L’amica di mia figlia

L’amica di mia figlia

Spread the love

Come puo’ un padre desiderare la propria figlia? E come puo’ una figlia desiderare il proprio padre? E mia moglie? E se ci scopre? Ma tanto non è successo nulla, o non ancora! Ma il pericolo, la tentazione è dietro l’angolo.Perversione, trasgressione? Certo non corro rischi per legge perchè oramai la “figlia” ha 25 anni, ma moralmente? come mi dovevo sentire? E dopo aver fatto sesso come mi sarei sentito?? In casa con mia moglie e con mia figlia?? E se mia moglie si accorge della tresca con qualche sguardo?? Erano tante le domande che mi ponevo, ma alla fine dicevo: va beh tanto non è successo nulla, mi faccio troppi film in testa!! Ma comunque per scherzare, perchè quando mi bacia, mi butta sempre la lingua in bocca? anche se trova la mia chiusa!! E poi per giocare se io sono steso a letto, mi si mette a candela sopra, inutile dire che subito mi si induriva, poi vederla nuda in bagno, dentro la vasca, con le sue tette (una terza abbondante, un capezzolo roseo perfetto, si tenevano su un piacere, la fichetta sempre depilata con una striciolina verticale appena sopra…
Mi presento sono Fausto,ho 51 anni splendidamente portati,tanta palestra da giovane e continuo movimento costante anche oggi per il lavoro che faccio, bel fisico, ancora statuario,pettorali definiti,belle gambe, anche mia moglie Linda si portava bene i suoi 47 anni, fisico alla Pamela Anderson per intenderci.E mia figlia? che c’entra in tutto questo? c’entra eccome, oramai dopo vari episodi, era palese che si era creata una distorta complicità, il tutto è nato un week end, mia figlia la descrivo, Barbara ovviamente nome di fantasia, capelli corti neri a caschetto appena sopra il collo, una terza di seno, culetto piccolino ma fatto bene, fisico magrolino,carnagione olivastra, avevo prenotato un albergo nella costiera cilentana per il week end, e prima di partire barbara mi disse, papà ascolta, può venire pure imma (la sua migliore amica) che ha perso la nonna e la facciamo distrarre un poco? Io risposi: certo barby,e smackk un bacio e abbraccio al collo, lo sò che mi accontenti sempre, per questo ti amo, sei il papà migliore del mondo! E già lì un fremito tra le gambe, il contatto di mia figlia al mio corpo, la sua vagina a contatto col mio bermuda estivo, sentivo il suo calore da sopra, ebbi un erezione pazzesca,ero bagnatissimo, dovetti scappare in bagno e farmi una sega e godere perchè oramai il sesso con mia moglie era diventato uguale e sempre lo stesso, organizzato, nessuno doveva essere in casa, una monotonia unica,. Ok, allora la chiamo e le dico che la passiamo a prendere! Ci avviammo verso casa di imma, la classica ragazza di oggi, tutta smartphone,trucco pesante e unghia lunghe, ma a me questo non interessava, mi faceva piacere che si distraesse.Giunti a destinazione, prendiamo un 4 lettini e due ombrelloni in un lido e inizia il nostro week end, finalmente mare, finalmente aria, spensieratezza, niente traffico,niente lavoro, immerso nell’acqua del mare a mezzo busto seduto sulla sabbia e contemporaneamente mi abbronzavo chiudendo gli occhi, ogni tanto li aprivo e vedevo che sulla spiaggia era tutto ok, le mie tre donne erano intente a chiacchierare all’ombra dell’ombrellone, e io finalmente avevo un pò di pace, mi stavo rilassando! Mi sbagliavo, avevo fatto male i conti, all’improvviso l’acqua fredda dietro la schiena mi fece saltare, erano le due streghe, e certo pensai, l’unione fà la forza, e ora volete la guerra dissi, e infatti iniziammo a schizzarci tutti e tre come i matti. Imma aveva un bel seno, come mia moglie,una quarta a occhio e croce, quindi le sue tette si muovevano tutte, quindi fu la prima a fermarsi, forse si vergognava un po’ perchè si notava, anche mia figlia glielo disse: imma ti si muovono tutte le tette ridendo come matte, si fermarono. e io anche ripresi la mia posizione,seduto,gambe stese nell’acqua del mare,braccia all’indietro,e di nuovo ad abbronzarmi nel mare, ma d’improvviso, sentii imma che diceva a barby: amore io salgo mi vado a mettere un