Moglie trascurata si fa scopare da un altro uomo

Moglie trascurata si fa scopare da un altro uomo

Mio marito mi lasciava spesso da sola, stava sempre fuori per lavoro, a volte anche per settimane ed io avevo molto tempo libero che non sapevo come impiegare. Ho pensato più volte che durante le sue trasferte di lavoro mi stesse tradendo con qualcuno, probabilmente è così ma ormai mi sono rassegnata, preferisco far finta di niente. Quando torna, non ha per niente voglia di fare sesso con me, solitamente dopo aver cenato guarda la tv e poi si mette a letto, parliamo poco e sono sempre io a cercare di approcciarmi. Abbiamo un figlio che ormai ha 20 anni e studia fuori, in pratica siamo solo io e lui, o dovrei dire, sono solo io, per questo motivo ho iniziato a guardarmi intorno e cercare qualcosa che potesse occuparmi il tempo e darmi soddisfazioni. Mi piace molto leggere, ho cercato online dei circoli di lettura nella mia città, ne ho trovato un paio, il primo non mi ha soddisfatta pienamente, il secondo invece era interessante e sono rimasta. Tra le tante persone ho conosciuto Federico, un uomo di 45 anni divorziato, molto affascinante e virile, mi è stato subito simpatico ed anche io l’ho colpito, agli incontri per discutere dei libri ci mettiamo sempre vicini e a fine incontro restiamo un’oretta a parlare davanti ad un caffè. C’è forte sintonia ma soprattutto sento tanta attrazione sessuale, sono mesi che non scopo più con mio marito, non mi sento per niente desiderata, lui invece riesce a farmi sentire così e con gesti semplici, come un complimento al momento giusto o una carineria. Sa che sono sposata e sa che mio marito non c’è mai e quando c’è mi trascura, lui non riesce a concepire un comportamento del genere, dice che sono una bella donna e che dovrei essere sempre amata e desiderata. Un pomeriggio, dopo l’ennesimo incontro del libro, non resistito, volevo passare una serata con lui così l’ho invitata a casa a cena, ha accettato subito, quasi non aspettasse altro. Preparai una bella cena e indossai uno dei vestiti più sexy ed eleganti che avevo, scarpe coi tacchi e un leggero make up, volevo essere seducente. Arrivò con mazzo di fiori e una bottiglia di vino, mi riempì di complimenti e sottolineò per l’ennesima volta come mio marito fosse stupido a trascurarmi in quel modo. Apprezzò la cena, mangiammo lentamente e parlammo tanto, era un uomo interessante, mi prendeva molto e c’era fortissima attrazione, sembrava che entrambi aspettassimo che uno dei due si decidesse a fare qualcosa e fui proprio io a fare quel passo. Stavamo sul divano in salotto a chiacchierare e sorseggiare bicchieri di vino rosso quando istintivamente mi avvicinai e lo baciai, lui rimase piacevolmente sorpreso, posammo i bicchieri e riprendemmo quel bacio, la sua lingua entrò prepotente nella mia bocca. Gli montai sopra a cavalcioni, lui mi abbassò il vestito scoprendo che non indossavo il reggiseno, sorrise e si fiondò con la bocca sui capezzoli, li leccò e succhiò, io misi la testa all’indietro e mi lasciai andare a quel piacere. Sentivo il suo cazzo crescere nei pantaloni e spingere sulla mia fica, iniziai muovermi strusciandomi lentamente, era una sensazione bellissima. Poi improvvisamente mi prese di peso e mi fece sedere al suo fianco, si mise in piedi davanti a me, lo tirò fuori, era grosso, mi disse di succhiarglielo, la richiesta mi fece bagnare tutta, lo presi in bocca e gli feci un bel pompino, ci misi impegno, volevo farlo godere. Mi incitò dicendomi che ero bravissima, godeva e gemeva, mi teneva per la testa e spingeva il suo cazzo fino alla mia gola, mi scopava la bocca e mi riempiva dei sui liquidi, era pazzesco. Quando decise che quel pompino era abbastanza, mi strappò di dosso il vestito e le mutandine, mi allargò le gambe e mise la sua bocca sulla mia fica pelosa, leccò avidamente ogni centimetro di me, soffermandosi molti sul clitoride, mi fece venire un paio di volte, mi scopò anche con due dita, godevo come non facevo da tanto tempo ormai. La parte migliore fu quando mi sollevò di peso e mi fece stendere sul tappeto al centro del salotto, si spogliò completamente e si mise sopra di me, mi penetrò la fica e mi scopò fortissimo, mi teneva ferma e ci dava dentro, godevo come una troia in calore e gli chiedevo sempre di più. Cambiammo diverse posizioni, facemmo anche un 69 da favola, il suo cazzo nella mia bocca affondava senza tregua, mentre la sua lingua sembrava non essere mai sazia della mia fica. Mi scopò a pecorina, mi mise a novanta gradi e mi infilò il cazzo nella fica con decisione, dava colpi veloci ed io godevo, mi lasciavo andare al piacere senza freni, volevo solo prendermi tutto quel piacere che quell’uomo mi stava dando. Mi disse che ero una gran porcona, che lo aveva immaginato e che gli piacevo tantissimo, gli dissi che lo avevo desiderato dal primo momento e che volevo mi scopasse totalmente. Non se lo fece ripetere due volte, estrasse il cazzo dalla fica e me lo infilò nel culo, tutto fino in fondo, trattenni un urlo di dolore, dopo qualche secondo di spinte iniziai a provare piacere, godimento puro, lo incitai a fare più forte, lui mi tenne per i fianchi e aumentò il ritmo come se volesse sfondarmi. Raggiunsi altri orgasmi, poi lui uscì da me e mi fece tornare con la bocca sul suo cazzo, gli feci un altro pompino, questa volta lo portai all’orgasmo e lo feci sborrare sul mio seno. Fu una scopata pazzesca e non è stata l’ultima, ormai ci vediamo spesso e lo facciamo quasi tutte le volte, mio marito non c’è e quando torna, non sospetta niente, ho trovato il modo per non sfasciare il mio matrimonio e godere a pieno dei piaceri della vita. Non mi importa se eticamente è poco accettabile, mio marito mi trascura ed io ho bisogno di rimediare in qualche modo e poi sicuramente, in questo momento, si starà facendo qualche bella troietta.

FavoriteLoadingAggiungi ai tuoi preferiti
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.