Parenti/1

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Parenti/1

Spread the love

Da un po di tempo avevo iniziato a incontrare nei miei spazi liberi il figlio di mia cugina, un ventenne con molti problemi di relazione ed estremamente chiuso e timido, con l’intenzione ufficiale di aiutarlo con l’inglese ma, più concretamente, con quella di farlo socializzare e non lasciarlo da solo giornate intere nella casa dove, dopo la separazione dei genitori, vive solo col padre, persona molto dura ed autoritaria.
Devo specificare che si tratta di un ragazzo particolarmente bello. Lo è sempre stato, sin da piccolo, ma il fiore dell’adolescenza e l’aria un po triste, il corpo magro ed atletico, i capelli castano chiaro ed il colorito pallido mi avevano sempre messo a dura prova.
Col passare del tempo abbiamo preso confidenza l’uno con l’altro e, osando ancora un po, vista la sua timidezza, ho cominciato a chiedergli se aveva mai fatto sesso con qualcuno. La sua risposta non fu inaspettata: disse che era troppo difficile trovare la persona giusta e che è tutto uno schifo e cose simili. A quel punto gli ho risposto che un ragazzo così bello e attraente non doveva farsi troppi scrupoli e che doveva innanzitutto pensare a divertirsi. La prossima domanda fu se si masturbasse, e lì, dopo un piccolo imbarazzo, mi rispose che sì, lo faceva spesso. Caspita – gli dissi – dev’essere proprio bello vedertelo fare! Sei molto carino e sexy!
Al che credevo che si sarebbe scandalizzato e mi chiudesse tutte le porte della sua intimità. Invece, con un sorrisino diabolico, mi fa capire che non è un problema e che sta abbastanza a suo agio. Basta un altro mio invito e lui si sbottona i jeans con lentezza. Io lo guardo intensamente e mi avvicino per calarglieli fino alle ginocchia. Gli metto una mano sui boxer e sento con felicità che è già duro. Mentre lo tira fuori e inizia a toccarsi gli chiedo di togliersi anche la maglietta. È stupendo come immaginavo, ha un uccelli niente male circonciso, i peli del pube biondi ed emana un profumo di sesso caldo e sudore. Gli chiedo se posso avvicinarmi di più e, col suo consenso, mi inginocchiò a guardarlo. Il suo giovane cazzo si ingrossa e punta al mio viso. Senza altre parole apro la bocca per succhiarlo, ma in pochi secondi sborra a fiotti che un po ingoio e un po mi scendono a rivoli sul collo. Faccio appena in tempo a tirare fuori il mio che scoppio anch’io assaporando il gusto del suo sperma.
 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.