pò sotto l’ombrellone altrimenti mi ustiono come primo bagno, Ok rispose Barby io resto un altro pò qui con papà!E infatti lei mi stava accanto, seduta come me, gambe stese a farsi baciare dal sole,ma era di fronte a me, le sue gambe le aveva appoggiate divaricate sulle mie, ecco che avverti di nuovo un fremito tra le gambe, il suo strusciarsi su di me, quelle gambe giovani,quella pelle elastica, quegli occhi chiusi mi inebriarono a tal punto che mi accorsi che le mie pulsazioni si erano fermate, oramai avevo l’acciaio tra le gambe, un pezzo di ferro, non si poteva nascondere l’erezione, e decisi di capovolgermi all’istante, così da non destare sospetti a barby. il mio uccello verso la sabbia, ma mia figlia non demordeva, e lamentandosi mi disse: e dai papà perchè ti muovi? ok allora mo mi metto sulle tue spalle, e infatti in men che non si dica eravamo schiena e schiena. Ma quanto potevo resistere? Ma adesso salirà sulla spiaggia e si mette vicino alla mamma e all’amica pensavo!tanti pensieri, uno più sbagliato dell’altro, Barby non aveva intenzione di salire, e neanche quella posizione le piaceva, infatti mi disse, papà finiscila e mettiti come stavi prima, quindi di nuovo gambe stese e le sue gambe divaricate appoggiate alle mie che ogni tanto potevo avvertire la spaccata del suo culetto sfiorarmi il mio rigonfiamento,stavo esplodendo, per contenermi pensavo, devo rimediare, allora cambiai posizione,mi misi inginocchiato sulla sabbia, così la mia eccitazione non veniva a galla e il mare l’avrebbe nascosta, non feci i conti con barby, che vista quella mia nuova posizione, anche lei si adeguò, stavolta le sue gambe erano divaricate, ma me le aveva avvolte al mio bacino, una specie di carriola se così la vogliamo chiamare, era inevitabile il contatto tra la mia durezza e la sua fica, il contatto veniva amplificato dall’ondeggiare della corrente del mare, una specie di scopata, mischiata a strusciamento sopra i costumi involontari, vedevo lei non volersi staccare, vedevo gli occhi chiusi di mia figlia barby farsi baciare dal sole, le sue labbra si mordevano bagnate dall’acqua.. ma la mia durezza tra le gambe era impossibile non l’avesse avvertita, lo faceva apposta a darmi dei colpetti con la fica sul cazzo, stavo scoppiando letteralmente, ma avevamo entrambi i costumi.D’improvviso barby apre gli occhi e mi dice fissandomi,anche i suoi occhi erano un misto tra volere godere,e continuare a giocare provocandomi, papà, ma sei eccitatissimo, hai un palo di ferro in mezzo alle gambe, e a quest’affermazione, ennesimo colpo della sua fica sul mio cazzo..e se ci fosse mamma qui cosa faresti?? e se io non fosso tua figlia che faresti ora?? gia sapevo che aveva avuto fidanzati,quindi le sue esperienze oramai le aveva avute,ma oramai avevo la mente appannata, complice il caldo e una barca di un pescatore che ci nascondeva da occhi indiscreti,la mia depravazione o la nostra depravazione, la guardai e senza proferire parola, con la mano destra sotto l’acqua, feci uscire il mio cazzo, le dissi: guarda bene cosa farei.. mi afferrai il cazzo, le spostai il costume a slip nero finalmente il mio cazzo si fece strada dentro la sua fica, caldissima, stretta,senti mia figlia gemere: ahhh … papà che fantastico cazzo che hai, fotti la tua bambina forza, il mio cazzo pulsante stava godendo, vidi che chiudeva di nuovo gli occhi e alzava la testa al sole, le entrai tutto dentro, colpi fermi e decisi, vidi barbara mordersi la labbra dal piacere, zitta dissi io, e non fare smorfie che ci guardano mamma e imma dalla spiaggia, si fottimi così, fotti tua figlia, ti piace la fica di tua figlia vero? e io: siii tantissimo e tu sei la mia cagnetta, stai godendo vero porcellina? siii papà, continua non fermarti ti sborro sul cazzo…e senti avvolgermi il cazzo da un calore….sta vendendo la mia puttanella… e io le riversai il mio fiume di piacere dentro il suo stomaco…prendo la pillola papà, dobbiamo rifarlo e mi devi spacare il culo come fai con la mamma. hai un cazzo fantastico. Continua .
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.