tardi e li quando arrivai i miei colleghi mi chiesero e allora è stata una cosa meravigliosa sarà una settimana rovente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.