Non l’avevo mai capito

FACCIAMO SESSO AL TELEFONO! CHIAMA IL 899005022 O CLICCA QUI

Non l’avevo mai capito

Spread the love

ho 45 anni, bel fisico, una bella compagna ,un ottima lavoro, credevo di essere completo ed appagato. Tutto successe questo inverno. Per motivi di lavoro sono stato trasferito da una regione all altra. Anche se erano circa 2 ore di treno da casa, avevo la necessità di rimanere li in loco. I primi tempi viaggiavo ma era una faticaccia Iniziai a cercare un monolocale. In quel periodo era difficile o avevano costi esagerati. Alla fine, non trovando niente, mi accontentai di condividere un appartamento con un altro uomo. Lui 42 enne lavoratore presso famosa catena di supermercati. Persona socievolissima , normalissima e molto pulita fisicamente un po robusto e altezza sui 1,70 Mi trovavo bene sia a parlare che a condividere l appartamento e soprattutto niente litigi. Di solito la sera la passavamo sul divano a guardare tv. Avevamo gli stessi gusti e guardavamo gli stessi programmi. Ci trovavamo bene in tutto. Io naturalmente ogni week rientravo dalla mia lei. Il tutto successe a metà mese di Gennaio. La mia lei mi raggiunse. Lei 32 anni bel fisico ma molto timida e si vergogna molto del suo corpo, quando invece è perfetto. Anche mentre facciamo l amore non la si sente fiatare e oltre le cose classiche non si va. Dopo essere arrivata in stazione, siamo andati a casa, dove c era lui. Dopo le presentazioni di rito siamo andati a mangiarci una pizza tutti insieme. Quel sera tante risate e tanti discorsi. poi andammo tutti a letto. Parlando con lei mi ha detto che il mio coinquilino era veramente una brava persona e che le sembra strano che non abbia una compagna. Risposi che non ho mai chiesto il perché. Fecimo l amore. Il giorno seguente, la mattina, eravamo tutti e tre svegli e quindi caffè insieme, lui lavorava di pomeriggio. Quella mattina lei e lui restarono soli circa un 30 minuti il tempo io di farmi una doccia e prepararmi. Li sentivo parlare ma non capivo cosa dicevano. Andammo a uno e quando io restai con lei, le chiesi cosa si erano detti. Mi disse che ha chiesto come mai non aveva una compagna e che rispose che aveva scoperto che l aveva tradito con un suo amico. Era dispiaciuta ed in fondo, conoscendolo anche io. Arrivata sera, lei ottima cuoca, prepara un ottima cena. Lui l apprezza e alla fine fa i complimenti a me per avere una donna che sa ancora cucinare e a lei per la cucina e la bellezza. Entrambi diciamo grazie e lo rincuoriamo che prima o poi arriverà quella giusta. Poi tra un bicchiere di vino e un discorso tira l altro, arriva il momento di andare a letto. Lui dice buonanotte e mi raccomando non fate rumore ridendo e noi a ridere anche ed io rispondo tranquillo non ci sentirai siamo silenziosi e veloci. Lei dice che sono scemo e lui chiede, maliziosamente, il perché. Cade un po di imbarazzo ed io rispondo che noi, anzi lei siamo standard non usciamo fuori dal tema e a ridere tutti e lui, furbo, risponde non è che non sei tu che non sai portarla fuori traccia? Lei risponde con altra battuta che vorrei ma non sono capace. Ah si le dico… allora stasera andremo fuori traccia. Lei a ridere si si sogna diceva. Lui a battuta dice se avete bisogno chiamatemi sono sempre pronto. Io rido e dico che ancora ce la faccio solo e lui dice ma non perché non ce la fai da solo ma per uscire dal tema alla grande e rispondo che si annoierebbe con noi. Lei non risponde e si fa seria io e lui ridiamo. Poi tutti a letto e chiede scusa per le battute. Lei risponde si scherzava. A letto lei mi dice che sono stato stronzo a non rispondergli e dare quella risposta cretina quasi offensiva. Rispondo che stavamo scherzando. Si alza di colpo sul letto si spoglia mi fa spogliare ed io non capivo cosa succedeva… Lo chiamaaa… ho detto sei pazza.. Lo chiama un altra volta e lui arriva. ci trova nudi e lei dice di spogliarsi. Non se lo fa ripetere 2 volte. allora lei mi da il culo e inizia a fare un pompino a lui. Mi dice di leccarla e di stare zitto, io continuavo a sbraitare, ormai aveva il cazzo di lui in bocca e lui mi fa segno di leccargliela. Alla fine feci cosi. Poi disse a lui di scoparla e a mo di 69 prese il mio cazzo in bocca. io continuavo a leccare, quando vidi il cazzo di lui sopra il mio naso. Abbassai la testa e lo vidi entrare. Si stava scopando la mia lei ed io seguivo quel coso che entrava ed usciva e i suoi umori che gocciolavano sul mio viso. Stava per venire, io anche lei anche. Lui lo tolse velocemente dalla figa e le venne sul culo. io le venni in viso e lei sul mio naso con la sbarra di lui che gocciolava. Caddimo tutti e tre sul letto. Passarono 15 minuti senza dire una parola, quando lei disse, adesso vi sveglio e mi scopate per bene. Poi si gira verso i me e mi dice se questa variazione andava bene. Non dissi niente. Alla fine della serata disse che dora in poi saremmo stati tutti e tre insieme. Da allora ogni week comprese vacanze siamo sempre insieme siamo un trio fantastico.
Alla fine non lo avevo mai capito quanto troia fosse la mia lei.
 


ASCOLTA AUDIO LIBRI EROTICI - PROVA 30 GIORNI GRATIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.